Gaggiao meravigliao: come ti miglioro l’esistenza in cucina! (Prima parte).

Il gaggiao meravigliao da cucina è quella genialata che ti consente di fare una cosa che già facevi da tempo, ma in altro modo e spesso con risultati discutibili. Ma, ehi, il gaggiao è il gaggiao e chi fa senza non fa tendenza!

Cominciamo la nostra carrellata con le formine per il ghiaccio, aggeggi indispensabili in cucina, o così pare. Se ne trovano per tutti i gusti e ovviamente per tutti i disgusti, noi abbiamo scelto queste.

Come far naufragare un party? Semplice, con le formine adatte!


Con l’iceberg e il Titanic nel bicchiere il gioco è fatto. Sì, lo so, è una cosetta un tantino cinica ma al secondo spritz comincerete ad apprezzarla. Il trucco sta tutto lì.

E se la festa è un mortorio, va completata con le formine per il ghiaccio con ossa e teschi. Roba da Bara con vista, non a caso uno dei miei film preferiti. Poi non stupitevi se vado matta per il gaggiao, tutto si spiega.

Per gli amici schifiltosi, niente di meglio di una bella dentiera nel bicchiere. Fa senso il risultato ma pure le formine.


Lasciamo le indispensabili formine, una più bella dell’altra, per passare ai tappi.

Che fine fanno i tappi di sughero quando la bottiglia è stata tirata in secca? Non mi ero mai posta il problema – nemmeno quello dei coriandoli – e li seppellivo nel cassonetto, no, non i coriandoli: i tappi. Ma ora no, ora posso riciclarli e farli diventare dei simpatici animaletti, dei gadget da alcolisti anonimi. Perché? Non si sa, nessuno lo sa e se lo sa non verrà a dirvelo.

Credo di essermene innamorata!
Ma se avete problemi con gli animaletti, potete anche costruire un robot. E smettetela di fare domande da sobri, non esiste un perché. Bevete quanto basta per rendere il tappo-robot la genialata del secolo, e così abbiamo risolto il problema. Ah, dite che il problema è un altro? Saranno mica gli amici beoni e scrocconi a darvi il tormento? Toh, che combinazione! Abbiamo anche il tappo con la combinazione. E ricordatevi il numerino magico per riaprire la bottiglia o la figura da fessi è assicurata. Il trucco sta nel chiudere la bottiglia quando ancora l’alcool non vi ha dato alla testa.

Passiamo poi al frigo, terreno fertile per ogni sorta di gaggiai magnetici.

Mai pensato a un bel Cristo da frigo? In più versioni e per tutte le occasioni!

C’è anche il modello natalizio, abituccio rosso incluso. Eh, quando si dice l’eleganza…

Abbandoniamo il sacro e il sacrilego per darci al “ma che schifo!” con la gomma masticata magnetica.

Geniale, se l’appiccichi alla bicicletta magari smettono di fottertela. O si fanno coraggio e te la fregano comunque, portando via anche la gomma masticata magnetica.

Qui, invece, siamo alla genialità in tutta la sua essenza: magneti da frigo per foto in incognito. Vi siete sempre chiesti se la barba vi starebbe bene? Perfetto, adesso non avete nemmeno il disturbo di farla crescere. Smettete di chiedervi perché, siamo già oltre il perché, siamo al “perché è così”. Abbandoniamo il frigo, tanto è in buona compagnia e con un Cristo che lo veglia giorno e notte, e passiamo alla roba pratica.

Vi occorre un notes per la lista della spesa? Eccolo qui, un salame cartaceo che costa dodici euro. Mi pare un investimento di tutto rispetto.
Ma se vi pare poco, troppo poco per voi che siete ormai abituati ai nostri gaggiai…

Le posate sono noiose e scontate? Ok, abbiamo quello che fa per voi!


La scusa è convincere i bambini a buttare giù minestrine insulse, ma non dubito che mamma e papà le vorranno prima testare personalmente. Un po’ come farebbe gola a tutti mettere alla prova il sangue freddo di questo ometto del set da coltelli per lanciatori di coltelli.

Ma niente vi farà sembrare più intelligenti del macinapepe di Rubik.

E, come accade di solito, tutto termina lavando i piatti. Sì, certo, ma mica nella solita maniera.

Volete farvi beffe del movimento punk e sgrassare le pignatte? Benissimo!, se da anni questo è il vostro più recondito desiderio, oggi abbiamo la soluzione. Se poi preferite perculare la disco

Ci lasciamo così, ma ritorniamo la settimana prossima con la seconda parte del gaggiao meravigliao da cucina. E ricordate che il peggio è sempre in agguato…

Annunci

Tag:,

About Gaia Conventi

Scrivo, ma posso smettere quando voglio.

32 responses to “Gaggiao meravigliao: come ti miglioro l’esistenza in cucina! (Prima parte).”

  1. ilcomizietto says :

    Se la forchetta e il cucchiaio con il trattore arrivano agli occhi di mio nipote siamo fritti!

    Una menzione speciale per il cristo da frigo, che dimostra ancora una volta quanto le divinità ci snobbino, che al loro posto avrei incenerito qualcuno. Speriamo in una giusta punizione post mortem.

    E il cubo di rubik macinapepe: l’unico che potrei risolvere. 🙂

    Mi piace

  2. Alessandro Madeddu says :

    Il Cristo da frigo rivaleggia con la Sindone domestica incorniciata che ho visto ieri O_o

    Liked by 1 persona

  3. Bia says :

    Ma è tutto meraviglioso! Compro un set per i tappi-animaletti, uno scopino-dance, un macinasale di Rubik. SU-BI-TO!!!

    Mi piace

  4. Daniele says :

    Le formine mi hanno conquistato, questo è scontato!
    Invece, il Gesù da frigo non è cosa, davvero di cattivo gusto XD
    E a proposito di cattivo gusto, la spugnetta per i piatti coi capelli afro l’ho vista in un negozio, nella variante Elis-a-brush o giù di lì: era la regina Elisabetta, col titolo di “regina dei lavapiatti”!
    Ah, il negozio era il reparto casalinghi de “La Rinascente” 😛

    Mi piace

  5. LFK says :

    Forchetta e cucchiaio li ho anche io, ma non hanno il trattore, bensì un aeroplanino. Li ho usati pochissimo, se qualcuno è interessato li rivendo volentieri. La prima volta ho fatto la pantomima dell’aereo che volava e mio figlio si è messo a urlare: non gli interessava l’aereo, voleva la pappa.
    Dovrei prendere nota di tutto, il salaminotes è interessante. Lo compro.

    Mi piace

  6. newwhitebear says :

    Le formine? Diamineall’alcolista passa la voglia di spritz o alcol! 😀
    Ma si uasano ancora piatti e bicchieri? Non lo sapevo.
    Certo per la casalinga (o il single casalingo) questi gaggiao sono imperdibili!

    Mi piace

  7. carlotta says :

    Vorrei fotografare l’espressione dell’invitato a un party che ha chiesto una vodka con ghiaccio e se la vede recapitare con dentiera. Io dico subito che non avrei il coraggio di assaggiare e se ne avessi preso distrattamente un sorso, sputerei energicamente.

    Mi piace

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: