Trip di tramisti in trance.

Tra il trip e la trippa, una faccenda comunque difficile da digerire. E infatti…

Ok, sentiamo: come sarebbero ‘sti stupenderrimi libri d’amore?

Cerco libri con una storia d amore ben precisa: una ragazza sta fidanzata da tanto tempo con un ragazzo ma si innamora di un altro che incontra quando lsi e il ragazzo stanno insieme

Urca, ma sai che è proprio una tramona?

Ecco, sì, più o meno.

Interessa cosa?

vendo libri usati,però sono nuovi,li ho solo letti e basta,

Chissà cosa bisogna farci coi libri per poterli poi dire “usati”…

e li vendo a poco prezzo!quanti di voi sono interessati che lascio la mia mail!

deve essere corto e chiaro

E deve sembrare tuo.

Se è per me puoi anche dirlo alla mamma di Harry Potter.

E brava la mammina del Potter!

Sto scrivendo un libro fantasy, drammatico, thriller!

Uellà, cosa possiamo volere di più?

Grazie, adesso siamo al completo. Ma andrà benissimo pure lo smoking.

ED MI SERVIREBBE IL TITOLO PER IL LIBRO!

Ed noi siamo qui per aiutarti.

La miglior risposta verrà premiata!!!!?

La trama è questa: Melissa Clark è una adolescente timida e intelligente vive con la nonna malata di Alzheimer,

Il momento “chi non piange in compagnia è un ladro o una spia” non può mancare.

la ragazza sta sempre in disparte a studiare,

la ragazza é follemente innamorata di un ragazzo che è il capitano di basket,

Mai che sia il capitano della squadra di scacchi. Mai!

un giorno scopre che anche il ragazzo è innamorato della ragazza

Di una in particolare o di lei medesima? Ché la trama è assai complessa e non vorrei perdermi il meglio.

e quindi cominciano ad uscire insieme ma una sera fredda e innevata la ragazza e il ragazzo ebbero un incidente e il ragazzo muore sul colpo.

Muore anche l’italiano. Meglio così perché soffriva da tempo.

Invece la ragazza rimane in coma per nove anni,

Per l’italiano, appariva chiaro fin da subito, non c’erano speranze.

nove anni dopo la scena si apre con i funerali di sua nonna e sarà in quel momento che scopre che ha un dono può vedere i fantasmi!

Corre a scriverlo sul curriculum o succede qualcosa di un tantino più interessante?

Ed il primo fantasma sarà proprio la nonna,

Ehhh… ma che fantasia sfrenata che hai!

ma poi viene a scoprire che lei sta ancora in coma e deve lottare per riprendersi il suo corpo!!!!.

La nonna è morta, lei è ancora in coma e anche noi – dopo averti letta – non stiamo tanto bene.

Quando non è in buona fa il dito medio, tenetelo presente.

Che snob!

Sono una scrittrice di boys love/yaoi!?

Ecco, sì, più o meno.

Ciao a tutti, ho scritto molti libri ma non gli ho mai presentati ad alcuna casa editrice.

Non gli hai, e mi sa che è meglio così.

Eh, lo so. I tramisti si mordono tra loro.

Ho permesso a molte persone di leggerli e giudicarli e mi sono arrivati commenti positivi e consigli sul presentargli ad una casa editrice.

Sì, vabbe’… conte, si trattenga. È il riso che fa buon sangue.

Ho scritto alcuni libri “normali”

E molti altri “speciali”.

ma le mie opere sono per lo più racconti boys love/yaoi.

E noi siamo sempre quelli del Fantasma Formaggino.

Questo genere è molto diffuso in Giappone e in altri paesi, ma qui non si usa molto!

Per carità, poi ci contagia.

Cosa mi consigliate di fare?

La valigia.

C’è qualche speranza per cui io possa pubblicarli?

Gratis o pagando?

Eh, conte… lei è così antico!

Libri sulle ragazze da regalare ad un ragazzo?

Vuole regalare libri, non ragazze. Lo dico ai più distratti, tramisti inclusi.

Titoli di libri da regalare a un ragazzo di 28 anni, che parino di donne, cioè come si trattano le donne e roba così

Giustamente l’utentessa rispondente fa notare che «se a 28 anni ha bisogno di un prontuario su come trattare le donne forse bisognerebbe farsi qualche domanda». Certo, sì, ma magari non su Yahoo Answers.

Mai pensato di cambiare hobby?

Toc toc ce qualcuno?

Scusate per la domanda sciocca qui sopra a parte questo ho scritto un libro è fatto molto bene ed è tratta da una storia vera ma vorrei tanto publicarlo anke solo su play store come anonimo nn mi interessa la fama ma chi lo legge deve capire la storia il contenuto del libro Ci tengo molto proprio perché è una storia bellissima e vera e nn ce ne Un altra in giro piu bella di questa ma vorrei publicarla come libro anke solo su un sito dove publicarla gratis anke perché nn ho soldi avendo 15 anni… piccola forse ma con una grande voglia di far sapere a tutta la gente questa storia tratta della realtà.. vi prego aiutatemi a realizzare questo mio piccolo sogno!!!!

La tua giovane età non può scusare tutto. Tienilo presente.

Ciao ragazzi vorrei chiedervi un parere, secondo voi se rubassi il libro Il trono di spade in una libreria, uscendo dal negozio potrebbe suonare? Se è si, esistono metodi per riuscire a rubarlo senza che suoni? Non fate i moralisti, so che è illegale, ma 15€ mi sembrano un po troppi, grazie.

Prova a infilartelo in un posto a caso. Suona comunque, ma vuoi mettere i quindici minuti di celebrità?

Annunci

Tag:,

About Gaia Conventi

Scrivo, ma posso smettere quando voglio.

24 responses to “Trip di tramisti in trance.”

  1. Daniele says :

    L’ultimo! Rubare in libreria è come rubare in chiesa (per me)!
    Bella, invece, quella che si loda il libro da solo, mi chiedo se sia meglio della tizia che fa i pornetti omosex alla giapponese. Per quanto riguarda Dracula, temo che possa usarlo – immagino che i diritti siano scaduti da un po’… se mi sbrigo, magari mi faccio 10 punti!!!1!! Ke bello!!1!11!1!!!uno!

    Mi piace

  2. sandraellery says :

    Io i libri yaoi non ho capito cosa siano, ma di sicuro è colpa mia: come al solito utilizzo questo blog per parlare un po’ di fatti miei con Gaia. Allora, l’intervento dentistico programmato per lunedì scorso è stato rimandato a ieri, ne consegue che: non riesco proprio a venire in Lomellina, ho difficoltà a masticare e credo durerà fino a quando avrò i punti per esperienza passata, i punti non sono quelli di Yahoo Answeers però. Ll’intervento è stato un po’ come leggere i tramisti: fa male, ma è inevitabile.

    Mi piace

    • Gaia Conventi says :

      Ahia i denti! Capisco il problema e mi associo al tuo ahi.
      Tranquilla, tanto ci vediamo al pranzo di Natale, dico bene? 😉

      *Moccia in giapponese si dice yaoi, o così mi pare d’aver capito.

      Mi piace

      • sandraellery says :

        Dici benissimo, sto già spargendo la voce perchè ho diverse amiche a Bologna, se volessero unirsi, o comunque sarà l’occasione per rivederle.
        In realtà avevo pensato proprio a Moccia come librodemmerda, ne ho una copia, l’ho appena spolverata, spolverare i libri è un’attività fissa al venerdi, come i tramisti, ma non posso privarmene perchè fu un regalo di mia mamma, su mia richiesta. Lo confesso, anch’io ho i miei Moccia nell’armadio.
        ps. mi sto un po’ innamorando dei Pierfi.

        Mi piace

        • Gaia Conventi says :

          Avere un Moccia nell’armadio mi spingerebbe a cambiare il mobilio. Ma si sa che io sono esagerata.
          Se le tue amiche bolognesi vogliono aggiungersi al pranzo, fammi contattare su Facebook o via email, così le aggiungiamo a tavola.

          *Ovviamente il Pierfi esiste, come tante altre cose di quel libro. Io e il Pierfi abbiamo lavorato assieme per un paio d’anni, credevo bastasse questo a farmi avere subito la pensione. Un tale soggetto, siora mia! 😀

          Mi piace

  3. mozart2006 says :

    Per chi ruba un libro di Fabio Volo è previsto un TSO?

    Mi piace

  4. ilcomizietto says :

    Rubare un libro per leggerlo è cosa giusta. L’uomo non vive di solo pane.

    Rubare il libro di carta in una libreria, in particolare rubare il trono di spade che hanno in molti, che puoi trovare in biblioteca, che puoi chiedere al tuo vicino di casa, che lo puoi piratare nella sua versione litronica – se proprio lo vuoi rubare – è da diversamente astuti.

    Presto! Uno spigolo per il tramista ladro wannabe!

    (Ho avviato la lavastoviglie con i piatti di una settimana. Si stavano spostando da soli. Ho dovuto disinfestarli con il lavaggio a 90°. Un piatto l’ho dovuto uccidere con le mie mani.)

    Mi piace

  5. ellagadda says :

    Molte protagoniste si chiamano Melissa. La prima Melissa che mi viene in mente è la Melissa di The O.C. e qualcosa mi dice che le loro Melissa le somigliano anche…
    Sul furto in libreria, devo dire che una volta avevo pensato a una sorta di esproprio proletario, ma volevo attaccare una Feltrinelli o una Mondadori. I furti vanno giustificati con l’ideologia, sennò nun va bene 🙂

    Mi piace

    • Gaia Conventi says :

      Verissimo, se restano semplici furti, be’, è roba da polli.
      E poi le cose, come al solito, occorre saperle raccontare. 😉

      Mi piace

    • Lilly says :

      Melissa fa pensare a Melania, quella donna melensa di Via Col Vento. Ecco a cos’altro mi fa pensare, melensa… ma anche melassa. Del resto, con le Mary Sue è sempre meglio abbondare di glucosio. A ogni modo quella di OC si chiamava Marissa (certe cazzate non me le scordo mai).
      Però, se i libri ‘usati’ sono di Fabio Volo non intende che li ha letti, mi sa.

      Mi piace

  6. piermicro says :

    Dovremmo essere seri, ragazzi. Un momento di raccoglimento. Pregate con me, a testa china. Carissimo, è stato bello conoscerti. Avevi sempre una buona parola per tutti noi. Ci mancherai, Ita Gliano. R.I.P.

    Mi piace

    • Gaia Conventi says :

      Ehilà, lieti d’averti a bordo.
      Noi abbiamo già passato lo stadio delle preghiere, e pure quello delle suppliche. Ormai sappiamo di vivere nel migliore dei mondi possibili, siamo pessimisti praticanti.

      Mi piace

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: