Un trumò di tramisti. Terzo cassetto.

Abbiamo accantonato una tale quantità di tramisti che, a breve, Yahoo Answers verrà a copiarceli. E ancora non siamo arrivati all’ultimo cassetto!
Il secondo lo trovate qui.

Conosciamo un qualche negozio di Napoli che abbia in vendita ‘sto bel libercolo?

Ecco, appunto.

Avanti il prossimo!

Ancora tu!, vai via… sciò!

Ancora???

Ok, ok… paletto di frassino e avanti il prossimo.

[L’immagine è stata rubata qui].

Scusate la domanda..
avete mai fatto s.esso col libro del kamasutra in mano cosi da guardare le mosse?

E l’utente rispondente…

Si, ma con l’altra mano tenevo gli occhiali per leggere bene e quindi sono riuscito a fare solo la posizione dell’immobilizzato reduce di guerra…la trovi a pagina 90 se non sbaglio!

Perfetto, nemmeno io sarei riuscita a fare di meglio. Non senza occhiali, almeno.

Riassunto tal de tali scrivente?
Mi servirebbe un riassunto breve breve della biografia e poi un po sulle sue opere piu importanti e sul suo pensiero…
grazie in anticipo a tutti!

Il giovane tramista si sta diplomando in copia e incolla.

È una domanda trabocchetto o hai intenzione d’abbandonare brossure in autostrada?

Titolo Romanzo Giallo?

Certamente, ci mancherebbe!

Salve a tutti, vorrei provare a scrivere un Romanzo Giallo.

Mi raccomando le maiuscole, sennò si offende.

Naturalmente so le basi per scrivere un libro, non mi sono alzato dal letto con questa stramba idea.

Per fortuna, eravamo già piuttosto preoccupati. Ma se sai le basi…

L’unico problema è che non riesco a trovare un titolo adatto. Se vi racconto brevemente la trama potete consigliarmi un buon titolo?

Credimi, non vediamo l’ora di leggere la trama di uno che sa le basi.

Due liceali all’ultimo anno, Chloe Summers e James Wolf

Mai una Maria Scappavia e un Giacomino Lecorrovicino, mai.

partecipano alla gita di fine anno. Andranno a visitare un reperto archeologico

Uno solo, sennò la gita è troppo complessa.

Magna tranquilla!

e si accamperanno nel famoso Hotel della città: The 5th Star(la quinta stella).

Il famoso hotel, certo.

Giunti all’hotel, qualcuno ucciderà uno studente,

Bastava lamentarsi del servizio, ma visto che ci siamo…

e il commissario

In gita pure lui.

[Ho detto in gita, non incinta… piantatela!].

deciderà di non far andare a casa nessuno finché non sarà uscito fuori l’assassino.

Da quelle parti l’assassino esce dalla torta.

No, tranquilli, lei è la vittima. Se non l’ammazza la trama, l’ammazzo io.

Essendo molto amici della vittima, i due decidono di investigare sulla sua morte, all’oscuro di amici e docenti, scoprendo che ognuno dei presenti in quel luogo aveva un valido motivo per diventare un’assassino,

Amico mio, ma non sapevi le basi per scrivere un libro?

Ahhh… intendevi queste basi… scusa, non avevo inteso.

e che chiunque può nascondere scheletri nell’armadio!

Tanto poi passa la cameriera a rassettare le camere.

Trovate un buon titolo per questa storia?

Facciamo prima a trovare una buona storia, lasciando perdere questa.

Questa non è la trama ufficiale,

Ah, be’, allora…

ma solo una bozza, visto che i caratteri non sono molti qui su Yahoo Answer.

Allora è tutta colpa di Yahoo Answers.

E subito ho pensato a una cretinata…

Invece è peggio, molto peggio di Baby Herman in versione piaciona!

Eccovi allora la sinossi del libercolo in questione: Non succedeva tutti i giorni che un ragazzo incontrasse un castoro senza testa che marciava lungo il ciglio della strada, neanche nel mondo esagerato del Quarterback dei Chicago Stars Dean Robillard. Bloccò i freni della sua Aston Martin Vanquish nuova di zecca – citare marca e modello è una gran tamarrata, si sappia – e accostò di fronte a lei. Il castoro marciò oltre, con la grande coda piatta che balzellava sulla ghiaia, e il suo piccolo naso affilato puntato alto nell’aria. Molto in alto. Il castoro sembrava molto incazzato..
Ma anche noi, leggendo una roba così, non siamo proprio sorridenti.

Era sicuramente una castora perché la sua testa da castoro era scomparsa, rivelando capelli scuri e sudati raccolti in una coda trasandata. Stava implorando per avere un po’ di distrazione dalla deprimente compagnia di se stesso – editor, sei sicuro di stare bene? –, quindi aprì rapidamente la portiera e uscì fuori sulla banchina di quella strada del Colorado..
Fatemi capire, da dove saltano fuori questi due punti e due punti di sospensione? Li regalano a due a due come gli accidenti?

Divertente, sexy e toccante. “Seduttore dalla nascita” è l’indimenticabile storia d’amore di un “ragazzo d’oro” che avrebbe potuto perdere il suo lustro – ecco, sì, come i mocassini! – e di una donna vivace che aveva imparato a non dipendere mai da nessun’altro – eh? – che da se stessa.
No, il “nessun’altro” non è mio, arriva da qui.

Ecco, come dire… tutto sommato preferivo il Baby Herman.

Annunci

Tag:,

About Gaia Conventi

Scrivo, ma posso smettere quando voglio.

9 responses to “Un trumò di tramisti. Terzo cassetto.”

  1. Daniele says :

    Ciao Gaia. Ti seguo da mesi, ma commento solo oggi per chiederti: ma come fa un castoro senza testa a puntare per aria il naso? Dimmelo, ti prego, o non riuscirò a dormire la notte!

    E gli interrogativi sui vampiri? Impagabili!

    Dimmi la verita’, come fai a trovare così tanti fenomeni?

    Mi piace

    • Gaia Conventi says :

      Ciao Daniele, lietissimi d’averti tra gli utentAmici.
      La faccenda del castoro è davvero complessa, per fortuna si tratta di una “castora” e quindi quel complessa si fa complessata. I complessati sono protagonisti assai cool.
      Non starò a dire che i romanzi rosa non fanno per me, mi limiterò a far notare che TUTTI i romanzi presentati in questa maniera mi fanno scappare – urlando – dalle librerie.
      Ovviamente non ho niente contro i castori e le castore. Esattamente come non ho niente contro i fenomeni. Non vado nemmeno a cercarli, lascio fare al caso. E il caso è davvero burlone: mi scodella fenomeni sullo zerbino del web. Sono una donna fortunata! 😉

      Mi piace

  2. mozart2006 says :

    Attenta a quello che fai con Romanzo Giallo, potrebbe diventare un pericoloso concorrente 😀

    Mi piace

    • Gaia Conventi says :

      Scritto con le maiuscole, eh? Il vero scrittore mostra rispetto per la sua creatura.
      Poi ci sono gli irrispettosi che quella roba lì la scrivono sul serio, pagine e pagine di morti, ma senza maiuscole di sussiego.
      Gente così solitamente non sta su Yahoo Answers. E certo non apre un blog di satira editoriale. 😉

      Mi piace

  3. sedcetta says :

    Il Kamasutra insegna che il sesso è un’arte da piovre umane. Comunque te l’ho detto Gaia, i commenti degli utenti commentanti sono straordinarie perle!

    Mi piace

  4. minty77 says :

    Quello dei vampiri dovrebbe farsi vedere, da uno bravo, come si dice (ma una ‘porzione’ di quella roba lì sarebbe certo interessante) °_°
    E farsi accompagnare da quello della scatola di cartone.

    A quello del Romanzo Giallo chiederei come ci si accampa in un Hotel, piantando la tenda sulla moquette accanto al letto? Comunque se non altro sappiamo già chi è l’assassinato: la cultura, ammazzata con quell’apostrofo affilato là, che poi è stato nascosto fra ‘un’ e ‘assassino’, il marrano!
    (Comunque vorrei dettagli sulla foto delle Basi perché, a suo modo, pone seri interrogativi °_°)

    Quanto alla sinossi del libro della Phillips (che, ho scoperto con costernazione, viene davvero pubblicata in Italia, e ha un ciclo molto nutrito dedicato a ‘ste star del football scioperate…), sono annicchilita. Spererei che quella roba fosse farina del sacco della blogger, ma temo non sia così. E sono costernata, visto che tecnicamente quel preciso editore non dovrebbe essere EAP. Certo, è la costola di un altro editore non molto famoso per il lavoro di editing, però qui si sfora il muro del tuono provocato dalle troppe vaccate sintattiche e grammaticali. Allibisco °_°

    Mi piace

    • Gaia Conventi says :

      Quello dei vampiri deve avere qualche problema, e il vampirismo non è il più grave.
      Certo anche il tizio della scatola di cartone… vabbe’, chiediamo un TSO per due e vediamo se ci fanno lo sconto.

      Il tale del Romanzo Giallo ha le Basi, sicuro. Basi che ho preso – ma non acquistato – qui. Ora questi si vedono citati su Giramenti, vagli a spiegare perché! 😉

      Per quanto riguarda la sinossi, ho fatto qualche ricerca prima di stabilire che la solfa arriva dritta dritta dalla scheda del libro. L’ho trovata proposta alla stessa maniera su diversi blog, dunque non si tratta di caso fortuito o vaneggiamenti per il caldo. Insomma, è tutto vero, è proprio così… e adesso vado a sbronzarmi con le Basi.

      Mi piace

      • minty77 says :

        ho fatto qualche ricerca prima di stabilire che la solfa arriva dritta dritta dalla scheda del libro.

        Mi togli dunque anche l’ultimo barlume di speranza-negazione… L’editoria è davvero morta! Se questi sono i non EAP… >_<

        Comunque, anche oggi ho imparato qualcosa: il BASI è un vino fermentato ricavato dalla canna da zucchero, con cui è molto facile ubriacarsi. Evviva!
        Resta l'inquietudine per quella fila di bottiglie di BASI decorate con etichette amatoriali e cartoline dell'Immacolato Cuore di Maria sullo sfondo… O_O

        Mi piace

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: