I misteri di un mercante e dei suoi quattro angeli

La settimana scorsa, per Sul Romanzo, ho scritto la recensione di “L’enigma dei quattro angeli/Il mercante di libri maledetti”. Se non avete letto l’articolo e se non avete voglia di farlo, ve lo riassumo in poche parole: sono lo stesso libro, nessuno si è preso la briga di dirvelo ma è proprio così.

Vi invito a leggere i commenti a quel post, ce ne sono di interessanti. Uno di questi mi ha particolarmente colpito, è di Luca, ve lo riporto con un copia-incolla:
Comunque, giusto per dire, ho postato un messaggio nei blog che esaltano l’opera di Simoni dicendo, bene o male, quello che ho detto qui. Il risultato è che NESSUNO ripeto NESSUNO dei blog su cui ho scritto ha pubblicato il mio commento. Come la vogliamo chiamare? Sudditanza? Gaia a me questa cosa ha preso malissimo, vedere uno che va in televisione a raccontare balle pur di vendere e tutto il sistema editoriale dietro a supportare o a leccare i piedi è davvero irritante. Questa cosa è da denunciare a più non posso su tutti i siti di cultura.

La cosa mi è parsa strana e misteriosa, mi sono quindi data la pena di cercare “L’enigma dei quattro angeli” (cercare l’altro sarebbe stato troppo facile) su Google.
Eccolo lì, su Google book!

(pagina cliccabile)

Come potete vedere, ci sono diversi link che parlano di questo libro. Avete voglia di fare lo stesso giochino che ho fatto io? Cliccateli… (ovviamente sono cliccabili!)

Tu lo clicchi e…

Ok, proviamo il prossimo.

Tu lo clicchi e…

Ah, ok, clicca sul sì e…

Come non detto, andiamo al successivo.

Tu lo clicchi e…

Ho effettuato il login e cercato “L’enigma dei quattro angeli”, non c’è, non esiste più.

Avanti col prossimo!

Tu lo clicchi e…

Niente, nemmeno qui.

Vediamo che succede col prossimo link…

Tu lo clicchi e…

Mah! Andiamo al prossimo, magari abbiamo più fortuna.

Tu lo clicchi e…

Toh! Ma allora il libro esiste! Riproviamo, vediamo d’averne conferma…

E il link sul blog di Radio Monte Carlo… ta dan…

Proviamo il prossimo.

Tu lo clicchi e…

Non contenta, passo al prossimo.

Tu lo clicchi e…

Certo sembra strano che anche Il Filo abbia questo problema online, eh?

Ok, ok… passiamo all’ultimo link.

Tu lo clicchi e…

Salta fuori un libro differente. Ma guarda che è ben strana ‘sta faccenda!

Allora, tanto per essere certi che non sparisca anche da anobii

Ora, gentilissimi blog letterari che avete censurato i commenti di Luca, gli volete dare modo di esprimere i suoi dubbi che forse non sono soltanto paranoie? Grazie.

Ah, quasi lo scordavo! Ibs ha dimenticato di inserire “L’enigma dei quattro angeli” nella pagina dedicata a Marcello Simoni!

Ma ilmiolibro.it ha una memoria migliore.

Sia chiaro, il giochino funziona con diverse ex-pagine a “L’enigma dei quattro angeli”, vi invito a scoprirne altre.
Poi, per carità, potrebbe essere soltanto un caso…

Annunci

Tag:,

About Gaia Conventi

Scrivo, ma posso smettere quando voglio.

14 responses to “I misteri di un mercante e dei suoi quattro angeli”

  1. Mario Borghi says :

    A te Agatha Mary Clarissa Miller Lady Mallowan, fa un baffo. Perché non provi a scrivere alle redazioni di quei siti chiedendo lumi?

    Mi piace

  2. G.V. Falconieri says :

    Questa è multimedialità. Non contento di averci regalato fantastici e misteriosi misteri, frasi palindrome da decifrare, unicorni da colorare, l’autore ha deciso di rendere misteriose anche le origini della sua opera.

    A questo punto, sono più che mai deciso. Voglio procurarmi una copia de “l’enigma dei quattro angeli”; per far questo ho deciso di mettere insieme una compagnia di avventurosi affetti da cretinismo e ammorbare il lettore per trecento pagine di dubbio gusto.

    Io ho visto cose che voi umani non potreste immaginarvi… Navi da combattimento in fiamme al largo dei bastioni di Orione… e ho visto i raggi B balenare nel buio vicino alle porte di Tannhäuser. Ho visto libri nascere e scomparire in pochi anni nel silenzio cosmico. Case editrici pubblicare libri misteriosi e maledetti… E tutti quei momenti andranno perduti nel tempo come lacrime nella pioggia. È tempo di morire…

    * muoio leggendo “l’enigma dei quattro angeli” *

    Mi piace

    • Gaia Conventi says :

      Eh, lo so, il mistero s’infittisce, la nebbia sale a nascondere piedi caprini, l’ululato agghiacciante scuote la brughiera… e i link spariscono – la paura fa brutti scherzi -, risucchiati in un vortice di nascondino e palla prigioniera.
      E’ triste, dannatamente triste, ma se ti piace il bookcrossing, posso “liberare” il testo che cerchi, liberarlo nella tua buchetta delle lettere. Solo allora, mio gentile amico, potremo dargli degna sepoltura.

      Mi piace

  3. Lucia says :

    Vorrei precisare a nome di recensionilibri.org che il libro qui segnalato era presente sul nostro sito ben 4 anni fa (cioè di qualche era geologica fa) quando il sito era ancora un blog e risiedeva su blogspot.

    Con il lancio del nuovo sito molti contenuti sono stati rimossi, tra cui quello in questione, quindi non c’è da parte nostra nessun complotto a favore o contro l’auote.

    Mi piace

    • Gaia Conventi says :

      Grazie Lucia, siamo lieti di questa precisazione.
      In realtà, semmai ci fosse un complotto, sarebbe roba da Giovani Marmotte… e io non credo a questo genere di cose, preferisco i piani ben riusciti (mentre questo fa acqua da tutte le parti).
      Prendo quindi per buona la tua spiegazione e ti ringrazio per avercela fornita.

      Mi piace

  4. Micaela says :

    Ciao Gaia, complimenti per la tua recenzione così accurata.
    Vorrei aggiungere, se posso, un altro punto che mi ha molto amareggiata sulla vicenda “Marcello Simoni”.
    Tanti anni fa, Marcello Simoni faceva parte di un gruppo di scrittori esordienti di Bologna che si riunivano in un’osteria che ero solita frequentare l’ “osteria delle donzelle” di Bologna, dove sono esposti i libri degli autori di questo gruppo.
    E indovina un pò chi c’é… Marcello Simoni con il suo libro “l’enigma dei quattro angeli” edito dall’edizioni il filo.
    La cosa che mi amareggia é che, sia lo scrittore, che la casa editrice non sono stati onesti, visto che di tutto questo non se ne é mai fatta menzione da nessuna parte.
    Addirittura Simoni si é fatto togliere dal sito dell’osteria delle donzelle, anche se ne é rimasto il nome quale “fondatore” di questo gruppo di esordienti.
    Purtoppo ho comprato già il libro, ma il secondo, anche se sarà un best seller, mi rifiuterò di leggerlo, perché trovo questo genere di marketing scorretto.
    Non si devono mai rinnegare le proprie origini.
    Un grande salutone.
    Micaela

    Mi piace

  5. enza says :

    Ciao Gaia,
    Ho finito da poco questo libro e devo dire sono rimasta un bel po’ delusa 10€ persi pensavo….se avessi saputo che era anche riciclato…mamma mia che fregatura !!!

    Mi piace

    • Gaia Conventi says :

      Eh, cose che capitano… ho avuto modo di dare una sbirciata al seguito – il secondo volume di questa memorabile trilogia – e posso già anticiparti che è fatto della stessa pasta. 🙂

      Mi piace

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: