Giramenti & Bookcrossing: “Sherlock Holmes e la tragedia del Titanic”.

A spasso per Ferrara – era il 14 agosto, erano le 23 e transitavo lesta e furtiva nel cortile del castello estense – ho abbandonato al suo destino Sherlock Holmes e la tragedia del Titanic.

L’avevo recensito e stroncato qui, avevo anche tentato di sbarazzarmene col paccozzo commentozzo dei tremila commenti – qui – senza tener presente l’effetto boomerang, difatti la Tigli me l’ha nuovamente smollato.
Ho quindi deciso di dargli una nuova opportunità di redenzione, ché io sono personcina caritatevole e ottimista un mucchio.

Con un po’ di fortuna anche questo brutto libro troverà il lettore che saprà apprezzarlo.

Tag:, , ,

Informazioni su Gaia Conventi

Scrivo, ma posso smettere quando voglio.

12 risposte a “Giramenti & Bookcrossing: “Sherlock Holmes e la tragedia del Titanic”.”

  1. Alessandro Madeddu dice :

    Povero Holmes, si direbbe condannato a ritrovarsi in brutti libri. Qualcuno si ricorda “La guerra dei mondi di Sherlock Holmes”?

    "Mi piace"

  2. Stranoforte dice :

    E se ti multano per inquinamento culturale?

    "Mi piace"

  3. LIam dice :

    Uhm… non è un oblò, ma l’immancabile lente concentrata sul cristallo di saccarosio sospetto. Elementare…

    "Mi piace"

  4. Pippo Russo dice :

    Ma perché invece non ti offri per scrivere il sequel? Tipo “Sherlock Holmes contro John Holmes, un affare di pipe”…

    "Mi piace"

  5. Pippo Russo dice :

    Tocco di classe della Conventi! 🙂

    "Mi piace"

  6. Mihaela dice :

    No, Fabio Volo no.
    Ci sono molte altre letture interessanti: gli ingredienti dei detersivi, le ricette consigliate sui pacchi della pasta, le istruzioni d’uso dei medicinali, le promozioni del supermercato…

    "Mi piace"

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: