Cuciniamoci un vip: i libri cucinieri delle star.

Panorama.it ci racconta quello che, col Natale dietro l’angolo, più temevamo: tutti i vip si sono messi a cianciare di ricette di cucina.

Gwyneth Paltrow propone – a ben 29 euro – il suo Appunti dalla mia cucina. 150 ricette sane e semplici da un’icona del nostro tempo (qui).

«È il ricettario della eterea attrice hollywoodiana, che tra un manicaretto e l’altro racconta aneddoti di vita privata, soprattutto con il padre», dice Panorama.it. «Qualcuno ha dubitato che a scriverlo sia stata la Paltrow e non ha gradito la facilità con la quale la star dà indicazioni su come realizzare piatti a volte troppo elaborati». Altri – io, ad esempio – si sono chiesti perché, oltre a lei, dobbiamo sorbircii anche papà Paltrow. Grazie Gwyneth, ma a Natale ognuno si cucchi i propri parenti!

Eva Longoria (qui) confeziona un ricettario tutto casa e famiglia e «snocciola consigli su come preparare cibi tex mex ».

Sheryl Crow (qui) – che ci mette il nome –, con la collaborazione del «suo chef personale, Chuck White» – che ci mette le ricette –, punta su «verdure fresche e di stagione» per rimetterci tutti in forma.

Mario Lopez – presentatore di Mtv – è autore di Extra Lean (qui).

Manuale cuciniero che promette di rendere tutti “super snelli”. Ci trovate ricette e consigli per restare in forma, mi sono intristita solo a pensarci.

Da tutta questa cucina così sana – troppo sana, potrebbe farci male – forse ci salva Gerard Depardieu (qui), col suo My cookbook. Macché! Trenta euro e passa la fame…

Tra i vip cucinieri anche Oprah Winfrey (qui) e Jessica Harper (qui), con una copertina poco rassicurante.

Oltre a firmare il longseller Open, Andre Agassi «ha anche contribuito a Star palate […] una raccolta di ricette di personaggi famosi». Tra i vip cucinieri presenti nel libro, anche Robin Williams, Britney Spears, Jay Leno e Pierce Brosnan. «Da segnalare lo scopo benefico del libro, il cui ricavato va a favore della ricerca medica».

Veniamo finalmente ai vip di casa nostra.

Benedetta Parodi sta su Giramenti già da tempo, abbiamo anche Antonella Clerici (qui in versione Grand Soleil) ma solo per la sua grande performance in ambito pubblicitario. I libri delle due signore vendono sempre bene, mette invece un po’ di tristezza il ricettario di Fabrizio Bracconeri, «meglio noto come il Sacchi dei Ragazzi della III C, serie tv cult degli anni ’80, ora in tv al fianco di Rita dalla Chiesa in Forum».

«Rita consiglia… Le ricette di Bracco» – qui – sperando che le cibarie non siano riciclate come il personaggio.

Serena Autieri – che magari meriterebbe d’essere online il giovedì – dà il suo contributo al benessere mondiale con Un pizzico di sale. Tra le note, sul set, in giro per il mondo e in cucina, appassionatamente (qui) – il titolo è vagamente verboso –, «un ricettario che unisce consigli in cucina ai racconti della soubrette, dall’infanzia a Napoli ai primi successi, passando per i racconti privati su amori e famiglia». E anche qui la fame se ne va a spasso.

Maria Sensi – «ovvero la moglie del Presidente Sensi, una vita passata tra il marito e lo stadio a seguire la Roma» – dà alle stampe Ricette dal cuore giallorosso (qui) – e ti pareva! –, con «consigli preziosi per realizzare succulenti piatti della tradizione romana»


(La copertina è invitante quanto un rigore sbagliato).

Tra le curiosità ammeregane – televisive e cuciniere – troviamo In the Kitchen with Miss Piggy.

Il Peanuts Cookbook, «con Charlie Brown alle prese con dolcetti e toast»

The Soprano’s Family Cookbook, con sottofondo di Bocelli per creare la giusta atmosfera.

The StarTrek Cookbook… ai confini dell’universo coi piedi sotto al tavolo!

Tag:, , , , , , , , , , , , , , , , ,

Informazioni su Gaia Conventi

Scrivo, ma posso smettere quando voglio.

35 risposte a “Cuciniamoci un vip: i libri cucinieri delle star.”

  1. minty dice :

    Dirò, un pensierino sulle ricette dei Muppets, dei Peanuts e di Star Trek lo farei pure 😀

    Per il resto, non sparlerò mai più della Benedettina Parodi, dopo che mi ha salvato una cena in solitaria, in cui in casa eravamo rimasti solo io, i gatti, un cartone d’uova e poco altro (e io non amo particolarmente frittate & soci). E fra i millemila libri di cucina di mia madre, ho scoperto che solo il suo (ricevuto in regalo dalla genitrice, che essendo Clerici-fan non l’avrebbe mai comprato di per sé) riportava una ricetta – facile e fattibile – per i pancake… *_*
    (Sì, ho poi cenato a pancake, miele e marmellate fatte in casa. Non mi formalizzo molto su cosa-mangiare-a-che-ora, io… XD)

    "Mi piace"

  2. Lorenza dice :

    Eh…come diceva la nonna “Tu prepara una ricetta passabile e troverai sempre qualcuno che se la mangia! ” 😀

    "Mi piace"

  3. Elisa dice :

    Quelli dei Peanuts e dei Muppet li comprerei! 😀
    Gli altri onestamente non riesco nemmeno a capire che senso abbiamo… e mi stupisco sempre che ci sia qualcuno che li compri…

    "Mi piace"

    • Gaia Conventi dice :

      Non si capisce perché i vip s’incaponiscano a scrivere ricettari. Ci sarà qualcuno che li compra.
      Ma chi, santo cielo? Chi compra ‘sti libri? Di chi è la colpa??? 😉

      "Mi piace"

      • Lorenza dice :

        Appunto, allora torniamo al titolo di questo Blog “Cuciniamoci un vip” e se provassimo quella ricetta in lavastoviglie ? Un bel pasticcio di Vip cucinieri…sai che abbuffata ? 😀

        "Mi piace"

        • Gaia Conventi dice :

          Tutti in lavastoviglie? 😀

          "Mi piace"

          • Lorenza dice :

            Beh…qualcuno se vuoi lo salviamo, ma poi direi che gli altri ce li potresti infilare tutti, così rinnovi la tua lavastoviglie! Ti vedo l’occhietto che brilla da qui ! 😀

            "Mi piace"

            • Gaia Conventi dice :

              Se i vip ci stanno tutti – spingendo lo sportello della lavastoviglie come ci si accanisce sulla valigia che non vuole chiudersi -, direi di non lasciare fuori nessuno. Questa è gente che si offende se non la metti in mezzo!

              Poi vediamo se, col brillantante, migliora il loro acume librario. Ebbasta con ‘sti manuali vip-cucinieri! 😀

              "Mi piace"

  4. Seppia dice :

    Il Libro delle ricette per antonomasia è quello di Ada Boni, il talismano della felicità, un libro di un secolo fa scovato dalla grande Dabogirl, che lo spaccia sul suo blog di degenerazioni (non metto il link ‘chè non so se posso).
    Altro che lavastoviglie, le ricette commentate sono f.a.n.t.a.s.t.i.c.h.e.
    baci e seppie

    "Mi piace"

  5. Gaia Conventi dice :

    Il link lo metto io: http://dabogirl.wordpress.com/
    Giramenti cova in seno molti utenti cucinieri, un link così può fare comodo. 😀

    "Mi piace"

  6. Daniela dice :

    Ho fatto indigestione semplicemente leggendo i titoli. Ma quanti ce ne sono? Tutti cuochi eh? Pensare che gli italiani la carne non se la possono permettere quasi più, quindi in tempo di crisi il ricettario della Crow fa al caso nostro! Io mi ricordo l’enciclopedia di mia madre e tutte le raccolte di fascicoli che al tempo andavano di moda (credo che pure Mani di fata desse un allegato una volta alla settimana). Anni fa ho comprato Afrodita, ti giuro che è ancora lì da leggere. Però ho il primo della Parodi e un altro preso in autogrill (scontatissimo) su ricette di pesce. Insomma sarà per le intolleranze che ho, ma l’editoria di cucina con me non fa molti soldi 😉

    "Mi piace"

  7. Dea Silenziosa dice :

    Tutti sti vip che si mettono a dar ricette… nooooooooooooooooo!

    "Mi piace"

  8. Tale's Teller dice :

    Dal parla come mangi, attraverso allo scrivi come mangi per arrivare allo scrivi quel che mangi.

    "Mi piace"

  9. stranoforte dice :

    Gualtiero Marchesi, Il cucchiaio d’argento e Il talismano della felicità abitano da anni sullo scaffale della mia cucina, ma da qualche anno sono arrabbiati con google.

    "Mi piace"

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: