Gaggiao meravigliao: come ti miglioro l’esistenza in cucina! (Seconda parte).

Ci eravamo lasciati in cucina e ripartiamo proprio da lì. Con stile, eleganza e sprezzo del pericolo.

Indecisi tra un panino e una birra, un panino senza birra e una birra senza panino? Perfetto, oggi possiamo risolvere il dilemma. Ma se spalmare la birra vi pare poco originale, non ci resta che proporvi la versione kinghiana della dieta a zona: La zona morta. Ecco la carne di zombie, una roba che ammazza l’appetito.

Se è ben altro l’appetito che intendete risvegliare, abbiamo i biscottini adatti. Questi graziosi stampini per dolci sono un piccolo passo per l’uomo e un grande balzo per la gastronomia à la cazzo.

Sì, lo so, fanno ridere. Mi sa che anche stavolta si ride tanto e si tromba poco. Quindi, dando per certo che occorrerà levarsi il pensiero mangiando e che con qualcuno bisognerà pur prendersela…


Se siete cuochi senza pietà, saprete apprezzare l’ometto reggi pentola. Pare nato per soffrire.
Abbandoniamolo al suo caldo destino per passare a… ehm… non saprei come presentare questo impresentabile aggeggio: qui siamo oltre, oltre qualunque cosa, compreso il buongusto ma quello ormai l’avevamo seppellito già alla prima puntata del gaggiao meravigliao.

Una ciotola da colazione per umani, ma per apprezzarne l’utilità dovete mangiare sdraiati a terra. Sì, per carità, noi amiamo gli animali. Amiamo anche gli uomini, ma ancora sappiamo distinguerli.

Ci riprendiamo alla grande con questa genialata da balcone. Sarete invidiati dal vicinato e visitati spesso dai pompieri (mandati dal vicinato, ché si sa… l’invidia…). Attenti a non scambiarlo per un vaso: i gerani cotti sono velenosi, lo sono anche da crudi, quindi non state a sprecare carbonella.

Le stramberie cuciniere non sono una novità, questa però non passa inosservata. Trattasi di Cocumbo bullone affetta verdura che può diventare anche un comodo strumento di tortura, dipende dall’umore. E, in caso d’umore alcolico, eccovi il cinturone del bevitore.

Questa panciera del buonumore è in realtà  Una resistente cintura con parte frontale in tessuto mimetico per posizionare intorno ai tuoi fianchi un caricatore di ben 6 bottiglie di birra!! Lattine piccole, si adatta fino a 125 cm di giro vita. Attenti alla linea, e tenete presente che il mimetico non slancia.

Magari la linea non ne trarrà beneficio, ma di sicuro il vassoio dell’ultima cena farà sembrare il take-away una cena vera. Vi consiglio di mangiare da soli o di scegliere commensali degni di fiducia.

Potete mangiarci sopra o appenderlo a mo’ di quadro, farà comunque un figurone. Se poi intendete restare in tema, procuratevi il tatuatore per toast miracolatiGuardate e prostratevi di fronte al miracolo della comparsa di un effigie della vergine sul vostro panino. 


Quando si dice un toast della madonna!

Annunci

Tag:,

About Gaia Conventi

Scrivo, ma posso smettere quando voglio.

15 responses to “Gaggiao meravigliao: come ti miglioro l’esistenza in cucina! (Seconda parte).”

  1. carlotta says :

    Stavolta sono la prima o quasi se qualcuno mi batte sul tempo. Gaia, non ho parole. Sei una cacciatrice tale da farmi ringraziare il cielo che non adoperi i tuoi talenti venatori ad inseguire innocui leopardi ma solo a scovare gaggiai. Sono tutti stupendi ma il mio preferito è il toast della madonna. Oltretutto, propinando tali toast ad amici ignari, ci si può fare la fama di far miracoli con conseguente arrivo di milioni di pellegrini da ogni parte del mondo.

    Mi piace

  2. sandra says :

    Ti dirò, la genialata da balcone mi piace assai. Bacione ci sono sempre eh, ma la vita ha deciso di darci dentro con cose varie.

    Mi piace

  3. Bia says :

    Un toast della Madonna!!! Esiste qualcosa di più assurdamente inutile?! 😀

    Mi piace

  4. minty77 says :

    Birra spalmabile? ROTFL! XD

    prostratevi di fronte al miracolo della comparsa di un effigie della vergine sul vostro panino.

    Oh, Gesù! O_O
    (Sì, ok, immagino che l’idea fosse proprio quella…)

    Mi piace

  5. Daniele says :

    Il bullone è bellissimo! Lo smadonna-toast è terribile, invece: farà moltiplicare i falsi positivi di apparizioni sacre in modo blasfemo!
    Infine, ho degli amici che potrebbero apprezzare la carne di zombie. ^ ^

    Di questo giro di gaggiao mi delude solo una cosa: speravo che ci fosse anche la cravatta-sandwich 😉

    Mi piace

  6. carlotta says :

    Mi viene un’altra idea. La birra spalmabile andrebbe accompagnata con il panino al salame liquido. Non frullato ( così sono capace anch’io), ma proprio liquido.

    Mi piace

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: