Libri che – aridaje – mai più senza! (Prima parte)

Vi ho già detto che amo alla follia Il Giardino dei Libri, e ormai mi sono pure convinta d’essere degnamente ricambiata. Solo così si spiega l’accanimento della loro newsletter. Voi mi direte che potrei cancellare la mia iscrizione, cambiare indirizzo email e fingermi morta… sì, ok, ma poi con cosa mi diverto, con le telenovela?

Partiamo allora con le proposte di oggi, e sempre tenendo presente che nessun libro è inutile. Se sta su Giramenti, una sua utilità deve pur averla: fosse pure soltanto quella di stare su Giramenti.

Guarire con i simboli, che suona sempre meglio di guarire coi purganti. Sapevate che «gli esseri viventi possono essere influenzati positivamente se vengono esposti a forme e simboli particolari»? Ok, bene, ora chiedetevi quanto male può farvi passare cinque minuti al giorno su Giramenti.

La scheda libresca mi spiega che «Ho’oponopono è un sistema tramandato dalla tradizione hawaiana che purifica da convinzioni, pensieri e ricordi inconsciamente accettati che ti intrappolano e di cui non sei nemmeno consapevole». Lo fa anche la cocaina, ma è più cara.

Ripulire i propri organi. Un facile fai-da-te, perfetto se siete alla ricerca di un nuovo hobby.

Dimmi dove ti fa male e ti dirò perché, che ricorda tanto il classico “Di’ a mamma tua dove fa bua”.

Dei vampiri energetici vi avevo già parlato in questo post ma non posso esimermi dal riproporveli. Lo faccio anche per chiarire una faccenda a Marisa, la commentatrice, che dice una cosa così: «In questo libro mi sono ritrovata nei vari esempi. Sono separata da 2 anni e il mio ex marito era un vero VAMPIRO! In 16 anni di matrimonio mi ha sottratto giorno dopo giorno tutti i risparmi e lo stipendio che mensilmente mi veniva accreditato in banca e non solo..». Marisa cara, il tuo ex non era un vampiro energetico, sempre che la morale comune non ci spinga a trovare epiteti più concilianti per definire un bastardo.

E avevamo certamente parlato anche de Il libro delle bacchette magiche, che a me ricorda tanto Il segreto celtico della felicità di Alberto Forni. Si tenga poi presente che «Allegata al libro [troverete] una bacchetta di nocciola raccolta secondo l’antica tradizione». Interessante quindi il commento di Maria: «Inutile, brutto, critto male, incomprensibile, la bacchettà non funziona, non è affatto bello come libro, ma paizena non tutte le coe vengono bene al mondo». Ecco, appunto, la bacchetta magica è difettosa.

Oltre alle bacchette abbiamo le parole. Magiche anche quelle.

Il libro delle parole magiche, voglio sperare non ci siano gadget. Nessun abracadabra da testare.
Che ne dice Lopez? Ecco il suo commento: «Un libro potente. Alla prima fraze di protezione per liberare la casa da energie negative son saltate la sicurezze elettriche di tutta la casa. Pratico e facile da usare. Attenzione: E´un libro da non sottovalutare. Indispensabile per la Wicca moderna». Se a Lopez è saltato il salvavita, allora non può acquistare il prossimo libro…

Manuale del sesso illuminato. Sex in the Enel, perché gli ammeregani ci fregano con la lingua.

Smaltire la spazzatura emotiva, i cattivi pensieri vanno nell’organico. E, come sostiene Maria nel suo commento: «Di schifezze emotive di questi tempi se ne accumulano ad aiosa, beh magari funziona…compratelo». Qualcuno dica a Maria che “ad aiosa” non lo smaltisci nemmeno con un bombardamento.

Corso di risveglio, non regalatelo a chi, come me, comincia a sopportare il suo prossimo verso mezzogiorno.

La tua vita cambia ogni 7 anni, e senza rompere uno specchio!

Le incredibili proprietà del bicarbonato di sodio, tutto quello che avreste sempre voluto sapere sul bicarbonato di sodio ma non avete mai osato chiedere.

Guarire con le campane tibetane. Dipendesse da me, starei meglio solo per farle smettere.

Il codice dell’anima, un libro certamente serio, serioso e degno di nota, ma che a me fa tanto codice d’avviamento postale per organi interni.

Trovo parecchio inquietanti ‘sti Bambini cristallo: «Sapremo riconoscerli ed onorarli? “I nuovi bambini” sono venuti per gettare i semi per la nuova umanita’, per aiutarci ad evolvere, e rappresentano un’evoluzione e una speranza per il futuro». E poi dicono che i figli non bisogna viziarli, tzè!
Mi lascia perplessa anche il commento di Cristina e la sua intenzione di “fare pulizia”.

Teniamo i bambini cristallo e scartiamo gli altri, mi raccomando.

La lettura del viso, ché l’importante è leggere, siori miei!
«In questo libro, Henning Hai Lee Yang mette a disposizione tutta la sua conoscenza del Mian Xiang, derivatagli da un famoso indovino cinese, suo avo di più di mille anni addietro». Occorre però che Maria e Matteo si mettano d’accordo…

È finalmente arrivato il momento di risolvere qualsiasi problema! Eccovi allora La fisica del successo che «fornisce potenti tecniche e meditazioni che stimolano la mente inconscia a creare esattamente il futuro che desideriamo». Accipicchia, a saperlo che era così semplice…

Concludiamo la puntata in bellezza – ma torniamo presto col seguito – con una carrellata libresca di opere che, datemi retta, vi faranno amare l’umanità. Ma estinta è meglio.

Questo slideshow richiede JavaScript.

E ricordate che l’acqua andrà benone anche per fare una doccia. Non sarà faccenda miracolosa ma serve.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Io qualche dubbio su chi legge ‘sta roba comincio ad averlo…

Questo slideshow richiede JavaScript.

Tutto questo amore mi convince poco. Ma, si sa, il mio romanticismo è morto in culla.

Questo slideshow richiede JavaScript.

E la finiamo con gli angeli. Nel senso che, per quanto mi riguarda, conviene proprio finirla qui.

Annunci

Tag:,

About Gaia Conventi

Scrivo, ma posso smettere quando voglio.

25 responses to “Libri che – aridaje – mai più senza! (Prima parte)”

  1. LFK says :

    Sarebbe interessante un libro dal titolo “Dimmi dove ti fa male e ti dirò dove ti fa male” ma Fabio Volo è attualmente impegnato in altro.
    Sono molto interessato a quel “La tua vita cambia ogni 7 anni”. Il motivo? Me lo ripetono in continuazione perché io, in effetti, ho la smania dei cambiamenti e sono abbastanza lunatico quanto a stile di vita. Mi chiedo solo: ma a parte il titolo, cos’altro ci può essere scritto dentro? O è solo una copertina? In ogni caso al mio prossimo cambiamento mancano solo 2 anni, poco meno. Ho verificato: a 7 anni non mi ricordo bene cosa sia cambiato, a 14 sì, c’è stato un gran bel cambiamento caratteriale, a 21 sono scappato dalla Sardegna, a 28 sono tornato e c’è stato il più grande cambiamento della mia vita da single, a 35 è nato mio figlio… insomma, mi spaventa un po’ pensare ai 42, ma una bella morte non ci starebbe male.
    Un ultima annotazione: quel libro… ho letto “La fica del successo”, ma dev’essere deformazione sessuale.

    Mi piace

    • Gaia Conventi says :

      Ho tentato di fare un conteggio, sette anni per sette. Ebbene, di sette in sette, non mi è capitato un accidente.
      Forse dovrei scrivere un libro: La tua vita cambia ogni 7 anni, forse.

      *La fica del successo è illuminante. 😀

      Mi piace

      • LFK says :

        Nel mio caso è facile, volendo anche andando di otto in otto, o per numeri primi, trovo un cambiamento. Sono abbastanza irrequieto. Come dire che è più facile schiacciare i piedi a uno che porta il 51 piuttosto che a quello che porta il 31.
        🙂

        Mi piace

  2. Alessandro Madeddu says :

    “Alla faccia del bicarbonato di sodio”, come diceva Totò… 😀

    Mi piace

  3. ophelinhap says :

    Ma “la lettura del viso” insegna per caso come cammuffare brufoli e punti neri e nascondere occhiaie?

    Mi piace

  4. sandraellery says :

    “Sesso illuminato” farlo con la luce accesa in pratica, insomma va a gusti e de gustibus… non è che ci fosse proprio bisogno di un libro. Tuttavia non c’è bisogno di un sacco di cose, tipo i peli superflui se non per arricchire i centri estetici. Bacione

    Mi piace

  5. Daniele says :

    Di tutte quello che hai messo in questo articolo, l’unica cosa che voglio è la sedia-teschio di plastica. 🙂

    Mi piace

  6. minty77 says :

    Non sapevo dei bambini cristallo. Ero rimasta ai bambini indaco… °_°

    Mi piace

  7. alessandrapAlessandra says :

    Quando ho letto che la signora Marisa era sposata a un vero vampiro pensavo a un succhiasangue, invece era un succhiasoldi, ma vabbé.

    Mi piace

  8. sarapintonello says :

    “il libro delle bacchette magiche” mi ha ricordato questa canzone…ero tanto giovine 😀

    Mi piace

  9. rainbowman56 says :

    L’ha ribloggato su Rainbowman56's Blog.

    Mi piace

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: