Tramisti a fine anno. Col botto! (Prima parte… poi ritorna).

E proprio non si poteva evitare: concludere l’anno coi tramisti è come dire che niente potrebbe andare peggio.


Come si chiamava quel scrittore russo?

Attenti che questa è difficile.

quello che visse nel 800 o 900 circa
poi ha fato pure l’attore credo, aveva la barba lunga, cioè pareva uno di quei barboni che si vedono x strada, avete presente?

Sto tentando di capire se dici sul serio o se ci stai raccontando una chiavica.

ha anche ha fatto un libro sula guerra, sapete il titolo? ci sono scene fighe stile call of duty?
me lo consigliate?

E il dubbio mi uccide.

Aiuto pagine del libro?

Pronti!

Sto scrivendo un romanzo che spero di pubblicare un giorno,scrivendo al computer il primo capitolo mi vengono poche pagine,sono alla quinta e ciò mi spaventa perchè il romanzo è tutto nella testa,ma ho paura che le pagine siano poche e quindi il libro non raggiunga le 300 pagine che spero…

Potresti cominciare mettendo uno spazio dopo la punteggiatura. Vedrai che il libro si allunga.

Voi che mi consigliate?Mi fermo e quindi rinuncio alla stesura?

Ottima idea!

Gradirei non essere offesa

Su Giramenti? Impossibile.

Ti piacciono gli horror e lo si nota dal tuo quesito.

Quanto si guadagna a scrivere libri? (150-200 pagine)?

Tenendo presente che tutti possono scrivere un libro ma volendoci moderare col numero di pagine per non sembrare spocchiosi.

quanto si guadagna a vendere libri sia “rigidi” e sia “ebook”?

Quel rigidi sta per cartacei, e questo la dice lunga.

Vorrei pubblicare il mio libro, come fare?

L’hai scritto nella letterina a Babbo Natale? L’hai chiesto fortemente al Bambinello? Hai frignato con mamma e papà per farti pagare la pubblicazione?

E un anno che ho scritto un romanzo di fantascienza e adesso che siamo alla fine di questo 2013 faccio il conto finale. Non è stato facile scriverlo, ma sono riuscito a tirare fuori la storia che avevo dentro e mi sarebbe piaciuto tanto pubblicarlo.

Quindi?

Provai ad inviarlo ad alcune case editrici ma non ho mai ricevuto risposte!

Potrebbe voler dire qualcosa.

Ora non ho proprio voglia di riprovarci.

Hai ragione, è tempo che siano gli editori a ricambiare la cortesia! Aspettali sullo zerbino di casa, vedrai che arrivano.

Però mi piacerebbe almeno farlo leggere e poterne parlare con altri appassionati ma ho sempre paura che qualcuno mi copi la storia.

Il cassetto, caro mio. Il cassetto è il posto più sicuro del mondo.

Ho trovato su internet che c’è anche l’autopubblicazione, ma non so quanto sia affidabile e concreto il risultato, voi che ne dite?

Perché non dovrebbe essere affidabile? Fai tutto tu. E chi fa da sé…

Ho visitato alcuni siti web, a me sembra che sia soltanto un’altra faccia della stessa medaglia, i soliti editori interessati a business e basta, senza alcun interesse per l’autore come persona.

Ah, ecco. In realtà è il solito business che non guarda nemmeno il testo. E l’editore? Lui fa un altro mestiere.

Umberto Eco indirizzo email?

Ecco, sì, avete per caso l’email di Umberto Eco?

Salve utenti, ho bisogno del vostro aiuto.

L’avevamo notato.

Se qualcuno di voi fosse in possesso del reale indirizzo email (o di qualche altro contatto) di Umberto Eco, potrebbe riferirmelo?

Perbacco!, certamente.

Ho già scritto a “umbertoeco@unibo”, ma pare che l’indirizzo sia inattivo.

Chissà perché…

Ma per fortuna gli utenti rispondenti si rivelano sempre utili.

Purtroppo la tramista non ha apprezzato i loro sforzi.

Annunci

Tag:, ,

About Gaia Conventi

Scrivo, ma posso smettere quando voglio.

13 responses to “Tramisti a fine anno. Col botto! (Prima parte… poi ritorna).”

  1. Alessandro Madeddu says :

    Belli e bravi i tuoi tramisti: attivi fino all’ultimo dell’anno!

    Mi piace

  2. LFK says :

    Indefessi lavoratori i tramisti. Ah, io l’indirizzo di Umberto Eco ce l’ho.

    unmerto@erto.erto.erto.to

    Mi piace

  3. sandra says :

    col botto proprio, sperando non si incendi la loro penna stratosferica. Un bacione scintillante Gaia, aspetto il resto, certa che non mi deluderai.

    Mi piace

  4. mozart2006 says :

    Speriamo che a qualcuno di loro esploda un botto in mano domani sera 🙂

    Mi piace

  5. minty says :

    Credo che il primo – sull’autore russo barbone – stia semplicemente trollando (ma si sa, io sono quella sempre ottimista…).

    Quello che cerca Eco alla mail di Unibo è decisamente sul pezzo. Sono 10 anni minimo che gli studenti di Scienze della Comunicazione non lo vedono (o così mi dicono). Non so per la sua attività di presidenza della Scuola per i dottorati umanistici… °_°

    La questione dei libri ‘rigidi’ è la perla della giornata, direi. Avrò gli incubi per giorni.

    Mi piace

    • Gaia Conventi says :

      Speriamo che il primo sia un troll, che qualcuno veda Eco all’università di Bologna – lui o il suo fantasma, di questi tempi occorre accontentarsi – e che il tizio dei libri “rigidi” decida di darsi alle presine in rafia. Presine in rafia tutta la vita!, ma forse farebbe danni anche così.

      Mi piace

  6. sedcetta says :

    Io però avrò questo dubbio fino al prossimo anno. Chi sarà mai l’autore/attore russo dell’800? Recitava al cinema o in teatro? Perché mai non si tagliava la barba? Era forse una spia del KGB? Nell’800 c’era il cinemaaaaa????

    Mi piace

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: