I tramisti di venerdì 17 (quando si dice la sfiga!).

Uniamo l’utile al disdicevole e festeggiamo degnamente questo venerdì 17. Per il fumetto abbiamo disturbato impossiball, utentAmico di Giramenti che si è guadagnato uno spritz virtuale. Quello in carne e alcol quando deciderà di fare un salto a Ferrara. Daje!


La risposta non sarà «magniloquente» ma certo ha il suo bel da dire.

‘Magniloquente’, a prescindere dal contesto, mi restituisce sempre una sensazione di magniloquente rodimento di cùlo.

Amen.

Sto scrivendo un libro giallo, dovrei colorarlo?
Scherzo.

Peccato, sembrava un quesito più intelligente del solito, e invece…

È un thriller / psicologico e sono all’ottavo capitolo. In questa fase della storia mezzo milione di dollari dovrà essere pagato dalla polizia All assassino .

Fossi un correttore di bozze con la sindrome della crocerossina ti farei la corte, sappilo.

Ma dicevamo della polizia che dà la mancetta all’assassino, certo. E quindi?

La polizia dovrà aspettare le istruzioni dell assassino.

È la tua religione che ti impedisce di usare gli apostrofi o è pura e semplice sciatteria?

L assassino e la polizia sono dei personaggi secondari .

Ah, ok, quindi è un thriller che parla del meteo.

Che istruzioni dovrebbe seguire il poliziotto ? Datemi qualche spunto!

No, e tutte le volte salti fuori!, puntuale come le disgrazie.
Dovesse mai scappargli detto “sputo”, ti chiamo io.

La storia si svolge in una strada trafficata tipo New York

A New York tutte le strade sono trafficate, soprattutto quando la polizia regala soldi ai cattivoni. Accorrono tutti lì, come formiche ai picnic.
Dunque, che istruzioni potrà mai dare il malvivente al poliziotto? «Molla la bic e piglia la vanga» andrà benissimo. Anche per il tramista.

Come si organizza un concorso di scrittura?

Vi ricordo che il più grande esperto di concorsi è Mario Borghi della Pubblica Bettola. A lui basta dire “concorsi” per ricevere una diffida.

Io per esempio vorrei organizzare un concorso di scrittura, dove posso organizzarlo?

Mah, non saprei… In salotto, magari. Sul balcone se fa bel tempo.

Come posso scrivere il testo?

Forse volevi dire “il bando”. Sì, lo ammetto, sto tentando di dare un senso a quello che scrivi. Ho vinto qualche cosa?

Vorrei farlo di far scrivere ai concorrenti del concorso di scrittura una fiaba, una favola, una poesia ecc…

Quell’«ecc…» – salute! – mi preoccupa.

ma i premi secondi voi cosa dovranno essere?

Per fortuna abbiamo un utente rispondente che ne sa, anche se l’ultimo concorso a cui ha partecipato era indetto dal Minculpop.

Nei concorsi scolastici di solito i premi sono materiali per la scuola…

Quaderni, pennarelli, coccoina… Roba da libro Cuore.

Eh, si stava meglio quando si stava peggio…

comunque dei bei premi potrebbero essere (ovviamente sono idee, anche perché sono costosi)

Attenti ai premi, roba da leccarsi le orecchie.

1)una macchina da scrivere

Da usare come fermaporta.
*[Se siete fan del “da” e del “per”, un salto qui vi sarà gradito].

2)un penna d’oca con inchiostro

Utilissimi da tenere in borsa. Anche l’oca, in buona salute.

3)alcuni libri

A caso.

Con un abile lavoro di ArtAttaccati al tram i libri a caso fanno subito arredamento.

Ovviamente con premi del genere dovrai far pagare una certa somma per coprire le spese…

Temo che, per «premi del genere», toccherà pagare i partecipanti per convincerli a partecipare.

e dovresti far partecipare tantissime persone.

Obbligandole, pena la morte.

Imposta le regole del concorso (iscrizione, premiazione…) e assicurati che i partecipanti non si copino tra di loro o copino grandi scrittori.

E vedrai che sarà un grande successo!

Buona fortuna

Ohhh… finalmente hai detto qualcosa di sensato.

Cerco persona con buon lessico,

capace di farmi da editor per un libro?

Gratis, immagino.

La persona che cerco è affidabile, qualcuno a cui affidare una mia stesura, che possa correggere gli errori grammaticali, al fin di dirmi che di ciò che scrivo se ne possa fare un libro

Scrive come chi ha vinto una macchina da scrivere a un concorso letterario.
Per fortuna abbiamo l’utente rispondente, pronto a correre in suo soccorso.

Che pare un po’ la fola di mio cuggino, mio cuggino...

.

Ciao ragazzi vorrei pubblicare un libro, sapreste dirmi qualche editore che possa farmi pubblicare senza costi per stampare le copie con guadagno di entrambi con percentuale sul venduto?

Un coso fatto così si chiama editore, e non va confuso col suo lontano parente: l’editore a pagamento. Quella faccenda che chiami «guadagno di entrambi» è stabilita da una roba detta contratto di edizione. E mi stupisce che un tizio sveglio come te non sappia queste quisquillie. Un tipo talmente sveglio che…

Riproduzione riservata cosa significa???
perchè on line e su cartaceo alla fine di ogni articolo pubblicato su vari quotidiani anziché del nome e cognome di chi ha scritto l’articolo compare invece scritto RIPRODUZIONE RISERVATA..
cos’è ci si vuole nascondere da ciò che si scrive??

Non è una questione di timidezza e quel “riservata” non sta per “non te lo posso dire perché mi vergogno”. E io sto pure qui a spiegartelo quando hai problemi ben più grossi…

Ecco, appunto. Un mouse che prende vita e scrive libri al posto tuo. Però puoi stare tranquillo, sono incappata nelle domande di Maria e tu mi sei subito sembrato un genio.

C è qualcuno esperto di lingue antiche come l egizio e il sumero?

Su Yahoo Answers? Lo trovo improbabile.

Vorrei sapere se qualcuno ha dimesticatezza con queste lingue oppure che possa formirmi in PDF dei manuali per impararle con relativi dizionari. Grazie 🙂

Amico mio, tu non hai «dimesticatezza» nemmeno con l’italiano e ti vuoi dare al sumero…

Ho scritto un libro ed ora? Massimo dei punti a Migliore?


Ditegli che ha guadagnato dei punti, sulla fiducia.

ciao a tutti ho appena scritto un trhiller, quali potrebbero essere i primi passi da muovere adesso?

Imparare come si scrive “thriller” sarebbe già qualcosa.

Vorrei farlo leggere a qualcuno per fargli correggere al grammatica, esistano società che offrano questi servizi, vero?

Gli unici «servizi» che mi sento di consigliarti sono in fondo a destra.

Come si chiamano?

Non era facile sbagliarlo due volte.


Svelti, spegnete il computer o vi ritrovate un tramista in casa!

Annunci

Tag:,

About Gaia Conventi

Scrivo, ma posso smettere quando voglio.

17 responses to “I tramisti di venerdì 17 (quando si dice la sfiga!).”

  1. sandra says :

    Non è necessario andare a New York per trovare strade trafficate: basta Milano tra Expo e salone del mobile. L’assassino non è il protagonista: meno male, se faccio fuori qualcuno non mi noteranno molto, anche perchè sono riservata. Bacio

    Mi piace

  2. pierpaoloannunziata says :

    Ma dove li trovi?!?! Che personaggi incredibili! Comunque: “Datte all’ippica cor cavallo a dondolo” è geniale 😀 Buon venerdì.

    Mi piace

  3. ilcomizietto says :

    Ammettiamolo: scrivere un giallo dove assassino e (AND logico) polizia non sono fra i protagonisti è una sfida notevole, da veri professionisti. Le prossime: un fantasy senza magia e fantascienza senza fanta e senza scienza, ma con la fantascienza potrebbero esserci spunti interessanti in letteratura, che ci sono autori borderline.

    Noto la presenza fissa di quello che vuole leggere la narrativa in pdf. Quando sarò dittatore aprirò un apposito campo di concentramento dove li torturerò con letteratura EAP.

    Mi piace

  4. Fabio - Librinviaggio says :

    Oddio…muoio. 😀 Ci voleva, mi hanno fatto riprendere dall’inferocita arrabbiatura di poco fa. Grazie!

    Mi piace

  5. minty77 says :

    Quello della riproduzione riservata per timidezza vince tutto. Assolutamente.
    Spigolooooo!

    Mi piace

  6. mosco says :

    gran venerdì tramistico, questo! 😀

    Quello del concorso, che vorrebbe “farlo di far scrivere” è un Renziboy? “Ci sono quattro cose da fare: fare, saper fare, saper far fare e far sapere.”
    Che peraltro di favole se ne intende! Il principale candidato alla vittoria della coccoina.

    Mi piace

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: