Giramenti vi augura il 2015 che più meritate.

A fare gli auguri sono capaci tutti e a strafare ci vuole niente. Meglio allora un augurio personalizzabile, il nostro andrà benissimo anche per i commentatori anonimi, i pagautori e i troll. Sì, insomma, noi non scordiamo mai nessuno. Sia come sia, alle otto siamo qui con la prima trama tramortita del 2015.

Annunci

Tag:,

About Gaia Conventi

Scrivo, ma posso smettere quando voglio.

18 responses to “Giramenti vi augura il 2015 che più meritate.”

  1. mosco says :

    che diavolo fai in rete invece che essere a ballare, cantare, sbronzarti, sco##re, eccetera? 😀

    AUGURIIIIII!!!!!

    (anche ai quadrupedi dalle mie due un po’ stranite dai botti, anche se devo dire che sono stati molto modesti.)

    Mi piace

    • Gaia Conventi says :

      Ok, lo ammetto, il post era programmato da tempo.
      È che, come dire… mi aspettavo che prima o poi il 2015 cominciasse. 😀

      Qui niente botti, l’ordinanza comunale ha funzionato. Però alle due lo scolapiatti ha deciso di franare al suolo. Ma prima ha investito i bicchieri nel lavello. I due mici rossi hanno fatto un triplo carpiato, sono sgusciati dalla gattaiola e adesso potrebbero già essere arrivati in Svizzera. E pensare che avevano scansato la paura dei botti! 😉

      Mi piace

      • ilcomizietto says :

        [OT] A me qualche giorno fa è caduto lo specchio sul lavandino del bagno in piena notte. Pensavo di aver sognato il botto. Il mattino seguente il lavandino era integro appoggiato sul lavandino… rotto. Mi sono risparmiato 7 anni di sfiga e mi sono fatto un regalo da 50 euro: un lavandino nuovo. La staffa che teneva lo specchio era incollata con due nastri biadesivi che in due anni hanno dato forfait. L’altra coppia gemella lavandino – specchio l’ho salvata in tempo. Ora le staffe sono incollate come si deve agli specchi. 🙂

        Mi piace

        • Gaia Conventi says :

          Anni fa – abitavo ancora a Ferrara -, di notte una bottiglia di rosso pensò bene – be’, bene… – di stapparsi da sola. Tingendo la cucina.
          L’eco delle mie maledizioni sta ancora vagando in zona Ferrara-San Giorgio. 😉

          Mi piace

  2. adelemarini says :

    Bellissimo augurio che ricambio di cuore. Magari un tantino subdolo ma certamente più sentito di tante melense insulsaggini.
    Auguri, Gaia. E che il 2015 sia per te un anno davvero speciale.

    Mi piace

  3. pennepapiri says :

    Auguri Gaia. 😉

    Mi piace

  4. ilcomizietto says :

    Io sono stato cattivo nel 2014, Siora Giramenti. Che faccio? Un 2015 dimmerda pieno di libri EAP?
    (Un buonista cattivo… e chi ci crede?)

    😀

    Buon Giramento anche a te!

    Mi piace

  5. Daniele says :

    Reduce da un capodanno nerd, auguro a tutti un buon 2015 – e spero che la fuga dei cervelli felini dei gatti di Gaia non duri troppo 😛

    Mi piace

  6. tibi says :

    Reduce anche io da un capodanno che definirlo nerd è un eufemismo. Spero ti sia divertita anche tu e ti auguro un 2015 con meno giramenti di scatole xD

    Mi piace

  7. minty77 says :

    Buon anno a Giramenti e a tutti i Giramentofili! 😀

    Mi dispiace per i Rossi, ma tu lo dovevi sapere che la notte di Capodanno la gattaiola va bloccata! 😛 Fortuna che sono tornati sani e salvi, e non hanno incontrato qualche bambino idiota come è capitato a noi, che ci siam sentiti piovere petardi accesi fra i piedi, gettati dal terzo piano dal figliolo cretino del vicino di casa dei nostri amici, al ritorno dalla cena… -__-
    I nostri due mici erano, per la prima volta, a casa da soli durante i botti. Alla partenza avevo lasciato tali istruzioni che neanche il piano Marshall: ciotole piene, porte bloccate a separarli (non si amano), luci e radio accese per rassicurarli… E ovviamente i miei, rientrando all’una e mezza li hanno trovati placidamente addormentati, come niente fosse. O ha funzionato il piano Marshall, o sono una gatto-mamma apprensiva… °_°

    Mi piace

    • Gaia Conventi says :

      Eh, cara, se blocco la gattaiola succede un casino… La gatta di casa – la Pippa – potrebbe mordere. Non è mai saggio far girare le scatole alla Pippa. 😀

      Buon anno!

      Mi piace

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: