Tramisti misti e mistici.

Non è venerdì senza i tramisti. Prendete un Travelgum, partiamo!


Vorrei scrivere un libro…?

Mai nessuno che si accontenti della lista della spesa.

saaalve a tutti… come nel titolo della domanda già si capisce cosa ho in mente…

Dici?

Sto scrivendo un libro e ho 15 anni…

Bella bimba, cara lei!, sono finiti i tempi delle principesse e delle ballerine. Purtroppo.

Il genere è horror, thriller e romantico…

E due etti di prosciutto crudo, grazie.

Ci sarà amore tra 2 ragazzi… BOY X BOY!

Stai tentando d’impressionarci, ammettilo.

sarà su vampiri o licantropi… non ho deciso di preciso…

Proprio una roba originale, brava!

comunque un libro con questo genere anche se scritto bene

Dandolo per scontato, immagino.

potrebbe essere rifiutato solo per il tema oppure ho qualche remota possibilità che lo publicano??

Scrivendo in questa maniera? Fossi in te tenterei di ballare sulle punte.

Preciso che sono una che scrive storie da sempre su un sito chiamato epf

Il sito è nato nel 2001, lei scriveva tra un cambio di pannolone e l’altro.

e per chi volesse andare a leggere per vedere il mio stile mi chiamo [omissis]

La pubblicità è l’anima del commento.

Non dite che sono una che si è messa in testa di fare la scrittice perchè io sono una che si è messa in testa di fare la mangaka!

Tranquilli, non è una brutta parola. Niente d’illegale.

*sogna as occhi apetrti*

Puoi evitare di scrivere mentre dormi? Un po’ si nota.

Però la scrittice

È la seconda volta che lo sbagli, mi devo preoccupare?

non è male *continua a sognare ad occhi aperti*

E buonanotte.


Andy, per gli amici.

Zì, certo.


Come si scrive un libro?

Che ci vuole a scrivere un libro? Leggerlo è la fatica. (Gesualdo Bufalino, Il malpensante)

Ho intenzione di scrivere un libro,

Anche tu.

ma non so da come si parte.

E direi che già parti male.

Ho l’idea, la trama, voglio scrivere un libro giallo, horror, fantascientifico,

Solo?

dove ci sono dei protagonisti,

No, dai, giura!

detective che devono trovare il colpevole di un crimine, di un rapimento o qualsiasi cosa sia.

Va bene tutto, tanto un libro è solo un libro.

Vorrei scrivere diversi casi di questi per poi riunirli in un unico libro fatto da tipo una ventina di capitoli con ciascuno un caso diverso contenente peró dietro la vera trama del racconto che potrà essere una storia d’amore, un salvataggio ecc..

Tipo una roba così, certo.

Insomma in ogni capitolo, caso aggiungerci parti che diano svolgimento al racconto. Fantascientifico perché voglio che i criminali siano persone che si trasformano in creature mostruose e facciano tipo atti di cannibalismo..

Pure?

Vi piace come idea??

Eh, come no!

L’unica cosa é che nn so come strutturarlo e come iniziare a scrivere mi serve qualcuno che mi contatti e che ne sappia.

A pacchi.

Mi chiamo [omissis] aggiungetemi su fb, ho 15 anni e fatemi sapere del libro anche qui

I bimbiscriviminkia sono i nuovi zombi.

Sto scrivendo un libro Fantasy e vorrei pubblicarlo una volta finito, ma come faccio?

Prima finisci il libro.
[Ai tramisti occorre spiegare anche l’ovvio. Non sono cattivi, sono tramisti].

Ho una buona ispirazione da un pò di tempo e finalmente mi sono deciso di scrivere il libro. Una volta finito, vorrei tanto pubblicarlo ma non so a chi rivolgermi e soprattutto come fare. Avete mai avuto questo tipo di esperienza? Vorrei tanto pubblicarlo :/

E io vorrei tanto vincere Sanremo, muta e riversa a cimice sul divano. Ci riuscirò?

Fai prima a fingerti morto.

Al prossimo quesito ci dirà che vuole pubblicare la sua autobiografia.

Sono una scultrice alle prime armi……?

Quindi?

M sapreste consigliere un sito dove ordinare un martelli pneumatico a basso costo?

Urca, un lavoro di cesello!


Lascia stare, meglio darla per persa.

Avrei bisogno di un opinione?

Cominciamo nel migliore dei modi.

Allora , sto scrivendo un libro

No, ti prego, non ci voglio nemmeno pensare.

ma non essendo uno scrittore né uno che ha studiato giornalismo il testo non e esattamente perfetto ,

Si nota poco poco.

mi sono accorto di usare troppo spesso determinate parole e in alcuni punti il testo non e molto scorrevole,

Non fatico a crederlo.

ho provato ha spiegare

Sto male.

determinati concetti con parole diverse ma non esercitando una professione che prevede una scrittura quotidiana temo di non esserne capace.

Ma vuoi scrivere un libro.

Tuttavia ritengo di stare scrivendo un libro originale e potenzialmente vendibile, ovviamente a deciderlo saranno le persone competenti.

Fortunatamente.

La mia domanda e la seguente, se mando la bozza del mio libro, e chi di dovere dovesse considerare la “mia opera” valida ,anche se non e scritta nel migliore dei modi secondo voi questi ultimi potrebbero quantomeno aiutarmi a scriverla meglio oppure, un libro per essere preso in considerazione dalla casa editrice deve essere necessariamente narraticamente e strutturalmente perfetto. Grazie

L’editore calpesterà il tuo manoscritto. Convinto porti bene.

Sono una dilettante ,ma sento la necessita’ di scrivere un racconto o un romanzo storico .mi consigliate ??

Di dilettarti in altro modo.

Ho sempre avuto una fervida immaginazione,mi capita di sognare ad occhi aperti a volte come una bambina…adesso quello che mi frulla i mente vorrei fissarlo su un foglio di carta…sto parlando di un racconto forse un romanzo.premetto che questa per me sarebbe la prima volta ,ecco perche’ chiedevo un consiglio magari da chi e’ gia’ versato in materia.in realta’ per me sarebbe un hobby, ma vorrei comunque fare una cosa per bene divertendomi…amo molto la storia per cui le mie fantasie sbocciano in quei angoli remoti di un passato lontano…quindi quello che mi tormenta e’ scrivere una storia d’amore ambientata nel XVIII secolo e’ da un po’che immagino ogni singolo episodio aneddoto inerente cio’…c’e’ qualcuno che puo’ darmi qualche dritta?vi ringrazio!

Ribadisco: lascia perdere. Per il tuo bene e per il nostro.

volevo sapere: io sto scrivendo un libro, ormai sono quasi a metà della strada, la mia domanda è?
secondo voi, si possono citare cose, oggetti, nomi, citazioni o queste vanno richieste consensi e diritti?
per esempio, io nella prima pagina, dove di solito si presenta la frase ” a pinco pallino” ci ho messo, alcune citazioni, e un pezzo di una canzone (che difatti è molto importante)
voi che ne dite?

E quindi tu stai scrivendo un libro. Spigolo, grazie!

E adesso il gran finale!

Mi faccio una brutta figura se mando un libro che narra le vicende dell’Antica Roma in versione comica ad un self pubblishing che ha lo stabilimento proprio a Roma?

Così timida ma così timida… e fancazzista.
[Tesoro, tu sai che ti stai stampando da sola, vero?]

Annunci

Tag:,

About Gaia Conventi

Scrivo, ma posso smettere quando voglio.

30 responses to “Tramisti misti e mistici.”

  1. danven76 says :

    Zì: Andy per gli amici mi ha cappottato. Ho notato Gaia che se non leggo i tramisti per una settimana, come dire, il ricontattato con loro è piu simile a un incontro del Iv grado. Eh i tramisti…esco a comprare il martello pneumatico. A dopo 🙂

    Mi piace

  2. pipporusso says :

    L’ha ribloggato su Cercando Obliviae ha commentato:
    Giramento del venerdì…

    Mi piace

  3. sandra says :

    Il vampiro non manca mai mai mai.

    Mi piace

  4. Alessandro Madeddu says :

    Qui servirebbe un traMelgum… sono sempre più scatenati 😀

    Mi piace

  5. impossiball says :

    Quando i miei figli avranno 15 anni gli sarà vietata la scrittura, a prescindere.

    Mi piace

    • Gaia Conventi says :

      Lasciali sfogare con la scrittura cuneiforme. Vedrai che con quella non faranno danni. 😀

      Mi piace

      • impossiball says :

        Per carità, Emanuele (3 anni e mezzo) già riempie di lettere i fogli, sa scrivere un tot di parole (incluso il suo nome), ha una grafia migliore della mia e stamattina ha letto correttamente la parola GLAM su una scatola di ombretti di mia moglie… se non lo teniamo d’occhio a 8 anni già inizia a mandare in giro manoscritti di licantropi che si innamorano da tiffany!

        Mi piace

  6. minty says :

    Sto scrivendo un libro e ho 15 anni… Il genere è horror, thriller e romantico… Ci sarà amore tra 2 ragazzi… BOY X BOY!

    Perché mi è bastato arrivare qui e, prima ancora di leggere i tuoi commenti e il resto, sapevo che si trattava di unA bimbaminkia, coi neuroni intasati dagli yaoi (manga con amori boyxboy, come dice lei, destinati a un pubblico femminile. Realismo nella descrizione della realtà omosessuale più o meno intorno agli 0 Kelvin…) e probabilmente autrice di fanfiction?
    Il povero EFP, da sito nato per raccogliere storie scritte dai fan per puro divertimento (il concetto base e originario di FANFICTION) è ora diventato il mostro generatore di bimbominki scriventi con velleità di pubblicazione, che hanno completamente frainteso la vera natura del sito e delle fanfiction.
    Non che gli editori non c’entrino in tutto ciò, visto che, fuffa per fuffa, ultimamente vanno a pescare i loro ‘talenti’ proprio in simili allucinogeni alveari…
    Fanfiction. Eri un divertimento serio, una volta. Ora sei il pane velenoso degli scritt-hobby adolescenti. A quando l’abbattimento?

    (Fuor di YA-minchiate: per una persona come me, che nei primi anni di frequenza del web ha passato tanto tempo a leggere fanfiction belle divertendosi con altri appassionati, che ancora avevano un’idea corretta della cosa, vedere cos’è diventato ora quel mondo è alquanto deprimente, si sappia :-\)

    Rallegriamoci: la scrittrice alle prime armi che cerca un martello pneumatico (WTF?) mi ha piegato in due dale risate!!! XD XD XD

    Jerry 2010 ha una scrittura agghiacciante, ma l’atteggiamento è umile e corretto, qualche speranza c’è (che cambi idea e vada a fare altro, cioè). Così come per Maria che, se ci dice bene, scriverà il suo romanzo storico solo per hobby (consapevolezza! eureka!) e forse eviterà davvero di chiedere, col prossimo quesito, come deve fare a pubblicarlo.

    Per ands invece non vedo vie di uscita. Che non prevedano la decorticazione cerebrale, intendo…

    Mi piace

    • Gaia Conventi says :

      Sia messo agli atti: non ho niente contro le fanfiction, mai letta una. Mi accontento delle fanfictionare di Yahoo Answers, bastano loro a farmi desistere. 😀

      Mi piace

      • minty says :

        bastano loro a farmi desistere.

        Ti capisco, ma le fanfiction belle esistono (esistevano?).
        Solo che per apprezzarle devi essere un fan, di un libro/saga, di un fumetto, di un film, di un telefilm… E non ho ancora capito per cosa straveda tu, tanto da consigliarti in proposito! XD
        Anche se un certo gioco da tavolo di cui hai postato una foto qui una volta forse potrebbe darmi un indizio… 😉

        Mi piace

  7. tibi says :

    Se vi dico che ho cominciato proprio con le fanfiction e ogni tanto mi capita di scriverle per le amiche, mi uccidete? xD Però a mia discolpa posso dire di non averle mai messe in giro, se non su EFP (epf non esiste) su richiesta sempre di amiche (ora non le posto più, solo privatamente). Ha ragione minty, quel sito era un bel ritrovo, prima di essere invaso dalla nuova generazione. Mi sono tolta da lì.

    Il ritratto di Dorian Andrey. Povero Wilde, si sarà rivoltato nella tomba! A scuola questi ci vanno, sì? Ho notato anche un’altra cosa, ma tutti quindicenni sono? Prendono un virus arrivati a quell’età per caso? Esiste un vaccino? xD

    Mi piace

    • minty says :

      Come dicevo, finché la fanfiction resta un divertimento fra fan, io la trovo una cosa nobilissima. E mi è capitato anche di leggerne di bellissime negli anni.
      Io stessa da adolescente ne scrivevo. Robine imbarazzanti che però leggeva solo la mia compagna di banco (ancora internet era molto di là da venire :P). Poi ne ho scritte anche di più articolate – tipo una presa in giro dell’Iliade – e una demenziale è finita pure su un archivio online (ora defunto). Ma c’è che ai tempi vedevamo la cosa per ciò che era: un divertissement su cui sfogare le proprie fantasie di fan (e pure gli ormoni, perché no?), senza velleità autoriali o chissà che cosa.
      Poi è arrivata l’editoria “moderna” e la logica del “tutto è meritevole, tutti possono essere scrittori” (ma dove?!), e improvvisamente i bimbiminkia hanno iniziato a scambiare lo scrivere fanfiction per gli amici con lo scrivere romanzi da pubblicare, e lì è cominciato il caos.
      Peraltro, ricordiamoci che le 50 sfumature sono nate come fanfiction di Tuailàit… e adesso ho visto in giro libri che sembrano fanfiction delle 50 sfumature stesse. Siamo al paradossale!
      :-\

      Mi piace

      • tibi says :

        Non ci credo, lo sai anche tu! Pensavo di essere l’unica a sapere di 50 sfumature! Mi trovi completamente d’accordo su tutto, le fanfiction come le conosciamo noi sono carine, a me piace, per esempio, scrivere di un qualcosa che non ho visto in un episodio e che, invece, mi sarebbe piaciuto vedere. Certo che avere i tuoi personaggi creati da zero è tutta un’altra cosa: scrivo fanfiction quando non ho ispirazione.

        Mi piace

  8. mozart2006 says :

    15 anni, e otto di istruzione obbligatoria pagata con i nostri soldi. Pensate intensamente a questo aspetto della questione e il vostro volto assumerà di nuovo un’ espressione severa!

    Mi piace

    • minty says :

      15 anni, e otto di istruzione obbligatoria pagata con i nostri soldi.

      Per la precisione, gli anni sono minimo dieci, visto che ora l’obbligo scolastico arriva ai 16 anni.
      E la fase dell’espressione severa io l’ho passata da un pezzo: ormai sono una perenne maschera di costernazione, davanti a ‘ste cose :-\

      Mi piace

  9. italese says :

    “Mi servirebbero due pagine di diario dove parlo di un esperienza importante della mia vita ma non ne ho?”

    È in momenti come questi che mi pongo grandi domande escatologiche.

    Mi piace

  10. Esther Pellegrini says :

    Ciao! Ho anch’io in mente un romanzo: parla di un vampiro giovane che va a scuola e che poi si innamora di un’umana. Ho deciso di ambientarlo in un posto dimenticato da Dio e di far succedere tante belle cose. Ho deciso, inoltre, di inserirci così, un tanto al chilo, qualche dramma famigliare, qualche licantropo (che non guasta mai, a parer mio) e di confezionare il tutto in quattro gustosissimi romanzi. Il titolo del mio Capolavoro? “TUAILAIT”! Dici che qualche Editore serio capirà il mio grandissimo talento e mi pubblicherà? 😀

    Mi piace

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: