Si torna a tramar di tramisti…

E mentre noi ce ne stavamo a ciondolare in ferie, là fuori i tramisti continuavano a vivere… e a scrivere. A scrivere cosa? Be’, eccovi la nostra speciale selezione dedicata al tramismo estivo.

I matti hanno sempre ragione.

Se volessi pubblicare un libro entrate?

Ohhh… finalmente qualcuno che brilla per originalità!

mettiamo caso che io volessi pubblicare un libro, però non ne sono capace.

potrei pagare una scrittrice di libri che lo fa al posto mio,

Ma certo, l’importante è piazzare il proprio nome in copertina.

ovviamente gli dico io di scrivere e infine pubblicarlo?

Sì, a spese sue.

oppure non esistono persone che vengono pagati per scrivere libri ?

No, ma figurati. Esistono calciatori bravissimi, e non solo coi piedi.

risposte serie per favore. a chi mi sappia rispondere gli darò 10 punti 🙂

Dieci punti che la nostra utentessa rispondente vuole assolutamente incassare: «[…] Sí, c’è gente che scrive a pagamento. Sto parlando dei ghost writer,ovvero scrittori fantasma […]. Puoi fare tranquillamente una ricerca su internet per scovarli. Devi però essere in grado di sborsare anche più di mille euro. Consiglio personale: non farlo!! Piuttosto impara a scrivere. Viene spiegato tutto all’interno dei manuali: potresti cominciare con “On writing” di Stephen King. Per chi è proprio digiuno potrebbe trovarlo adatto…».

Per fortuna esiste un manuale per tutto, basta un manuale e aver fatto le scuole elementari.

Anche Andrea vuole dare il suo contributo: «Capita che alcune persone si facciano scrivere i libri da altri… Ma se non sei famoso potresti buttare soldi, perché la casa editrice potrebbe decidere di non pubblicarti».

Gli aggiornamenti a questo gran bel quesito aggiungono informazioni degne di nota.

a me non importa se il libro diventerà famoso o meno ma l’importante è che il messaggio viene a tutti, pure se siano poche persone mi piacerebbe viaggiare per il mondo e farne un libro.

Il povero fantasmino scrivente viaggerà come bagaglio a mano.

comunque grazie per aver risposto 😉 solo una cosa spiegami questa faccenda della casa editrice devo avere la loro approvazione ? quindi se non piace a loro non viene pubblicato ? potresti spiegarmelo meglio questa cosa ?

Ma come si permette, questa malefica casa editrice? Per fortuna esistono quelle a pagamento, e il problema è risolto.

Per lavorare come editor, è più adeguata una laurea in Lettere classiche o moderne?

E l’oracolo risponde…

Incoraggiante…

Sogno di scrivere un libro?

Da un bel pò

sto scrivendo un libro, un fantasy per la precisione. Sono arrivato ad un buon punto eppure ho un dubbio: cosa fare per pubblicarlo?

Oltre a questo, ho mille paure: e se non dovesse piacere?

Se non ho scritto abbastanza? Se dovesse essere “breve”?

La casa editrice lo legge prima di pubblicarlo?

No, ma figurati – sdeng sdeng sdeng –, perché dovrebbe?

Forse sono domande stupide,

Togli il forse.

ma magari, chi ha il mio stesso sogno, può aiutarmi. Grazie 🙂

E arrivano gli aiuti.

Le mezze stagioni, i parcheggi…

anch’io sogno di far la scrittrice allora:
cerca una casa editrice vicino la tua zona .
se per te é un libro bello sarà anche per la caa editrice.

ci sono libri con solo 12 capitoli se tu ne hai fatti 15 va bene lo stesso 😉
certo che lo legge.

Ma mica tutto, eh? Le prime dieci righe per poi darsi al carpiato su ghiaia. Per disperazione.

Mi piacerebbe scrivere una storia a due mani. Cosa ne pensate, è una cattiva idea?

Immagino sia il sogno di tutti gli ambidestri.

Per fortuna con la tastiera è più semplice.

Non vi sentite già più intelligenti?

Mi piace molto scrivere e me la cavo anche piuttosto bene.

L’importante è esserne consapevoli e farsi un sacco di complimenti tutte le mattine.

Però ultimamente ho un blocco, scrivo e subito dopo cancello.. non so perchè.

Ahia!, il bravo bravissimo mi casca sul perché.

Forse se qualcuno scrivesse assieme a me, sarebbe più facile.

Decisamente più facile.

Ho un “libro” in cantiere, ma ho perso l’ispirazione.

Due etti d’ispirazione, grazie!

Però mi dispiace lasciare le cose a metà, soprattutto se ci ho spero tanto tempo, impegno e sacrificio. Secondo voi vale la pena di chiedere a qualcuno se ha voglia di scriverlo con me? Non sono molto convinta..

La pensiamo come te: non siamo molto convinti.

Cerca romanzi con alieni fighi o è soltanto una domanda scritta alla uffa di ufo?

Scrivo un libro della ragazza che si amala di cancro e volevo chiedere se alla fine la ragazza muore sarebbe un po’ inquietante ?

In caso di ravanata d’attributi, questa la potete piazzare sotto la scrivania. Se poi vogliamo restare sul classico, eccoci a toccare ferro.

Grazie Tiziano, ma non fingerti Lurch Addams..

Ecco, vedi? L’hai fatto piangere.

Cosa?Che titolo potrei mettere alla storia che sto per scrivere?

Olè, ecco l’ennesimo genio!

Ciao a tutti…sto iniziando a scrivere una storia di una città invasa da un’infezione chimica..in pratica la gente morta ritorna in vita sottoforma di zombie…

tutto per colpa di uno scenziato

Eh, saperlo scrivere…

che voleva far tornare in vita sua figlia deceduta ma ha sbagliato la formula e sua figlia ritorna in vita sottoforma di zombie..lo uccide e pure lo scenziato

Già, a saperlo scrivere…

sarà infetto da questo virus letale….così che quasi tutta la città di Los Angeles sarà invasa dagli zombie.

Più o meno così, levando i saldi.

Il protagonista della storia è David Bremer,un poliziotto di Los Angeles…sarà lui ha trovare l’antidoto

«Sarà lui ha trovare»???

e “risolverà il problema” ma non dopo molte difficoltà.

«Non dopo molte difficoltà», quindi quasi subito. Più o meno a pagina 2.

Che titolo potrei mettere?
Io avevo pensato al titolo……….Infezione mortale.

Suvvia, non esageriamo! Io valuterei un più ottimistico “La fuffa ti ammazza”.

Annunci

Tag:,

About Gaia Conventi

Scrivo, ma posso smettere quando voglio.

26 responses to “Si torna a tramar di tramisti…”

  1. sandra says :

    Tutto sommato però, cara Gaia, chiedersi se gli editori leggano i testi prima di pubblicarli è abbastanza lecito! 😀
    Bacioni
    PS. Il vampiro non stanca mai, eh?

    Mi piace

  2. Simona says :

    Ma la figlia dello “scenziato” torna “sottoforma”, “sottovetro”, “sottolio”, cosa, cosa? Ecco, vedi, mi son già calata nell’atmosfera tramistica 😀

    Mi piace

  3. ilcomizietto says :

    Mi sembra di capire che si siano grosse novità in casa Giramenti. Dagli spigoli siamo passati ai cerchi.

    🙂

    Mi piace

  4. Daniele says :

    Bentornati ai nostri tramisti, oh la la! E comunque, da grande voglio fare l’opsichiatra!
    Comunque, ortografia stuprata permettendo, a questo giro di tramisti c’era un po’ di gente dotata di buon senso. Ma solo un po’, perché ce n’era soprattutto un “pò”…
    Sui libri con ufo belli, secondo me il “belli” era riferito a libri: ho fatto un giro di tarocchi e mi dicono così! Ergo, domanda scritta alla uffa di ufo, come suggerito da Gaia.
    Buona giornata di san Tramista a tutti 😉

    Mi piace

  5. follettina747 says :

    Qualcuno che mi aiuti HA scriverlo, perché sono un po’ SOTTOFORMA…

    Mi piace

  6. tibi says :

    Quanto mi sono mancati i tramisti! Il mio umore ringrazia, la mia pancia scossa dalle risate un po’ meno xD

    Mi piace

  7. mosco says :

    secondo me sono tutti dei cessi e hanno abbassato un po’ le ambizioni, altrimenti i tramisti sognerebbero di fare i tronisti non i vampiri o gli scrittori.

    Mi piace

  8. impossiball says :

    Libri thriller su alieni o ufo belli

    Ne ho uno sugli ufo brutti, va bene lo stesso?

    Mi piace

  9. http://www.serenamariabarbacetto.wordpress.com says :

    L’ha ribloggato su Through the Wormholee ha commentato:
    Spassoso! 😀

    Mi piace

  10. minty77 says :

    Colpire qui con la testa

    Grazie. Ne sentivo il bisogno. @__@

    Mi piace

Trackbacks / Pingbacks

  1. Tramisti in trappola. | giramenti - 10 ottobre 2014
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: