Che tramisti favolosi!

Venerdì, tempo di tramisti. Anche questa settimana siamo riusciti a scovare qualcosa di buono, e quel “buono” va inteso in senso tramistico. Quindi prendete un Travelgum, si parte!

Cosa vi piacerebbe vedere in un romanzo sui vampiri?

È proprio vero che i vampiri non muoiono mai!

10 punti al migliore!?

Sì, ok, dieci punti al miglior vampiro che passa di qui.


Vladimiro, riporta quei punti alla tramista e non pisciare sul suo quesito, non sta bene.
Ma ora dicci, gentile tramista, in cosa possiamo esserti utili?

Ci sono tanti tipi di vampiri esistenti, tanti libri sono stati scritti su questo tema e ognuno li affronta a modo suo.

Ecco, appunto. Forse sarebbe ora di mollare la pezza…

Dai, su, non facciamoci sempre riconoscere.
Torniamo alla nostra cortese tramista, la piccina voleva porci una domanda. Certo è la solita domanda da porci, ma facciamo finta non sia così.

Quale versione dei vampiri vi piace di più, come vi immaginate che debba essere una storia su queste creature, cosa ci affianchereste.

Ci affiancherei tutto il resto, levando i vampiri. Non mi sembra tanto difficile.

Inoltre, avete letto qualche libro sui vampiri? Quale preferite?

Non potrei mai leggere un libro vampirico, sono allergica ai tramisti.

Premetto che lo chiedo perché mi piacerebbe scrivere un romanzo,

No, dai, giura!

Ah, vedo che i diretti interessati la stanno prendendo bene.
Ma dicevamo che la nostra tramista vuole scrivere un romanzo fatto così, e mica perché sia di moda, no, assolutamente…

e c’è una ragione ben precisa per cui il tema saranno i vampiri, per cui evitate commenti sul “è un tema banale” o “è un tema da bimbeminc**a”.

Banale e da bimbeminkia. Quindi, dato che già lo sai e sarebbe inutile ribadirlo, lasciamo spazio all’utente rispondente. Bel bambino, cosa vorresti trovare in un libro di vampiri?

Mi piacerebbe vedere i vampiri che combattono contro Alien. Sai che ridere quando tentano di succhiargli dal corpo l’acido molecolare.

Sior Dracula, dorma tranquillo!

Ma restiamo in tema, ecco la piccola Elena. La poverina si è iscritta a Yahoo Answers spinta da un impulso mordace.

Esistono i vampiri? 

Sì, ma adesso dormono. Il sior Dracula ha dato precise disposizioni, e tu non mi sembri quella “normale”.

Scusate la mia domanda è che io sono appassionata dai vampiri vorrei essere una di loro da piccola mi sentivo uguale a loro

Metti sia colpa di certi ciucci spiritosi…

ma secondo voi esistono

Che ne dicono gli utenti rispondenti?

ed è evidente che da piccola non ti hanno detto che non esistono.

Già, i suoi si sono limitati a dirle di Babbo Natale, della Befana e della Fatina dei denti. Mai che a qualcuno venga in mente di spendere due parole sui vampiri!

Suvvia, sior Dracula, è stata una semplice dimenticanza. Adesso vedrà che l’utente rispondente dirà alla tramista che i vampiri non esistono e la categoria potrà finalmente andare in ferie. Abbia fiducia!

Ma non badare a quello che ti dicono, piuttosto credi solo ai tuoi occhi…

Ecco, appunto: vedi dei vampiri in giro? No. Quindi non rompere.
Ma abbiamo anche il parere di Nicola. Vediamo cosa dice dei vampiri:

no che non esistono …

ma lo puoi fare lo stesso anche se non sarai immortale ecc… puoi sempre succhiare il sangue se nn ti fa schifo!!!

Ma certo, bisognerà pur levarsi almeno uno sfizio!

Il tema vampirico va via come il pane, ma c’è anche chi – per timidezza – certe cose preferisce chiederle restando anonimo.

Qualcuno di voi e un vampiro?

Sorvoliamo sul refuso, qualcuno di noi è un vampiro? Ovviamente no, ma siamo sempre contenti di sentircelo chiedere. Potrebbe voler dire che siamo sfatti al punto giusto: o andiamo in ferie o ci spetta la parte del concime per gerani.

Ciao a tutti vi ho fatto questa domanda perche a me piacerebbe conoscere un vampiro vero e esserne trasformata…nn prendetemi x pazza x favore rispondete con sincerita…

Infatti le rispondono con sincerità.

Secondo me l’hai già incontrato. Solo che al posto di succhiarti il sangue ti ha succhiato via il cervello.

Esistono anche vampiri dai gusti discutibili.

Twilight e vampire diaries della ******* che creano eserciti di bimbeminchia…immortali che stanno al liceo per violentare minorenni invece di dedicare parte della loro vita a trovare una cura per il cancro o fare qualcosa di importante…

Dai, su, stiamo parlando di tramisti. Questi, se riescono a ricordare la tabellina del sette, si sentono degni del Mensa.

Adesso sappiamo come tenere a bada vampiri e tramisti: le tabelline! Le tabelline vanno benissimo, non offendono le religioni… solo la scuola dell’obbligo.


non lo sono, ma se vuoi che ti morda basta che ci mettiamo d’accordo.
Più sincero di così….

Ecco, appunto, e fatti dare pure una bottarella in amicizia.

Se scrivo un manoscritto … curiosita su come pubblicarlo?

Col pensiero, magari?

Voglio scrivere un libro , ma ho seri dubbi che sia sintatticamente e grammaticamente giusto .
C’è modo di farlo correggere da un esperto ?

Noi questo tizio già lo conosciamo, l’abbiamo incontrato qui, quando chiedeva una roba così:


Adesso mi spiego perché il tramista vuole scrivere un libro ma ha seri dubbi che sia sintatticamente e grammaticamente giusto.

Ricordate il giovanissimo scrittore di Poggibonsi di questa puntata?

La mia prof. di italiano mi ha detto che è uno scrittore moderno che è nato a Poggibonsi un paio di anni fa, qualcuno mi potrebbe fornire delle informazioni più dettagliate?

Ebbene, il tramista ci riprova.

Ciao ragazzi, per sabato mattina la prof di italiano mi ha assegnato una ricerca su Umberto Ucciaga, un autore di Poggibonsi che si è affermato da poco… Potete trovarmi qualche sua citazione, qualche suo pezzo e riassumermi brevemente la biografia? E’ davvero lunghissima!
Grazie ragazzi 😀

Forse ha capito che c’è una leggera differenza tra nato a Poggibonsi un paio di anni fa e si è affermato da poco. Questo per sfatare il mito dell’autore che comincia a scrivere nella pancia di mamma, dove, a essere sinceri, un portatile potrebbe creare scompiglio.

Sono i primi sintomi del disagio, da lì a scrivere di vampiri il passo è brevissimo.

Cosa mi rende uno scrittore?

Pagare le bollette di casa scrivendo libri, magari? Certo si possono anche scrivere grandi libri senza incassare un tallero, e anzi è quello che accade di solito. Dunque, se hai scritto qualche libro – uno è poco, due sono meglio, dieci rendono l’idea –, allora (e senza aggiungerlo a nome e cognome su Facebook) forse puoi dirti uno scrittore. Forse.

Posso scrivere un libro su qualsiasi tema che conosco a fondo?

Certamente sì, ma sei in grado di scrivere un libro? Mi rendo conto che può sembrare una faccenduola assai semplice, soprattutto vedendo la qualità degli odierni bestseller. Perciò, amico mio, non è poi tutta colpa tua.

posso scrivere un libro su charlie hebdo anche se non centro nulla ma conosco tutta la faccenda e voglio raccontare i dettagli

Ecco, come dire… la redazione è già stata ampiamente centrata, fossi in te non le infliggerei ulteriori danni.
Che ne dice l’utentessa rispondente?

Sei scrittore se scrivi qualsiasi testo che sia TUO,puoi scrivere qualsiasi cosa!!

Anche una minchiata. Pardon, una TUA minchiata.

Io ho 14 anni e l’anno scorso avevo scritto un libricino che si chiamava “l’sola mai vista” i miei per regalo volevano pubblicarlo ma alla fine ho rinunciato perché ci volevano tanti soldini 🙂

Peccato, l’editoria a pagamento ha perso un cliente. Un cliente come lei, una ragazza che fa domande così.
Genitori carissimi, voi non le dovete pagare la pubblicazione, le dovete pagare uno psicologo.

In questo caso non ci frega una cippa del titolo del libro e della trama, voglio solo farvi notare una cosetta: Lei ha un amica e alla fine del libro lei si mette insieme a un’ amico. Sono cose per cui potrei uccidere. A mani nude.

Annunci

Tag:, ,

About Gaia Conventi

Scrivo, ma posso smettere quando voglio.

30 responses to “Che tramisti favolosi!”

  1. 17lastella says :

    Niente. Volevo solo dirti che io sono un vampiro.
    😛

    Liked by 1 persona

  2. ilcomizietto says :

    Ho una collega che legge libri su vampiri gay. Per fortuna nostra, però, non scrive.

    Noto che il tramista di solito si accorge che sta chiedendo o vorrebbe fare stupidaggini… però YA li stimola a dare il peggio di loro stessi. YA disinibisce, peggio della droga. Ma cosa succederebbe se mi iscrivessi io?!

    Liked by 1 persona

  3. mosco says :

    è venerdì, nevica e è giornata di tramisti. Com’è bella la vita, a volte! 😀

    Mi piace

  4. Alessandra says :

    Non c’entra un piffero, ma la settimana scorsa ho ricevuto un biglietto (del genere “mi piaci tanto, ti penso sempre”, roba da non credere) con un “ai” senz’acca e un meraviglioso “squsami”. Sono rimasta traumatizzata.

    Mi piace

  5. minty77 says :

    Vedi la letteratura (?) di mer*a a cosa porta? Finché i libri di vampiri li scriveva gente con la schiena dritta, con lo scopo di far venire un sano spavento al lettore, non c’era mica la coda delle bimbeminc*a pronte a farsi vampirizzare! Poi sono saltati fuori i vampiri sbrilluccicosi, calienti, muscolosi, dal cuore tenero e con la faccia di Cedric Diggory, e tutto è andato a putt*ne, ecco. E vaglielo a spiegare che il vampirismo, anche esistesse, non sarebbe roba tanto bellina…

    (Oh, io lo confesso: a 37 anni suonati tengo ancora il poster di Spike – di Buffy – in camera. Però, con tutto il bene sincero che ho voluto e sempre vorrò a quel personaggio, giuro che, se anche mi apparisse davanti con un mazzo di fiori e la proposta di vampirizzarmi per amarci fino alla fine dei tempi, lo impaletterei al volo, altroché minc*ate! 😛 )

    Mi piacerebbe vedere i vampiri che combattono contro Alien. Sai che ridere quando tentano di succhiargli dal corpo l’acido molecolare.

    Un premio a quest’uomo! Solo immaginarmi la situazione mi ha messo di buon umore per il resto della giornata! XD XD XD

    io sono appassionata dai vampiri vorrei essere una di loro da piccola mi sentivo uguale a loro

    Quando leggo ‘ste cose mi torna sempre in mente una bambina che c’era alla mia scuola elementare: passava l’intervallo a scavare la terra in cortile e quando trovava formiche o tagliaforbici se li mangiava. Ecco, una che da bambina si sentiva simile a un vampiro più o meno me l’immagino uguale.

    Secondo me l’hai già incontrato. Solo che al posto di succhiarti il sangue ti ha succhiato via il cervello.

    Dieci minuti di standing ovation!
    (E 15 di saltellamento per casa in preda a una crisi di risate XD XD XD)

    immortali che stanno al liceo per violentare minorenni invece di dedicare parte della loro vita a trovare una cura per il cancro o fare qualcosa di importante

    In effetti è una riflessione interessante. Se è vero che i nuovi vampiri sono tutti carini e pucciosi e si sono trasformati nel fidanzato ideale, perché invece che bivaccare al liceo in saecula saeculorum non mettono a frutto la loro bontà et immortalità per fare qualcosa di concretamente utile? C’è di che meditare…

    Ma Umberto Ucciaga, se è vero che si è rivelato da poco, che biografia stralunga potrà mai avere? O è un caso, come Camilleri, di notorietà giunta in età avanzata? O_o

    A quello che conosce tutta la faccenda di Charlie Ebdo nei dettagli, io manderei l’Interpol a casa…

    Mi piace

    • Gaia Conventi says :

      Quando leggo ‘ste cose mi torna sempre in mente una bambina che c’era alla mia scuola elementare: passava l’intervallo a scavare la terra in cortile e quando trovava formiche o tagliaforbici se li mangiava. Ecco, una che da bambina si sentiva simile a un vampiro più o meno me l’immagino uguale.

      Interessante! Chissà se ora fa da tritarifiuti nei peggiori bar di Caracas…

      Mi piace

  6. newwhitebear says :

    Che faccio? Commento, naturalmente! Mi sento tanto tramista. Un tramista buono, che si trasforma in vampiro. No, no! E’ meglio lasciarli tranquilli i tramisti, perché come farebbe la siora Gaia a divertirci sul fine settimana, dopo aver lavorato sodo 😀 gli altri giorni?

    Mi piace

  7. ophelinhap says :

    Faccio outing: sono un vampiro. Venite pure a farvi mordere. E Buon weekend dalla Transilvania.

    Mi piace

  8. LFK says :

    Allora, intervengo sulla questione vampiri. Tempo fa su Answers risposi a una domanda simile a quella sul diventare vampiri. La tizia (una tal Giovanna) chiedeva se c’era un vampiro e chiedeva come si faceva a diventare tali. Per sfotterla un po’ le risposi dicendo che non era bello, perché c’erano rischi enormi con tutto il sangue infetto che gira e che per sopravvivere eravamo costretti a rubare le sacche all’AVIS. In ogni caso precisai che non eravamo immortali ma che però vivevamo a lungo, più di un normale essere umano. La tizia mi apostrofò, dicendo di non scherzare, ma poi per tre mesi mi mandò messaggi privati chiedendomi come avevo fatto a diventare vampiro, se era vero che eravamo extraterrestri, se mia madre era un vampiro… insomma, una rottura di palle mai finita. Ho smesso di rispondere e lei ha desistito. Ci avevo anche scritto due righe sull’argomento, e avevo paura di trovarmela sulla porta di casa con un martello e un paletto di frassino. Bisogna stare attenti a questa gente, soprattutto devono stare attenti i genitori.

    Mi piace

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: