Farsi tradurre all’estero? Bisogna essere poeti, magari viventi, meglio se presidenti di qualcosa.

Ah, io non lo so, di poesia non ne capisco. Eppure il dubbio di Aldo Nove potrebbe anche non essere una chiavica, eh?

Ma chi è ‘sto poeta? Tu vai sul sito dell’AGCom e scovi la sua biografia (QUI) e poi ti fai un giro in rete e becchi pure qualche poesia. Metti caso proprio QUI.

Ressa

La penuria di te mi affolla l’anima. (Peccato avessi letto “peluria”… e con “peluria” mi era piaciuta un mucchio).

Ma anche QUI, volendo.

Verrà l’estate

Verrà l’estate e avrà il tuo vestitino. (Poesia degna di un tramista, nevvero?)

Prospettiva

Noi di Reggio a quelli di Messina – che gli stiamo di fronte – solo una cosa invidiamo: la visuale. (Ci si fa sopra una puntata di Zelig, no?)

E avanti così, ché io sono poetica come un copertone e lui è presidente dell’AGCom.

About these ads

Tag:

Informazioni su Gaia Giramenti

Scrivo, ma posso smettere quando voglio.

29 risposte a “Farsi tradurre all’estero? Bisogna essere poeti, magari viventi, meglio se presidenti di qualcosa.”

  1. sarapintonello dice :

    leggendo quelle poesie………mi sono commossa….
    a Neruda gli fa un baffo….

  2. Tales Teller dice :

    Certo che proprio non resistiamo alla tentazione di fare figure di cacca in giro per il mondo. Uno stranierone felice, ancora miracolosamente legato al mito del rinascimento italiano, che ci veda come una delle colonne portanti della cultura mondiale, si trova in mano una simile cagata e …

  3. Tales Teller dice :

    Per altro:

    “Verrà l’estate e avrà il tuo vestitino”

    Non ricorda un zinzino:

    “Verrà la morte ed avrà i tuoi occhi”

    Con la differenza che di Pavese ci vergogniamo meno.

  4. Iannozzi Giuseppe dice :

    I poeti vengono letti ogni morto di papa, figurati a tradurli all’estero. In ogni caso, i poeti italiani meglio che non vengano tradotti: fanno già abbastanza schifo in lingua originale.

  5. Sebastiano Zanetello dice :

    Se vi va bene che la filastrocchi,
    “Verrà l’estate e avrà il tuo vestitino”
    per me non vale due baiocchi:
    a me ricorda più di uno zinzino
    quel tal “Verrà la morte e avrà i tuoi occhi”.
    L’arrivo dell’estate è ormai vicino:
    verrà e ti toglierà il tuo vestitino.

  6. Claudio Guiduccio jedi Spega dice :

    Ho letto un suo libro.
    Io avevo messo una piega nella pagina della poesia:
    “Verrà l’estate e avrà il tuo vestitino”

    A me piace.
    L’ho trovata ironica e sensuale.
    E mo’ sparateme !

  7. paolo f dice :

    Gaia: non so perché, ma ho la sensazione che se scrivessimo un libro insieme faremmo una montagna di soldi.

Che fai? Commenti?

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Iscriviti

Ricevi al tuo indirizzo email tutti i nuovi post del sito.

Unisciti agli altri 4.452 follower

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: