Libri che non capisco: guru e paraguri scriventi.

Anni fa Giramenti andava a caccia di guru e santoni, abbiamo smesso perché era come sparare agli zombie. E per zombie intendo i lettori bizzosi che, pur leggendo manuali di autoaiuto, finivano per augurarci ogni genere di malanno. Ora, detto tra noi, se leggi roba che vuole cambiare il mondo col pensiero e poi t’incazzi per un post satirico, forse quei libri non stanno avendo su di te l’effetto sperato.

Detto questo, e visto che mi sono imbattuta in una serie di meritevoli testi – tutti in sconto –, ho pensato di mostrarvi le genialate che ho scovato.

«Anche nel secondo volume sono presi in esame solo incantesimi che producono effetti positivi, tra i quali: curare numerosi disturbi comuni, anche di animali; riequilibrare i chakra e il proprio campo energetico; visualizzare ciò che l’occhio non riesce a scorgere; purificare cristalli e oggetti del regno minerale; potenziare le proprie capacità extrasensoriali; diminuire ansia e depressione; difendersi dalle onde magnetiche (cellulare, computer, televisore, elettrodomestici); favorire i viaggi astrali; facilitare le vincite al gioco; contrastare le dipendenze psicologiche». Tra le tante cose – e davvero non saprei se curare il gatto, vincere al lotto o vedere attraverso i muri – il fatto dei viaggi astrali mi lascia perplessa. Evidentemente sono troppo stanziale per concepire una simile stronzata.

«Il misterioso mondo dei quanti dimostra che possiamo influire molto più di quanto pensiamo sul corso della nostra vita». Dimmi quanto quanto quanto.

«Ho’oponopono, letteralmente “mettere le cose al posto giusto”, è una filosofia hawaiana e al tempo stesso una potente tecnica che aiuta a eliminare tutti gli elementi consci e inconsci (credenze, ricordi, programmazioni mentali) che ti ostacolano e ti controllano, permettendoti di ritrovare serenità e libertà d’azione». È come Avast con l’ukulele.

«Il semplice motivo per cui non vivi come vorresti è che non ti hanno insegnato a farlo: la tua capacità di cambiare è nascosta dentro a parti inutilizzate del cervello». Devo trovare quella che mi attiva la pubblicazione con Sellerio.

Dimmi quando ti fa male e ti dirò perché, con mazza chiodata in omaggio.
«Perché a 12 anni ti capita un incidente, a 21 soffri di una grave malattia, a 42 hai un infarto o a 63 un ictus? Possono sembrare casualità, invece rispondono a uno schema temporale ben preciso che può permetterti di rispondere alla domanda: “Perché proprio ora?”». Ma anche “Perché, cazzo, perché sempre a me, ma porca puttana che sfiga!”.

«Le frasi di Fedor, un bambino russo di 6 anni, dotato e luminoso». Come un seienne ma un seienne super. Difatti, secondo Salvatore Brizzi, «Oramai da qualche decennio è in atto un’invasione di bambini, adolescenti e giovani che appartengono a una specie più evoluta della nostra. Usano corpi umani ma la loro coscienza è cosmica, sono più intelligenti e il loro cuore è più aperto». Ah, ok, ma se vi state chiedendo chi sia costui… Be’, è un “comico delle risorse umane”. Cliccare per credere.

«La prima guida completa alle “bacchette magiche”, con una bacchetta in nocciolo, raccolta seguendo le antiche regole tramandate da generazioni di maghi e alchimisti, pronta per essere attivata e personalizzata seguendo indicazioni chiare e complete». Difficile rimanere seri.

«Vuoi un maschio o una femmina? Niente di più facile: scegliere il sesso del bebé è ora alla portata di ogni coppia. Il metodo Roberte è un sistema naturale che non prevede di sottoporsi a diete particolari né di assumere sostanze medicinali e si basa sulla correlazione tra il ciclo mestruale, la temperatura corporea, il test di ovulazione e le date del calendario. Correttamente applicato, è un metodo affidabile al 100%». No comment, sennò poi finisce a sinsulti.

E poi ci sono quei libri che si presentano già bene così, senza nemmeno aprirli.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Annunci

Tag:, , ,

About Gaia Conventi

Scrivo, ma posso smettere quando voglio.

18 responses to “Libri che non capisco: guru e paraguri scriventi.”

  1. Carlo says :

    Io ho letto “Diventare Dio in 10 mosse”. Interessante, ma mi aspettavo di più, ecco.

    Mi piace

  2. 17lastella says :

    “tu sai più di quanto credi ” è il mio libro ideale. In ufficio me lo dicono sempre, quando devo risolvere i pasticci combinati da altri -.-!

    Mi piace

  3. Daniele says :

    Io pensavo che la new age, librariamente parlando, fosse finita – in questa roba vedo soprattutto superficialità, spiritualità da supermarket.
    Comunque certi titoli sono buffi ^ ^

    Mi piace

  4. Alessandro Madeddu says :

    Ma è una fiera libresca degli svalvolati! 😀

    Mi piace

  5. impossiball says :

    “Vampiri energetici”

    Mi piace

  6. LFK says :

    Il grande libro del Porompopero non c’è. Lo scriverò io e lo intitolerò “Il grande libro del Por’Ompompero come se fosse Antani”

    Mi piace

  7. ilcomizietto says :

    Tanti, tanti, tanti anni fa studiai la fisica dei quanti. È vero che presi un misero 24, e la lezione in cui si poteva trarre successo dalla fisica quantistica me la persi. O forse non la capii. Vai a capire cosa successe. Comunque questo è un altro librodimmerda che sicuramente vorrei leggere, per ripassare la lezione mancante. Chi ce l’ha lo porti a Bologna!

    Mi piace

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: