Alleluia, tutti scrittori! Di Baci.

Gli scrittori dei Baci, i poeti dei Baci, gli scritthobby dei Baci. E poi c’è Moccia – che non rientra in nessuna di queste categorie –, pure lui a donarci magnifici «cartigli» peruginiani.

Perché loro sì e io no? Perché a loro la gloria e a me solo il colesterolo alto? Ecco che allora la Perugina, nella sua cioccolatosa magnificenza, ha pensato di far scrivere pure me. Ovviamente solo se pago, ché la Perugina mi conosce e sa che sarei prontissima a scrivere insulti “al bacio”.

Io, lo ammetto pubblicamente, mai e poi mai potrei inventarmi uno «Stupendamente perfetto in ogni minimo difetto» senza mettermi a ridere. Mai. Però, santo cielo!, se «Fabio Volo è il gradino letterario sotto il bacio Perugina»lo dice il bureau –, vuoi proprio che io non sappia fare di meglio?

E qui sta la furbata volpizia della Perugina: lo shop online coi Baci a confezionamento personalizzato.

Dai!, fatemi diventare uno scrittore – a pagamento – di Baci Perugina. Almeno sarò certa che il prodotto finale – ideato e pagato dall’autore – non rimarrà a pigliare umidità in cantina. Mica come i libri EAP, siori miei. Qui scrivete, pagate e in tanti faranno la fila per leggervi!

«Scegli messaggi d’amore positivi e romantici, evitando parole e/o frasi illecite, offensive, volgari e violente, nonché dotate di connotazione politica e/o religiosa».

Ma come? Mi volete levare tutto il divertimento?

«Non utilizzare segni distintivi d’impresa, nomi di squadre sportive, di celebrità o contenuti gravati da diritto d’autore (es. testi di canzoni; poesie di autori contemporanei)».

Sarò sincera, ci sto ripensando: gli editori a pagamento non fanno tutte ‘ste storie con l’editing.

Ma io sono uno scrittore, mi sento uno scrittore… e ‘sta cosa mi sta pure mettendo un certo languorino. Ma che tipo di scrittore sono? Mumble mumble…
Nel dubbio, la Perugina mi offre tre valide alternative: da scrittore pigro potrò scegliere «un unico pensiero d’amore da riproporre su tutti i [miei] bigliettini», ma da scrittore convinto certamente sceglierò di ideare «una dedica diversa per ciascuno dei [miei] bigliettini». E se fossi un grafomane? La Perugina ha pensato anche a questo, perché la Perugina sa che in Italia a scrivere pagando non è mai morto nessuno.

«La tua vena poetica richiede spazio? Scrivi un testo da suddividere magicamente su tutti i tuoi bigliettini». EAP, Editoria Acchiappa Pingui.

Annunci

Tag:,

About Gaia Conventi

Scrivo, ma posso smettere quando voglio.

14 responses to “Alleluia, tutti scrittori! Di Baci.”

  1. LFK says :

    Ho intenzione di pubblicare il prossimo romanzo sui Baci Perugina. La Foxy non ha accettato il manoscritto. Ma ho un romanzo d’amore pronto e lo posso mandare alla Perugina. Servirà l’intera produzione di tre anni per stamparlo tutto.

    Quanto mi costerà?

    Mi piace

  2. Alessandro Madeddu says :

    Chi ha parenti scriventi – carampane poetesse, cuginette dark o emo maledette, regazzini dall’eloquio fluviale – deve iniziare a pregare.

    Mi piace

  3. sandra says :

    Pensavo alla carta che avvolge il panettone per i miei lavori, sai quella lì che sta sempre attaccata di brutto e rischi di ingoiartela tra un candito e l’altro.

    Mi piace

  4. Liam says :

    se proprio devo pagare, fatemi divertire. tipo: quando avrai finito la scatola, dovrai a tua volta confezionarne una e regalarla a un amico. Altrimenti ti succederanno cose brutte.

    Mi piace

  5. Mario Borghi says :

    Stupendo, andrebbero benissimo per Torino.

    Mi piace

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: