Tramisti tra misticanza

Piatto leggero, ad appesantirlo ci pensano i tramisti. Pesanti, ma così pesanti…


Ciao a tutti, chi di voi a provato a pubblicare con queste case editrici?

Ehm…

Dopo quanto tempo rispondono? SApete qualcosa?

Mettiti comodo.

Ho scritto un racconto, come posso farmi notare da delle case editrici?

Fuochi pirotecnici davanti alla sede di Mondadori?

Ho scritto un racconto veramente molto molto bello, ve lo assicuro.

Se ce lo assicuri…

L’ho fatto giudicare a parecchie prof e persone competenti e mi hanno detto che è il più bel racconto che loro abbiano mai letto.

Quindi. Per farmi “notare” da delle case editrici (Feltrinelli, Rizzoli, Mondadori..) come potrei fare? Anche semplicemente per sapere un parere. Posso inviare un racconto o un libro per forza? Spiegatemi un po’ non sono esperta nel campo.

Un po’ si nota.

Come si fà a pubblicare un libro scritto da noi?

Il primo passo è correggere quel fà.

Mettiamo per caso che io scrivessi un libro (qui in Italia).

Stiamo già toccando ferro.

Come dovrei fare a pubblicarlo?
E che case editrici dovrei contattare?

Hai già scritto il libro?

Non che abbia scritto un libro eh, però mi piacerebbe sapere come si fà.

Ma noi – cattivi – non ti daremo alcuna indicazione utile, solo una randellata per quel .

Un buon fantasy cazzuto da leggere?

Ehm… non leggo fantasy.

mi consigliate un bel fantasy alla Conan il barbaro?

Volentieri ma… non leggo fantasy.

se mi consigliate qualcosa con una storia d’amore tra elfi e nani vi giuro che vi decapito

Per fortuna non leggo fantasy.

A Forlì la sanno lunga!

Ho scritto un poema epico di 54 pagine,Quali case editrici potrebbero pubblicarlo?

Un poema ristretto, come il caffè.

Restando nel vago…

Sta ancora aspettando.

Ho scritto il mio primo libro tutti dicono che dovrei pubblicarlo…come faccio

Tutti chi?

Ciao a tutti sapreste consigliarmi dei buoni libri di chiaroveggenza?

Noi di Giramenti non trattiamo palle di vetro, qui girano altre palle.

Credo di avere questo dono, me lo hanno anche letto nella mano

Ah, be’, allora…

pero vorrei cercare di avere qualche notizia piu approfondita in merito a come controllare questo dono..

Prima di controllare il dono, controlla su Google. Vedrai che qualcosa trovi.

Ho cercato sul web ma ce ne sono pochi..

Finalmente una buona notizia!

Potreste farmi un elenco dei migliori libri relativi alla chiaroveggenza. Grazie mille in anticipo (no perdi tempo)

Il chiaroveggente ringrazia sempre in anticipo. Lui sa!

E se il «conporta» è convinto, l’urgenza è da prima elementare.

Annunci

Tag:,

About Gaia Conventi

Scrivo, ma posso smettere quando voglio.

11 responses to “Tramisti tra misticanza”

  1. impossiball says :

    L’ho fatto giudicare a parecchie prof e persone competenti e mi hanno detto che è il più bel racconto che loro abbiano mai letto.

    Mi ricorda un po’ quel tizio che aveva scritto “la più bella storia d’amore mai scritta”, “Una Storia D’amore Dell’amore Mai Esistita!”

    Mi piace

  2. Simona says :

    Adesso Gaia mi deve spiegare dove ha trovato la lapide forlivese (mi sto ancora ribaltando dalle risate)!

    Mi piace

    • Gaia Conventi says :

      Cartolina di Forlì.
      Poste Centrali, particolare della facciata.

      (Lo scatto è mio, passavo di lì…) 😀

      Mi piace

      • minty says :

        Ci credi che ho riconosciuto la parete delle buchette delle nostre Poste Centrali prima ancora di leggere la località? Che certe cose, solo da noi XD

        @Simona
        Le buche postali sono incastonate direttamente nella facciata del Palazzo delle Poste, sotto il porticato. Forlì c’ha questa cosa di essere stata “la città del Duce”, e gli architetti razionalisti si son divertiti parecchio a rifarla per il sotto e per il sopra. Il viale che porta alla stazione, per dire, è rifatto sul modello degli Champs-Élysées parigini. Ché una cosa di cui non potevi certo accusare ‘sta gente era di puntare troppo in basso! XD
        Il Palazzo delle Poste fa parte del pacchetto. Hanno tirato giù un mezzo quartiere per costruirlo, allargando la piazza di quel tanto che l’ha fatta entrare nel numero delle più ampie d’Italia. Sempre per quel discorso dell’umiltà e dell’understatement…
        To’:

        La “lapide” in questione resta (mi pare) dietro la seconda colonna da destra 😉

        Mi piace

  3. tibi says :

    Al “Noi di Giramenti non trattiamo palle di vetro, qui girano altre palle.” sono quasi caduta dal divano. XD Vogliamo anche parlare di quel “é”? L’unica cosa, la sposa decapitata mi ha un attimo messa in agitazione xD

    Mi piace

  4. minty says :

    un poema epico di 54 pagine

    Gaia, dovresti vedere la mia faccia quando leggo queste frasi. Una cosa tipo così:

    Evito di mangiare al pc, quando leggo i tuoi post sui tramisti, perché so che 99 volte su 100 finirei per sputazzare tutto sullo schermo… XD

    Mi piace

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: