Libro-ovetto sconsigliato ai chierichetti!

La settimana comincia bene!
Oggi “ Se questo è un uovo” vi lancia un consiglio assolutamente anti-pasquale. Ma come? Non è la rubrica dei libri da leggere a Pasqua? Beh, sì, ma mica potete prendere la cosa troppo sul serio!

Le Paoline non gradirebbero, ma noi vi proponiamo “Gli ultimi giorni” di Andrew Masterson.

Joe Panther è un uomo pericoloso e dai molti segreti. Spacciatore di droga, detective privato a tempo perso e occasionalmente killer, Panther è soprattutto Yeshu ben Panthera, ovvero Gesù Cristo, il messia morto sulla Croce e resuscitato dopo tre giorni. O almeno, lui ne è convinto: “In fin dei conti, non sono un genio del crimine. Sono soltanto un messia che si trova a vivere in tempi duri”. Quando una ragazza viene crocefissa e decapitata in una chiesa di Melbourne, il parroco, sospettato dell’omicidio, assolda Joe Panther perché lo discolpi scoprendo il vero assassino. Ma il caso, che vede coinvolti una banda di pornografi, sette religiose millenaristiche e servizi segreti vari, si rivela molto più intricato del previsto.

Su ibs i commenti sono discordanti. Qualcuno lo definisce ironico, feroce, cattivo, blasfemo… praticamente una genialata! Ma per altri è solo una buffonata illeggibile. Beh, in redazione l’abbiamo letto in due – è vecchiotto e, come al solito, la Conventi l’ha preso usato… sarà mica tirchia?! – e l’abbiamo apprezzato. C’è da dire che la redazione tende a preferire i testi dissacranti e assolutamente scorretti.

Per fare i bravi ragazzi, aggiungiamo il consiglio letterario anti-quaresima: un libro di cui non potrete più fare a meno, un testo che forse sarebbe più adatto alla rubrica “La nicchia, togli il piede dalla fossa!”… ma è ben raro che i nostri consigli tendano al commerciale!

“Per la gloria del baccalà” di Petronio Petrone, l’emozionante trama racconta: “Baccalà a chi? Ma come si permette, lei non sa chi sono io!” La storia e la vita del pesce dai tanti nomi che, dalle gelide acque del nord, per secoli ha sfamato popolazioni, le ha salvate dalle carestie, ha causato guerre e feroci combattimenti. La lunga odissea dei vichinghi giunti per primi, attraversando il mare su navi disagiate, sino ai banchi di Terranova, dove i pesci si pescavano con le mani. Come riconoscere il Gadus Morua, ovvero il pesce chiamato merluzzo che diventa baccalà e stoccafisso dalle altre qualità? In questo volumetto tante curiosità e ricette straordinarie.

Questo purtroppo non l’abbiamo letto, ma se la Conventi lo becca alla bancarella dell’usato vedrete che non se lo lascerà scappare.


About these ads

Tag:

Informazioni su Gaia Giramenti

Scrivo, ma posso smettere quando voglio.

Che fai? Commenti?

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Iscriviti

Ricevi al tuo indirizzo email tutti i nuovi post del sito.

Unisciti agli altri 4.454 follower

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: