Il tempo è pirata e l’uscita è mirata.

Ringraziandovi per le segnalazioni – una più bella dell’altra! –, oggi diamo spazio a una nostra cortese utentessa: Maria Stellina Del Mattino. Ovviamente è un nome di fantasia, in caso vi capitasse d’incrociare davvero una Maria Stellina Del Mattino, sentitevi autorizzati a renderla orfana.

Maria Stellina ci racconta di una casa editrice dagli intenti simpaticamente megalomani: «L’obiettivo e’ diffondere 35.000.000 di copie in 15 giorni». Stiamo parlando di Tempopirata, e qui trovate il blog.

Che sarebbe, dunque, Tempopirata?

Il progetto è talmente rivoluzionario da mandare in tilt anche l’editor. Ma noi non siamo tipi che badano a queste sottigliezze, ci mancherebbe! Certo Maria Stellina ci fa pure notare che magari l’inglese avrebbe bisogno d’una revisione e di un cambio gomme…

Difatti la pagina Facebook di questa casa editrice si lascia escappare un’uscita alla noio volevam savuàr. Ma per robetta così non è mai morto nessuno, certo non «in Italia, Spagna, Francia, Germania, Regno Unito, Olanda, Albania». L’importante è capirsi. Un po’ come accade nel video “Intervista con sottotitoli” sul sito di Tempopirata.

Il progetto potrebbe avere un grande successo, oppure – come commenta qualcuno sul profilo Facebook dell’autore universale, lanciato in simultanea come nei migliori film di fantascienza –, gli esiti potrebbero essere ben diversi.

Be’, tutto può essere.

Tag:

Informazioni su Gaia Conventi

Scrivo, ma posso smettere quando voglio.

11 risposte a “Il tempo è pirata e l’uscita è mirata.”

  1. LFK dice :

    35 milioni di copie? Ma che fanno, pubblicano la Bibbia?

    "Mi piace"

  2. KINGO dice :

    A Filipponio non ci ho creduto, ma a questa sì, purtroppo…

    "Mi piace"

  3. Gaia Conventi dice :

    L’importante è puntare in alto!

    "Mi piace"

  4. stranoforte dice :

    Tra poco pubblicheranno anche “baciami a candela”.

    "Mi piace"

  5. stranoforte dice :

    Le imperfezioni grammaticali e verbali, il parlare in prima o terza persona nella medesima frase e le ripetizioni, devono essere la conferma dell’autenticità delle parole scritte da una persona normale. Una persona qualunque, non da uno scrittore. Prima della pubblicazione ammetterò che venga corretta esclusivamente la punteggiatura e gli accenti.

    "Mi piace"

  6. GabriG dice :

    Se la versione inglese l’ha scritta lo stesso che scrive sul blog rischiamo pure l’incidente diplomatico…

    "Mi piace"

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: