Giramenti: le foto del nostro pranzo a Firenze!

Un album fotografico vale più di mille parole! Eccolo qui.

Grazie a tutti, è stata una giornata folgorante. E grazie al Ristorante Cafaggi per non aver chiamato il 113.

Annunci

Tag:, ,

About Gaia Conventi

Scrivo, ma posso smettere quando voglio.

14 responses to “Giramenti: le foto del nostro pranzo a Firenze!”

  1. mosco says :

    Siete bellissimi! (anche il lato B del Perseo, a dirla tutta)

    Mi piace

    • Gaia Conventi says :

      Sarà perché non viene ai nostri pranzi… 😉

      Mi piace

      • minty says :

        Che meraviglia di pranzo, tra l’altro! Mi spiace di non essermi fermata a complimentarmi col cuoco (in compenso ho scambiato due parole con la signora capostipite, meravigliosa *_*), ma penso che sognerò per un pezzo tutte le pietanze. Una vera festa per le papille gustative! Facciamo pure pubblicità al locale, ché è un tesoro nazionale! (Ci sta anche la rima, sì! 😛 )

        Il Perseo l’ho fotografato pure io. Atto dovuto, dai tempi in cui la prof pazza di italiano alle medie ci propinò come libro di lettura (con analisi in classe e verifiche ad hoc) la biografia del Cellini. In tal modo di quella statua conosco ogni singola colatura di prova e annessa bestemmia dell’autore per i vari tentativi finiti male. Mi mancava giusto la foto da vicino della versione finale…

        Per il resto, siamo tutti bellissimi, certo, e pure un po’ pazzi, il che non guasta! 😀
        Io son partita con 4 libri ‘urendi’ e tornata con 4, diversi. Confermo che mia sorella ha gradito “Casa Howard”, che il romance coi guerrieri teneroni è finito nel cestone della schiuma letteraria da passare alla zia, che sono molto contenta del mio libro-saggio sul giallo.
        Ma la vera sorpresa/tesoro è l’intramontabile “Aiutatori invisibili” del teosofo Leadbeater. Andatevi, vi prego, a vedere la sua foto su Wikipedia, perché merita!
        Ricordavo bene: ci sono connessioni fra la teosofia e il Risorgimento. Leadbeater faceva parte della Società Teosofica della Blavatsky, e costei ha pure partecipato ad alcune battaglie garibaldine, finendo impallinata e salvandosi per miracolo (anche la sua pagina wiki merita). Dati i miei interessi per la tematica risorgimentale, alla fine sono molto contenta di essermi acchiappata il libro su (cito wiki) “le creature che vivono nel piano astrale”. A questo punto, con molta calma eh, ma mi toccherà pure leggerlo… XD

        Mi piace

  2. J. Tevis says :

    Grandissimo pranzo: resterà scolpito!

    Mi piace

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: