Sfott the spot: Martini, lo sfigato e il tacchino

Per vedere correttamente questo spot dovete munirvi di due apparecchi televisivi, in quello di sinistra assisterete alle versione sfigata, in quello di destra il tale si trasformerà invece in un tacchino di prima categoria, uno di quelli a cui infilereste volentieri le dita negli occhi.

A conti fatti non saprei chi scegliere tra i due…


Musichetta deliziosa, lo sfigato si avvicina al pub agghindato a festa con la cravatta della prima comunione.

A sinistra il buttafuori fa il suo mestiere, a destra si fa prendere per il culo: bacio sul capoccione, ma pensa Beppe, ma sei proprio tu, ovviamente la fila rimane immobile, nessuno che prenda a sberle il gradasso. Certo, certo…

L’amico sfigato/figo entra nel locale.

A sinistra non lo cagano manco di striscio, a destra la barista sembra miss Martini. Lo serve abbondantemente, è da solo ma la tipa riempie quattro bicchieri senza chiedergli se ha portato anche tre amici immaginari.

Nel frattempo, a sinistra, lo sfigato fa i solchi coi gomiti sul bancone, a destra sta invece intortanto amabilmente la barista.

Si siede a un tavolo, destra e sinistra, in entrambi i casi con altri sfigati della sua risma. Si scopre quindi che gli amici immaginari sono amici reali, se ne stavano lì a bocca asciutta – che tirchi! – attendendo l’arrivo del cretino pagante.


Risate femminili arrivano da dietro la tenda, immagino sia una serata per sole donne, quella che organizzi una volta al mese per sparlare dei partner, mariti e compagni che quando escono con gli amici fanno i tacchini con tutte le minigonne che incontrano.
A sinistra il tale si vergogna come un ladro per aver sbirciato, a destra invece attacca pezza e si unisce alle donzelle, portando con sé anche il trio con cui era seduto poco prima. Ora il quadro diventa uno solo, le sgallettate accettano la compagnia di questi tipi mai visti prima, grandi sorrisi.

Martini aiuta a relazionarsi col prossimo: se si è brilli si è brillanti! Evviva!

Tag:

Informazioni su Gaia Conventi

Scrivo, ma posso smettere quando voglio.

3 risposte a “Sfott the spot: Martini, lo sfigato e il tacchino”

  1. gian mario dice :

    dove la trovo una cravatta come quella dello spot?!?!?1 🙂 sono serio….!!!!

    "Mi piace"

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: