Il BookCrossing di GialloFerrara ringrazia il “corsaro” mimonni!

Anche i “corsari” del BookCrossing partecipano alla nostra liberazione libresca: ecco i libri che ci ha spedito mimonni.

Come funziona la liberazione con invio per posta? È molto semplice: il corsaro registra sul proprio account il libro che intende spedirci, segnala la liberazione controllata (non “in libertà” come accade quando il libro viene liberato senza sapere chi lo ritroverà) e noi di GialloFerrara ci mettiamo in paziente attesa della busta. Inviate con “piego di libri”, è economico e noi “corsari” ne facciamo ampio uso. Non abbiate fretta, un piego di libri può impiegare fino a due settimane per arrivare a destinazione.
A quel punto segnaleremo l’arrivo del libro e, al momento della sua liberazione in libertà (durante le giornate del festival: dal 10 al 12 luglio 2015), il “corsaro” riceverà una segnalazione da bookcrossing.com.

A chi inviare il libro? Contattateci a [NO SPAM]bcgialloferrara@gmail.com, ovviamente levate quel [NO SPAM], e vi daremo l’indirizzo.
E se ancora non siete “corsari”, se non vi va di aprire un account e di registrare libri… Be’, ci pensiamo noi: i libri che vorrete donarci saranno inseriti nel nostro account e i ragazzi di GialloFerrara li libereranno in città durante il festival.

Annunci

Tag:, , ,

About Gaia Conventi

Scrivo, ma posso smettere quando voglio.

2 responses to “Il BookCrossing di GialloFerrara ringrazia il “corsaro” mimonni!”

  1. minty77 says :

    Scusa la domanda scema: ma per “corsaro” si intende un utente registrato di Bookcrossing.com? O_o

    Mi piace

    • Gaia Conventi says :

      Un “praticante”, diciamo così. Difatti non esiste alcun obbligo d’iscrizione, si può anche liberare libri “in proprio”. Diciamo che la registrazione – propria e dei propri libri – serve per avere poi notizie dei testi lasciati a spasso per il mondo.

      Mi piace

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: