Un trumò di tramisti. Secondo cassetto.

Ambarabà cicci coccò, i tramisti sul trumò… apriamo il secondo cassetto – qui trovate il primo – e vediamo cosa ne esce.

Secondo voi questo libro può avere successo?

Devo aver riposto la sfera di cristallo nello sgabuzzino delle scope. Dammi un attimo, vado e torno!

Comincio col dire che fin dalla tenera età provavo molto piacere nel scrivere.

Eccone uno che salta la lallazione e le astine.

Scusa ma adesso non può, deve scrivere un libro di successo.

Avevo molte idee per la mente come ad esempio romanzi sul maltrattamento femminile in altri paesi ecc…

Stai già maltrattando la lingua italiana, prenditi un attimo di riposo.

Avevo anche l’idea pronta ,

Certamente, ecco a cosa servono le “mezze idee alla carbonara” di Viva la Manna. Pronte in due minuti.

una storia molto bella e triste .

Noi siamo grandi fan di robe così, belle e tristi.

Leggendo però da un certo tempo anche il genere fantasy mi venne in mente anche di scrivere qualcosa di fantastico.

Ma non mi dire!, brava da tutto la nostra tramista.

Volevo scrivere uno storia di fate ad esempio uno mondo parallelo diviso da un varco ecc…

Con una ragazza che costretta dalle più antiche leggi deve vendicare la sua amica d’infanzia che ha tradito tutto il mondo…

E sono corna belle grosse!

questo ovviamente è molto sintetico perché lei poi si innamorerà di un suo amico che non la lascerà mai

che in seguito morirà per mano della sua ex amica,

Eh, bastava dirgli di darsi ‘na calmata.

lei in contrasto con questo mondo così crudele ( il nostro nel 2700)

quindi anche un ambiente futuristico. Ecc

Salute!

Ovviamente non le definirò come fate e userò termini presi da antiche leggende.
Ora dite secondo voi è troppo…come dire comune?

Di più.

Noioso?

Ribadisco: di più.

Ditemi la vostra, altrimenti continuerò con la prima idea

Ma non puoi smettere e basta?

Diamo la parola a Dean, detto “Gianni l’ottimista”.

secondo me un libro ha sempre un minimo di lettori, anche 10, 5 o anche solo la moglie dello scrittore, il papà, la zia, che poi sia bello o no ma almeno in famiglia qualcuno lo legge

La moglie, il papà, la zia. E fanno tre. Tre lettori. Mariti, madri, figli e cugini non sono contemplati: possono dormire tranquilli!

Ovviamente è una domanda disinteressata.

Ribadisco: la domanda è disinteressata.

Volevo chiedervi: cosa ne pensate se un/a ragazzo/a decide di scrivere e successivamente pubblicare un libro a 17 anni, o comunque da minorenne?
Parlo di un libro in generale, non necessariamente di un fantasy.

Comincia a sembrarmi meno disinteressata…

Io ho iniziato a scrivere alcune pagine, non è un fantasy, è molto in stile ‘Bianca come il latte rossa come il sangue’.

Ah, ecco.

Una storia per adolescenti insomma, che tratta temi adolescenziali.

Una storia per adolescenti che tratta di temi adolescenziali ed è scritta da una scrittrice adolescente.
Potrebbe essere una cosa fantastica, forse è per questo che Yahoo Answers è pieno di adolescenti che scrivono di temi adolescenziali e vogliono farsi leggere dagli adolescenti. Ok, mi sono riletta e mi è partito un embolo.

Una diagnosi che mi mette tranquilla, grazie.

Ditemi tutto quello che pensate a riguardo e soprattutto se qualcuno di voi si è già cimentato con successo nell’impresa!

Cara tramista, ti stupirà sapere che da adolescente facevo cose tremendamente adolescenziali. E poi non c’era internet, si poteva star certi che al massimo ci si faceva una canna sproloquiando di voler cambiare il mondo. E siamo tutti ancora qui, anche se Giovanardi non ci avrebbe scommesso un nichelino.

Piove la pioggia e l’editor si spara.

Sto cercando il titolo di un libro!!?

Agli ordini!

Allora…genere sentimentale, uno dei protagonisti è un avvocato di successo, editore mondadori, scrittore donna, finiscono a letto insieme a pagamento 202

Interessante!

Prima era più interessante.

Come imparare l’elfico di Tolkien?

L’elfico modello base o cercavi qualcosa di più complesso?

Ne ha fatti diversi tipi, vorrei imparare quello comune,

Ah, ok.

c’è qualche sito gratis o cose del genere?? Perché non ho soldi per comprarmi un libro o ecc, per favore risposte serie, voglio imparare quest lingua perché mi poace

E poi l’elfico fa curriculum.

Annunci

Tag:,

About Gaia Conventi

Scrivo, ma posso smettere quando voglio.

18 responses to “Un trumò di tramisti. Secondo cassetto.”

  1. Alessandro Madeddu says :

    Ci sono svalvolati che studiano il Klingon, non vedo perché quelli che vogliono studiare l’Elfico dell’elfo della strada debbano tarpare le proprie ali 😀

    Mi piace

  2. Bibolotty says :

    Sei splendida. Di una crudeltà epica. Grazie Gaia. 😉 Ora ti “blogrollo” sul “bibolottymoments” serio.

    Mi piace

  3. Bibolotty says :

    L’ha ribloggato su bibolottymomentse ha commentato:
    Lo so che siete ancora in 3 perché non ho avuto il tempo di inserire questo blog sui motori. Ma se ancora non lo fate, seguite questa ragazza.

    Mi piace

  4. mozart2006 says :

    C`è un’ offerta speciale di spigoli su Amazon. Interessa?

    Mi piace

  5. Tenar says :

    Non so se l’elfico poace, ma mi sento in dovere di segnalare che una mia amica si è laureata con lode con una tesi sulle lingue inventate da Tolkien (parla fluentemente due o tre dialetti elfici, anche se nessuno è in grado di dire cosa ci stia dicendo né se commetta errori… E comunque non è facile contraddire qualcuno che ti parla in alto elfico…)
    E in ogni caso con la lettura di questo post il primo giorno di vacanza/disoccupazione è iniziato alla grande!

    Mi piace

    • Gaia Conventi says :

      La vacanza/disoccupazione mi suona bene e mi suona male.
      Stai cercando impiego? E allora inserisci l’elfico in curriculum, caro mio. 😉

      In bocca al lupo per il post vacanza/disoccupazione.

      Mi piace

      • Tenar says :

        So che sembra assurdo, ma a volte viene pagata per tenere lezioni di grammatica elfica. Con questa crisi, qualsiasi cosa può tornare utile…
        PS: la vacanza/disoccupazione è il destino estivo dell’insegnante precario…

        Mi piace

        • Gaia Conventi says :

          Con questa crisi va benissimo anche l’elfico.
          E poi, su, se esistono gli editori a pagamento… Lunga vita agli insegnanti di elfico! Godono della mia massima stima.

          P.S. dimentico sempre che esistono anche i “non precari”. È che sai, se ne vedono talmente pochi… 😉

          Mi piace

  6. Nessuno says :

    Amo questo blog, lo leggo da più di due anni anche se non avevo mai lasciato commenti (quando commento qualcosa i miei commenti sono abbastanza inutili o stupidi… ecco, tipo questo)
    Complimenti! Non smettere di andare per concorsi e cercare tramisti! 🙂

    Mi piace

  7. sedcetta says :

    Sto pensando che, a pagamento o non a pagamento, il fatto dell’editore Mondadori che va a letto con lo scrittore donna sarebbe quanto meno da dimostrare. Il potere fuorviante della punteggiatura di questi tramisti è straordinario!

    Mi piace

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: