Tramisti, la solita tragedia… (Puntata lunga per fancazzisti del venerdì).

Venerdì, giorno di tramisti e tragedie tramistiche. Mettetevi comodi e trovate il coraggio di seguirci in questa nuova avventura.

Voglio scrivere un libro ambientato su un altro pianeta, T-Tan, dove vivono delle creature (alcuni con sembianze animali) con dei poteri. Come lo intitolo?

E qui comincia la fiera dell’utente rispondente, noi scegliamo la risposta di Giulia:


Chissà come le è «venuto in mente una cosa così», così normal.

Finiamola qui, troppa normalità potrebbe darci alla testa. E alla gobba.

Nomi montagne e pianure fantasy?

Alè, pure la geografantasy!

No, per carità, che poi il tramista si confonde!

mi dite qualche (se ne sapete tantissimi! più sono meli o è) nome per catene montuose e pianure fantasy? cioè immaginarie

PS. non scrivetemi “montage fantastiche”

Chi mai scriverebbe una cretinata come montage fantastiche?

Consigli nome storia?

Sì, buana.

Salve a tutti, una mia amica, aspirante scrittrice come me,

Una tua amica, il cane che ha mangiato i compiti e la sveglia che non ha suonato. Certo, certo…

Bobi, a cuccia! E a dieta.

mi ha chiesto di postare questa domanda. Lei vorrebbe alcuni consigli per il titolo della sua ultima storia. Di seguito vi scrivo la trama, che magari vi può dare uno spunto:

Sempre meglio di uno sputo. Anche se lo sputo, a dirla tutta, a volte sembrerebbe l’unica soluzione possibile.

Dicci di questa storia, vedremo di sedare i lama.

Mary, una ragazza molto popolare,

Non ci è dato sapere come si sia conquistata tale popolarità. Spero non a mutande in mano.

Sì, ok, ma restiamo sul pezzo. Dicevamo che la ragazza popolare…

viene salvata un giorno da un ragazzo di nome Angel. La ragazza si infatua di questo suo “Angelo custode”, che però ha anche un fratello dai modi molto intriganti. Però Mary scoprirà che i due ragazzi non sono davvero quello che sembrano, e che anche il malintenzionato che la molestava era ancora sulle sue tracce.

E quindi?

So che non è molto, ma è ancora agli inizi della storia. Riuscite a trovargli un titolo? Grazie a tutti!

Kiko suggerisce il titolo…

 

Jerry è il tramista, ed è un tipo davvero sportivo.
Pensavate fosse finita qui? E invece no!, colpo di scena: salta fuori lei, l’autrice di codesta trama tutta angeli a malintenzionati.

Questa è la trama di un libro che vorrei scrivere:
C’era una ragazza

Temevo il c’era una volta.

bella e popolare che veniva da tempo perseguitata da un pedofilo.La ragazza,quando sta per essere uccisa dal maniaco viene salvata dal suo cosidetto “angelo custode”.Quest ultimo ha anche un fratello attraente e arrogante.Lei si invaghisce dei due,ma ben presto scoprirá che i due non sono quel che sembrano e che il pedofilo non è del tutto andato via!
Cosa ne pensate??

E se «il pedofilo non è del tutto andato via», magari hai sbagliato candeggio. Vai, vai a scrivere in lavatrice, che a mano ti risulta difficile.

Torniamo nuovamente a Bobi.
Siamo lieti d’annunciarvi che abbiamo scovato il miglior “il cane mi ha mangiato i compiti” nella storia di cani, compiti e tramisti. Datemi retta, qui abbiamo fatto tombola.

Che font usate per scrivere? Qual è il vostro font preferito? Qual è quello con cui vi trovate più comodo?

Per me l’importante è scrivere in ciabatte, la comodità sta tutta lì. Tu, invece?

Ecco, no, non intendevo questo. Vabbe’, vediamo di capire di cosa soffre il nostro tramista.

Allora, premetto che ho sempre avuto una sorta di “blocco psicologico” quando scrivo al computer, perché non ho mai trovato il font che si addice a me.

Questa è troppo bella, arriva dopo il “ti lascio perché ti amo troppo” e prima del famoso cane mangiacompiti.

Ritengo che un buon font sia importante per invogliare lo scrittore ad andare avanti, e che non basta sceglierne uno a caso il primo che capita.

Sarò strana, e davvero ritengo di non essere del tutto normale, ma potrei scrivere anche in stampatello. Facendo astine con la sinistra, se occorre.

Il problema che finora non ho trovato quello che mi piace, e ogni molto che mi metto al pc mi passa la voglia di scrivere anche se di roba che voglio scrivere ce ne è tanta.

Amico mio, ma tu ci credi davvero alle chiaviche che racconti? Non ti è mai venuto il dubbio che, magari, tutta ‘sta voglia di scrivere è una ciancia che ti sei inventato per passare il tempo? Succede, eh? Succede di decidere che abbiamo tanto da dire, e poi quel tanto sparisce al primo sole.
Il bel tempo mette a dura prova i romanzieri, soprattutto quelli senza il font del cuore. E finisce che si danno malati, con certi blocchi dello scrittore che gli bloccano persino la crescita.

Bobi, non immedesimarti troppo. Non ne vale la pena.

Dopo due o tre righe mi passa la voglia e non riesco ad andare avanti, così che non riesco mai a concludere ciò che inizio.

No, niente, questa arriva persino prima del “ti lascio perché ti amo troppo”. Questa le batte tutte.

Vorrei cantarti “Sei un mito” ma “Chiuditi nel cesso” rende meglio l’idea.

Times New Roman, il carattere standard, lo trovo troppo banale, troppo comune, e non proprio adatto per scrivere al pc. Arial, sì, è quello più semplice, leggibile allo schermo, e quello che sto usando proprio adesso, ma anch’esso lo trovo troppo banale.

Per scrivere genialate serve un font geniale. Mai pensato di fartene creare uno a tua immagine e somiglianza?

Per un periodo mi ero fissato con il Comic Sans, ma poi mi sono reso conto che ero ridicolo e che sulla carta stampata faceva davvero schifo.

Occorreva stampare la genialata per saperlo. Certo, certo…

Ora sto provando il Courier New che fa tanto retrò, come se scrivessi con la macchina da scrivere, ma anch’esso, ahimè, troppo sottile e appunto vecchio. Voi invece aspiranti scrittori, che mi dite?

Non so gli aspiranti scrittori, io – blogger che scriverebbe pure coi gessetti – ti dico di cambiare hobby.

Ho appena finito di leggere lolita?

Non ho parole, spero basteranno gli applausi.

Io l’ho adorato, il suo modo di esprimersi l’estremo romanticismo nel parlare di lei…
A voi è piaciuto? potreste fare una piccola recensione?

Non poteva che finire così.

Non te la prendere troppo, noi abbiamo smesso anni fa.

Che ne pensate di questa storia che sto scrivendo?
L’ho cominciata a postare su EFP, si intitola ”La Leggenda Di Eclesy” ed è una completa riscrittura di una vecchia prova che ho fatto sempre su EFP ”Eclesy” ma ho cambiato praticamente tutto.
questo è il link: [pietosamente omissis]

Attenti che arriva il bello.

Se qualcuno ha un’account

Se avete un account maschio passate oltre.

su EFP può lasciarmi la sua risposta nella recensione, basta che mi dicette

che l’avete lasciata nella recensione e il vostro nome cosi vi posso riconoscere xD se non volete lasciatela qui.

Gentile tramista, sei tu a dover sperare di non venire mai riconosciuta.

10 punti ha chi mi lascierà l’opinione migliore

Altro spigolo!

o la critica costruttiva più argomentata, ciao e grazie in anticipo a chiunque risponderà, una buona giornata a tutti 😀

Benedetta lei, che scrive fanfiction invece di drogarsi come fanno tutti.

E poi c’è lei, lei che si lamenta della sezione libresca di Yahoo Answers diventata il mercatino dell’ebook a gratis.
Per fortuna actarus ci spiega perché ci si scambia pdf sottobanco.

I libbri pesano sul bilancio famigliare in biblioteca li prenoti e ti arrivaso anche dopo due mesi i prof giustamente vogliono ka lettura di 2 libri al mese rivorrere al virtuale può essete una manna dal cielo ogni tanto se si riescono a trovare 🙂

E quale sarà la «Fonte» di tanta saggezza?

Mi correggo sul mio bilancio

Ecco, e sarà meglio tu corregga anche il resto.

Perché la copertina di un libro?

Attenti che arriva…

Spesso non promuove l’immagine dello scrittore ma mette in evidenza solo il contenuti dell’opera?
è più importante diffondere l’immagine o il contenuto?

Facciamo un esperimento.

Copertina.

Autore.

Fatti una domanda e datti una risposta. Nel dubbio, passa a trovarci.

Annunci

Tag:,

About Gaia Conventi

Scrivo, ma posso smettere quando voglio.

15 responses to “Tramisti, la solita tragedia… (Puntata lunga per fancazzisti del venerdì).”

  1. LFK says :

    Quel “dicette” mi ha fatto risalire la colazione di due giorni fa. Non si fanno certe cose, no no…

    Mi piace

  2. sandraellery says :

    Libbro (libro) mel o (meglio). Occhie è venerdì santo, e a breve ci daranno l’aureola per sopportare certi tramisti. Di base c’è questa voglia di scrivere in tutti, non supportata dal minimo sindacale. Come se io volessi fare la modella per dire. Sono un metro e mezzo. Ma certe idee non ti devono proprio venire, o, al massimo te le fai passare molto in fretta. Invece no, la voglia non va mai via del tutto. Come le macchie di fragole sulla tovaglia. Qualche suggerimento?
    (Per le fragole, perchè per i tramisti non ci sono soluzioni!) Bacioni

    Mi piace

  3. mozart2006 says :

    Strano paese, l’ Italia… tutti vogliono scrivere, ma nessuno legge! Dicetteme come mai…

    Mi piace

  4. impossiball says :

    A parziale discolpa della signorina, dicette si usa molto nei dialetti del centro-sud.

    Detto questo, la chiusa su Moccia mi ha strappato una risata a denti stretti

    Mi piace

  5. follettina747 says :

    Anch’io “ho” rimastata tramortita dal dicette. Ti prego! Dicetteme che èsiste cuesta valita scrittora che l’ha voglio conossiere subbeto subbeto 😀

    Liked by 1 persona

  6. Pierfrancesco says :

    Dicette è napoletanoide ma è terza persona singolare al passato remoto!
    Piuttosto la domanda è un’altra: ma perché un pedofilo dovrebbe perseguitare una “ragazza”, ovverosia una persona che è palesemente in età puberale-fuori target e pure vecchia- e per giunta anche legalmente (post 14) può appropinquarsi al sesso, almeno in Italia?

    Mi piace

  7. minty says :

    più sono meli o è

    Spigoloooooooooooooooooo!

    ho sempre avuto una sorta di “blocco psicologico” quando scrivo al computer, perché non ho mai trovato il font che si addice a me.

    AHAHAHAHAHAHAHAHA, AH! MuoRo! XD

    Ho appena finito di leggere lolita? (cut) potreste fare una piccola recensione?

    Sorella, non darti mai alla truffa. Come faccia da poker fai pena.

    Noto poi con (dis)piacere che ora Yahoo Answers serve anche per elemosinare commenti per i siti di fanfiction. Una volta almeno il loro spam restava un fenomeno interno. Immagino che il progresso a questo serva.
    Sacchetto, plisss!

    Mi piace

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: