Un tramista è per sempre (e dai diamanti non nasce niente…). Prima parte

Eccoci qui, è di nuovo venerdì e quindi non possiamo esimerci dal tartassare i tramisti. Specie non in via d’estinzione, e pensare che noi l’impegno ce lo mettiamo, eh?

Diceva niente dei tramisti e della vanga?


Perché non hai mai fatto il manovale e ti manca un termine di paragone. Però puoi sempre cominciare. No, non a leggere…

Bene, avanti con la trilogia!

Siae dubbio opera inedita?

Ok, sentiamo anche questa…

Salve, vorrei sapere, io ho creato un riassunto del mio fumetto che devo crearli fra un po’ di anni.

In che lingua, nel tuo italiano o nel nostro?

Il riassunto è composto dalla trama nel primo foglio, poi nei seguenti 10 ci sono i personaggi dove ci sta tutta la loro storia e un 3 disegni del personaggio.

E la Siae, avendo ricevuto il soldino, ha detto che una roba così è da prendere sul serio?

La siae ha accettato e mi ha inviato il tagliando a casa del deposito avvenuto.

Benissimo, la mia fiducia nei confronti della Siae cresce attimo dopo attimo. Di questo passo le chiederò amicizia su Facebook, entro sera.

Ora mi chiedo, se mi dovessero plagiare un personaggio, io sarò tutelata?

Il personaggio di un fumetto «che devo crearli fra un po’ di anni»? Bisognerebbe entrarti in testa, e io soffro d’agorafobia.

Che devo fare se vedo uno dei miei personaggi in giro, da qualcun’altro?

Qualcun altro, un tizio che porta a spasso i tuoi personaggi quasi fosse un dog sitter. Ecco, come dire, non lo vedo tanto probabile.

Che succederà?

Niente, hai fatto contenta la Siae, tutto qui.

Risposte serie, scusate se scrivo male.

E perché mai dovremmo scusarti? Mica siamo la Siae.

Il riassunto in se, è valido? Dico non ho sbagliato nulla?

Hai sbagliato un sacco di cose e saresti da maestra di sostegno. Ma ormai è tardi, il danno è fatto.

I miei però saggi veranno tutelati?

E qui finiamo in gloria, il T9 ha preso il sopravvento e decide di scrivere una trilogia.

Cercasi persona disposta a revisionare il mio romanzo?

Lei è Valentina, tramista indecisa tra diventare truccatrice e scrivere sceneggiature. Che sono più o meno la stessa cosa, se non ne sai una cippa di trucco e sceneggiatura.

Salve a tutti
ho scritto un romanzo indetto di sette cartelle per la scuola,

Sarà un romanzo inedito per il corso di truccatrice? Magari sì, per fortuna è di sole sette cartelle, faccenda che si digerisce con un grappino.

ma non ostante le mie riletture non ne sono totalmente sicura.

Leggere e rileggere quelle sette cartelle deve averla fatta sudare parecchio.

Chi si offre mi lasci la sua e.mail che lo contatterò io

Cara Valentina, dormi tranquilla, non ti disturberemo.

Io fumo erba,per farvi capire che tipo sono.. dunque?

Dunque ti senti un tipo alternativo, per così poco. M’avessi almeno detto che la bruchi…

voglio leggere un libro carino, non di amore, che non annoia e che sia bello da leggere,non troppo complicato che leggo?

E ti bastava dire che sei un lettore fancazzista, santa pazienza!

Ma anche: quanti di voi tramisti hanno mai letto un libro prima di pretendere di scriverne uno?

Come faccio a pubblicare un libro a 17 anni?

Lei è Claire, ha diciassette anni e vuole pubblicare un libro. Diamole il benvenuto e facciamole presente che ormai anche mia nonna vuole fare la romanziera. E metti che mia nonna ci riesca, le basta investire qualche mese di pensione.

Buonasera a tutti! Momentaneamente sto scrivendo un romanzo che finirò tra poco e che sto pubblicando a capitoli sul sito Wattpad. Il titolo è “Inevitabile Ossessione” ed un romanzo erotico.

Ok, siamo nuovamente ai cento colpi di spazzola. Nessun problema, ci abbiamo fatto il callo.

A mia grande sorpresa la gente lo legge e finora, sono arrivata a 132.000 lettori.

Io amo scrivere, è una passione che mi porto dietro da parecchio tempo. So che ho solo 17 anni, ma volevo chiedere se è possibile pubblicare un libro in formato cartaceo alla mia età.

Certamente sì, abbiamo visto di peggio.

Voglio evidenziare il fatto che non ho una carta di credito ne soldi miei, perchè ancora non lavoro…Dovrei incominciare quest’estate.

Ecco, appunto. Se occorre pagare per pubblicare, la piccola Claire non ha una lira. Certo potrebbe lavorare tutta l’estate per mantenere un editore a pagamento…

Eh, in quel senso lì, dai, su… Se paghi… Sì, vabbe’, lo sa anche mia nonna. Sempre quella nonna, quella di prima.

So che può sembrare una domanda abbastanza stupida ed inutile.

Stai tranquilla, qui le abbiamo sentite tutte.

Ma ho il desiderio pazzesco di pubblicare un mio libro cartaceo, che io o la gente possa tenerlo tra le mani e sfogliare le pagine di un’qualcosa che ho scritto io.

Gentile Claire, nessuno tra i tuoi millantamila lettori ti ha mai fatto presente la scarsa dimestichezza che hai con l’italiano? Tutti distratti o semplicemente distratti dai volteggi ginnici narrati dall’ennesima ragazzina cento colpi di spazzolina?

D’altronde, quale scrittrice non vorrebbe vedere un suo libro tra uno scaffale di libri in vendita?
Grazie in anticipo!

Tutti, tutti vorrebbero quella roba lì. Tra quei tutti, qualcuno sa anche scrivere in maniera degna. Ma se lavorerai l’intera estate per dare la mancia a un editore a pagamento, non ci saranno problemi.


Ciao, cerco qualcuno che può leggere le storie che scrivo, su Efp mi chiamo gilroyal.
Se siate interessati contattatemi su FB. Gilroyal EFP.
Accetto le richieste di tutti !!!

Fossi in te, comincerei chiedendo ripetizioni.

L’utente commentante risponde postando una foto esplicativa:

Non credo esistano commenti appropriati, solo insulti.

Annunci

Tag:,

About Gaia Conventi

Scrivo, ma posso smettere quando voglio.

117 responses to “Un tramista è per sempre (e dai diamanti non nasce niente…). Prima parte”

  1. Fabio - Librinviaggio says :

    Che venerdì sarebbe senza tramisti? 😀

    Mi piace

  2. mosco says :

    dici che se provassi a pubblicare il mio diario scolastico del ginnasio rischierei di farcela? ci sono incollate anche le foto dei miei sci, janis joplin, i compiti della settimana, diversi “fatemi uscireeeee”, commenti dei compagni di banco… peraltro parto bene: sono Francesca con la Luna.

    Mi piace

  3. minty77 says :

    Gaia, ho finito le parole. Con ‘sti fenomeni tramistici alla fine c’è il rischio di ripetersi. Tutti a far raccapriccio e pena (in molti campi) e tutti convinti di dover/poter dare alle stampe opere che la gente correrà a leggere. Mi cadono le braccia ogni volta, e l’attacchino dice di farci attenzione, perché prima o poi non riuscirà più a rimetterle su…
    Registro un paio di tue ottimerrime battute, che se non altro han rischiarato questa cupa galleria di risultati di italica insipienza:

    Perché non hai mai fatto il manovale e ti manca un termine di paragone.

    … ti senti un tipo alternativo, per così poco. M’avessi almeno detto che la bruchi…

    Che almeno mi han provocato qualche sana risata. E’ un ridere sulle macerie, certo, ma almeno ci divertiam nella catastrofe.

    Per il resto, premio della settimana al tipo che ha registrato alla SIAE un’idea (genio!) e alla ragazzina di 17 anni che ha scritto un romanzo erotico: d’accordo che ormai la dan via a 11-12 anni, e d’accordo che c’è già stata Melissa P. (che, ricordiamolo, ora fa l’astrologa e scrive libri pure su quello), ma sono la solita bacchettona se dico che l’idea di una bimbominc*a (e quel minc*a assume tutto un altro significato, ora…) che pretende di scrivere un erotico credibile mi fa rizzare i peli del coppino? Bah!

    In conclusione, vedo che torna alla ribalta l’operazione “Francesco Sole” e quella “cosa” che avrebbe scritto (?), anzi assemblato, senza riconoscere la paternità delle citazioni a nessuno (a quanto mi dicono). Francesco Sole che, peraltro, tempo fa è stato motore di un caos mediatico non indifferente, con decinaia e decinaia di Youtubers inca22ati con lui, la Lucarelli e Facchinetti junior, sospettati (a ragionissima) di aver provato a percu*are l’universo youtubico tutto. E chilonate di bimbominc*a adoranti a contorno, ovviamente.
    Sbaglio o ne avevamo già parlato? ;D

    Mi piace

  4. Daniele says :

    Mi ricordo di Francesco Sole: #selvaggianonmentire o qualcosa del genere!
    Domani inizio un libro che raccolga i messaggini dei baci Perugina e lo propongo a una casa eap-doppio binario!

    A questo giro di tramisti, bella roba: la siae – a cui, se chiedi “se vi pago…” figurati se dice di no; il porno-soft adolescenziale non può mai mancare; ma come finalista el premio “Vangami l’orto asap!!1!11!” voterei quel tizio che ha scritto “un’qualcosa”, è… basta, mi mancano le parole XD
    Dovrò chiedere al correttore ortografico dell’Iphone, le cui performance sono ben descritte da un’immagine meravigliosa su questo articolo. ^ ^

    (E a proposito di immagini, bella anche quella di Wonder Woman nel cesso dell’aereo invisibile XD )

    Mi piace

  5. pierpaoloannunziata says :

    Dopo aver provato a leggerli e comprenderli, non ho parole…viva i tramisti!! buon venerdì 🙂

    Mi piace

  6. Bia says :

    Il nostro tramista ha messo nella stessa frase “Francesco Sole” e “libro”, già questo fa venire voglia di uno spigolo…

    Mi piace

  7. sandra says :

    L’apostrofo davantia alla Q. Credo ci voglia una certa competenza tramistica. Bacione
    ps. vai a Torino?

    Mi piace

  8. chiaralorenzetti says :

    Io li amo tutti! E non so come scegliere il mio scrittore ideale. Tocca che stia a leggere ancora qualche venerdì prima di decidere, mi sa. O diventare poligama, che non sarebbe nemmeno male 😉

    Mi piace

  9. ellagadda says :

    Vivevo benissimo, prima di scoprire questo Francesco Sole.
    Ma è un tramista “che ce l’ha fatta”? Non so, ma quando leggo certa roba, davvero mi tornano in mente Stalin, la Kolyma, i giovani al fronte che non facevano in tempo a voler diventare scrittori…

    Mi piace

    • Gaia Conventi says :

      Eh, lo so, erano bei tempi… 😉 😀

      Mi piace

    • minty77 says :

      Vivevo benissimo, prima di scoprire questo Francesco Sole.
      Ma è un tramista “che ce l’ha fatta”?

      Qualcosa di più complesso. Non credo sia mai stato un tramista, semplicemente un’operazione di marketing studiata a tavolino… un po’ male. Perché poi l’inghippo è stato sgamato.
      In pratica un po’ di tempo fa è comparso su Youtube, parte da bravo ragazzino, post-it attaccati ovunque con perle di saggezza (tra l’altro l’idea non è originale), videodiari, ragazzine in delirio e boom di visualizzazioni grazie a vip tipo la Lucarelli che ‘scoprono’ il suo canale e lo promuovono.
      Peccato poi salti fuori che Francesco Sole (non è il suo vero nome) fa semplicemente parte della stessa scuderia di management cui appartiene pure Selvaggia, e che fa capo a Francesco Facchinetti. In pratica la recita del ragazzino che dall’oggi al domani decide di fare video spontanei su Youtube è tutta farlocca e il personaggio è studiato dall’inizio. La protesta degli Youtuber ‘sinceri’ è stata sonora (fai una ricerca con parole chiave “selvaggianonmentire” e ti fai un’idea), e ha avuto eco anche sui giornali. Ciò non ha impedito che nel frattempo FranciElios mandasse in libreria quel ‘coso’ (e le bimbeminc*a corressero a comprarselo).
      Del resto ormai le librerie sono invase da libri (?) scritti (o attribuiti) alle star di Youtube. Ne ha fatto (?) uno pure Favij. Per non parlare dell’album delle figurine…

      Comunque trovo tutto ciò molto istruttivo: io ero ingenua e tontolona, e credevo Youtube fosse solo il palco gratuito di ragazzi con la voglia di sfornare video per puro divertimento; invece quel social smuove interessi e soldoni inimmaginabili. Gli Youtubers molto famosi fanno bei soldini, alcuni partono da YT per la tv o il cinema (lo stesso Sole ha presentato un programma Mediaset, peraltro con pessimi risultati, pare), molti sono iscritti ad agenzie di management, molte aziende ormai ritengono infinitamente più efficace una promozione veicolata da una webstar che non i vecchi spot. Ogni tre per due scoppiano scandali perché questo o quell’altro youtuber ha fatto product placement occulto, o non ha detto apertamente che ciò che recensiva era stato donato dal produttore o che la recensione era sponsorizzata (parliamo di makeup e videogiochi, soprattutto, ma pure di libri e altro). Addirittura pare che alcuni canali siano stati aperti direttamente con finanziamenti di aziende di promozione per veicolare certi prodotti col trucco del ‘te lo consiglia il ragazzo della porta accanto’.
      Cose che a confronto gli intrighi e le marchette dell’acquario editoriale tradizionale paiono infinitamente retrò. Mi s’è aperto un mondo che osservo affascinata e pure un po’ allucinata, guarda… °_°

      Liked by 1 persona

      • mosco says :

        minty, grazie della spiegazione. vedevo in giro #selvaggianonmentire e mi chiedevo a che caspita si riferisse. Confesso che ci dormivo ugualmente (Selvaggia mi sta sui cabasisi anche solo per il nome di battesimo), ma un briciolo di cusiosità mi era rimasta. Molto briciolo, altrimenti avrei cercato con un po’ più di diligenza. Arrivi tu e mi spalanchi un mondo.

        Mi piace

      • ellagadda says :

        o.O
        Selvaggia Lucarelli, Francesco Facchinetti e questo Sole.
        Dio santo…

        Mi piace

      • Perennemente Sloggata says :

        In Germania stanno facendo scoppiare la bomba per la questione delle pubblicità ecc. Intervistata a proposito, una giovane e popolarissima youtuber tedesca, non sembrava curarsi della cosa. Mi chiedo perché: basta poco passare dalle stelle alle stalle…
        Quella dei libri, poi, è da pazzi: gente che di fatto passa per esperta di qualsiasi cosa, chimica, spignatto, makeup, fashion, fitness, nutrizione e chi più ne ha più me ne risparmi…

        Mi piace

        • Gaia Conventi says :

          Minty me ne parlava a GialloFerrara, qualche settimana fa. La faccenda della pubblicità sorniona nei video di queste giovani icone del “so tutto io” mi sembra una presa in giro di dimensioni colossali. Andrebbero sanzionati gli artisti del tubo, e sanzionate due volte le aziende.

          Mi piace

  10. MLA says :

    Anche io ho il desiderio pazzesco di pubblicare un mio libro cartaceo che io o la gente possa tenerlo in mano ma anche tra le zampe, perché devono leggerlo tutto il mondo animale e vegetale e anche gli alieni…

    Ma davvero questa è stata letta da 132.000 persone?
    Dove sono i Maya quando servono?

    Mi piace

    • Gaia Conventi says :

      Anche loro l’hanno presa persa.

      Mi piace

    • Claire says :

      Buongiorno! Sono Claire! Ah e per gioia tua e degli altri, il loro è ora a 225.000 lettori. Ci terrei a dirti/vi che non tutte le ragazze di giovane età scrivono un libro erotico perchè lo fanno le altre o perché vogliono essere famose per qualunque altro motivo avete in mente. Io se sto scrivendo questo liro è perché ci tengo. Amo la lettura ed amo scrivere. Un evento importante della mia vita mi ha fatto prendere la decisione di scrivere questo libro, non perché avevo voglia di parlare solo di sesso. In quanto a GaiaLodovica, penso che tu debba imparare a conoscere le persone o tanto meglio, quello di cui parli, prima di giudicare scrivendo cose a vanvera… Tanto perché vuoi aumentare l’audience della tua pagina. È sbagliato, lo sai?
      Buona giornata.

      Mi piace

      • Claire says :

        Ah un’altra cosa, concordo col fatto che il mio italiano non sia uno dei migliori. Ma esistono errori di distrazione, come quelli che per sbaglio ho fatto nel mio commento precedente. E non penso sia giusto giudicare l’italiano di una persona basandosi su semplici errori di distrazione.

        Mi piace

        • Gaia Conventi says :

          Se il tuo italiano non regge gli urti, scrivere un libro potrebbe non essere una buona idea. E io giudico, siora mia, cacchio se lo faccio! Non ti sta bene? Ehhhh… ma poverina.

          Mi piace

          • minty77 says :

            Uellà! Ciao Gaia! Che piacere! 🙂
            Come vanno le ferie? Tutto ok?
            A presto! ^__^

            Mi piace

            • Gaia Conventi says :

              Ciao carissima, qui tutto bene. Ma fa troppo caldo. Fa così caldo ma così caldo, che quasi quasi scrivo un romanzo erotico per mettermi a nudo e patire meno la calura. Funzionerà?

              A presto, un abbraccio

              Mi piace

          • susan says :

            Gaia merdina mia sei stupida o lo fai apposta? Dimmi che almeno lo hai letto il libro prima di giuficarlo … ti prego dimmi che è così … P.S. giudicare ehm lo si può fare solo se una cosa/persona la si conosce.
            Kiss Kiss Sue ♥

            Mi piace

            • Gaia Conventi says :

              Attenzione, giovane quindicenne incazzata, qui quarantunenne vecchia volpe: ho già querelato altri commentatori per cose simili, rischi di rimetterci la paghetta settimanale.

              Mi piace

            • impossiball says :

              ma se è la stessa Claire a dire “concordo col fatto che il mio italiano non sia uno dei migliori” 😀

              E poi, giudicare ehm lo si può fare solo se una cosa/persona la si conosce. è verissimo, quindi come fai a chiedere a Gaia se è stupida? La conosci?

              Mi piace

              • susan says :

                Tesoro infatti io ho chiesto voglio una conferma, chiaro?
                E poi il mio è descrivere 😉
                Kiss Kiss Sue♥

                Mi piace

                • Gaia Conventi says :

                  Susan, ciccina bella, l’unica conferma che devi avere da me riguarda la mia pazienza: terrò botta, nonostante il caldo? Guarda che ne va del tuo salvadanaio, tra noi grandi funziona così. Rileggi i tuoi commenti precedenti e comincia a chiederti se non ne può risultare qualcosa di antipatico. I ragazzini come te devono imparare le buone maniere.

                  Mi piace

              • Gaia Conventi says :

                Ancora non mi conosce, per sua fortuna.
                Care ragazzine scriventi, questo non è un blog di brave persone e la padrona di casa sbrana la gente per hobby. Non mettetevi a dare fastidio ai cattivoni, dai, su.

                Mi piace

                • susan says :

                  Cara Gaia una iena come te non può competere con una leonessa come me … la padrona di una casa in rovina sei … ma fammi il favore pfff. … e io sto solo giocando lo faccio spesso … si chiama terrorismo psicologico ed è il mio passatempo :*
                  Kiss Kiss Sue ♥

                  Mi piace

          • Claire says :

            Non é che non mi sta bene. È che il libro non l’hai nemmeno letto. Non puoi dire che il mio italiano non è accettabile senza aver letto almeno un capitolo. È logica e se questo non lo capisci, poverina a te, cara mia.

            Mi piace

        • minty77 says :

          Non entro nel merito di tutto il resto, perché, nel caso, sarà Gaia a farlo se e quando lo vorrà (ora però è in ferie). Dico solo una cosa:

          non penso sia giusto giudicare l’italiano di una persona basandosi su semplici errori di distrazione.

          Le mie maestre, ai tempi, mi avevano insegnato che, prima di consegnare (aggiornando: inviare/mettere sotto gli occhi di tutti) un testo scritto, lo si doveva leggere e rileggere bene, proprio per evitare gli errori di distrazione.
          Una persona che riempie uno scritto di errori di distrazione (sempre che si limiti a quelli…) forse sa l’italiano, o forse no. Di certo mostra di essere una persona sciatta che si cura poco di chi poi dovrà leggere le sue cose. E direi che questo sia un difetto grosso, per chi pretende di scrivere addirittura racconti e romanzi.

          Mi piace

        • Mario Borghi says :

          Cler senti, ti facciamo passare tutto, anche gli errori d’italiano, ma la storia delle 132mila persone no, proprio no, guarda, non venire a rubare a casa dei ladri, ché qui i cialtroni siamo noi. Solo noi.
          E adesso studia da brava.

          Mi piace

        • graziabelli says :

          Tesoro, non esistono gli errori di distrazione. Esistono quelli che si chiamano lapsus calami, ma si riducono a invertire un paio di lettere in una parola. In più, mi piange davvero il cuore, mi tocca anche comunicarti che l’italiano di una persona si giudica da qualsiasi cosa scriva, compresa la lista della spesa. Altra brutta, bruttissima notizia: chi scrive qui sopra sa ciò di cui parla e, assai probabilmente, qualcuno di coloro di cui tu dici che scrive a vanvera sarà quello che dovrà valutare il tuo manoscritto il giorno in cui deciderai di mandarlo a una casa editrice. Bevenuta nella vasca degli squali…

          Mi piace

      • Gaia Conventi says :

        E dunque “un evento importante” della tua vita ti ha spinta a scrivere un libro erotico. Ma mica per parlare di sesso, come credo dovrebbe fare chi intende scrivere un libro erotico, no ma figuriamoci, tu hai scritto un libro erotico per… per cosa, di grazia? Ché adesso sono proprio curiosa.
        Per quanto riguarda il dire o non dire del tuo libro, se fai pubblicità alla cosa, poi la gente commenta come crede. Non vuoi i nostri commenti? Scrivi un diario segreto e tienilo chiuso in un cassetto. L’editoria è fatta anche di critiche, se non le sopporti ti conviene darti al ricamo.

        Mi piace

        • impossiball says :

          esiste anche la fantastica editoria senza critiche, no? 😀

          Mi piace

        • Natascia says :

          il buon caro punto croce…

          Mi piace

        • Claire says :

          Onestamente, non ho voglia di passare il tempo a scrivere/chiacchierare/discutere con una quarantunenne e/o con gente che è più grande di me. Le critiche sono ovunque, ovvio che me le aspettavo. Quando le vedo però, non sempre decido di stare zitta. Se è il caso, ribadisco. Dirò quest’ultima cosa.. Il libro, non è fatto solo di scene sessuali, anzi, il libro narra più la vita complicata di una ventunenne, più che del sesso. Mi scoccia inoltre che tu/voi, pensiate che io non abbia cura di ciò che scrivo. Conosco la grammatica italiana e la so applicare. È molto normale che gli errori ci siano, l’importante è che io poi li corregga. Cosa che faccio alla fine di ogni capitolo.. Ed in caso di necessità lo rifaccio anche dopo la fine dell’intero libro. Detto questo, se avete ancora molto da dire, fate pure . Ma ora, se mi permettete… Fa caldo e ripeto che non ho voglia di discutere con gente più grande di me, ho un epilogo da pubblicare. Buone ferie e buona giornata!

          Mi piace

  11. Gaia Conventi says :

    Gentile Susan, non ci vedo niente di scandaloso nel farmi dare della nonna.
    I commenti precedenti li sto ancora valutando.

    Mi piace

  12. Angela says :

    Cara Claire,
    Siccome mi sono iscritta su wattpadd, ho deciso di farmi del male e di andare a leggere questo straordinario romanzo erotico.
    Poi, siccome di mestiere faccio l’editor e ora sono in ferie, dopo averlo letto lo giudicherò. Se fa schifo te lo dirò semplicemente, se invece il contenuto è accettabile ma la forma è pessima, ti dirò cosa c’è che non va.
    Ma stai tranquillissima, tesoro: se è vero che il tuo strepitoso romanzo lo hanno letto in 225.000, un editore (a pagamento) lo trovi in un attimo. Come mai non si è ancora palesato? Eppure pubblicano di tutto!!!!

    Però, mia cara, devi davvero fare attenzione a infamare le persone, perché non sai chi potrebbe celarsi dietro ai blogger: e se fossero editor di importanti case editrici? (Gli editor sono persone un po’ così: siccome hanno a che fare con pseudo scrittori tutti i giorni, gli stronzi li segnano su una lista nera e non vengono pubblicati nemmeno a pagamento. Quindi, tanta ironia, molta gentilezza e ricordati che si riesce a risalire al tuo nome e cognome in un attimo, ok?)
    Ecco.
    Ciao
    Angela

    Mi piace

    • Gaia Conventi says :

      Ecco fatto, come dicevo in altri commenti, questo è un posto di gente cattiva. Gente che l’editoria la pratica davvero.
      E adesso mi prendo due mesi – si nota che la pratica non mi è nuova? – per decidere se le offese che ho ricevuto oggi sono degne di nota. Perché il mondo reale funziona così, e prima o poi occorre impararlo.

      Mi piace

      • susan says :

        Gaia tu sottovaluti tutti di insulti si ricevono e si lanciano ciò che ho scritto non può denunciare e nel mondo reale io ci vivo e se permetti non sai quanti anni io abbia … non sono una ragazzina e occhio gli editori sono da per tutto 😉

        Mi piace

        • Gaia Conventi says :

          Vogliamo fare l’esperimento? Guarda che non mi crea alcun problema, non sei mica la prima che querelo. E sai perché lo faccio? Perché la gente deve imparare a stare al mondo. Io faccio satira in punta di forchetta proprio per evitare certe ripercussioni, ho imparato negli anni. Ora è il tuo turno.

          Mi piace

          • susan says :

            Fai pure si impara da tutto e da tutti 😉

            Mi piace

            • Gaia Conventi says :

              Benissimo. La tua email è nei commenti, la vedo dal pannello di controllo, risalire ai tuoi dati è una bazzecola.
              Ho due mesi da oggi, passa una buona estate.

              Mi piace

              • susan says :

                Vedi sto stare al mondo: tutto falso 😉 nome cognome email tra l’altro creata in biblioteca … non sono così ingenua mamma ♥

                Mi piace

                • Gaia Conventi says :

                  Abbastanza da scriverlo qui.
                  Se vuoi giocare, ti accontento.

                  Mi piace

                  • susan says :

                    Ci sto giochiamo … dimmi tutto … fai come nei film …ahahhaah …. quanto devo aspettare?

                    Mi piace

                    • Gaia Conventi says :

                      No, niente film, stai tranquilla. I bluff non fanno per me.
                      Si sa che le querele hanno tempi lunghi, ma io domattina vado in caserma. Così, per togliermi lo sfizio. Continua pure a reputarla una barzelletta, e invece sei proprio incappata in una tizia stanca di offese online. Succede a molti incauti, non darti pena. Non più di quanto occorre, almeno.

                      Mi piace

                    • susan says :

                      Vai pure Ahahahah nemmeno l’ F.B.I. riuscirebbe a rintracciare me … sono più falsa della faccia dei vip.

                      Mi piace

      • susan says :

        Gaia non solo questo posto è pieno di gente cattiva, e credo che anche una ragazzina che ha metà dei tuoi 40 anni può essere cattiva, sono cattiva ma non mal educata sinceramente pensavo fossi la solita 16/20 enne che critica tutto quindi chiedo scusa ma semplice per l’età, non ho letto altri tuoi post ma questo sul libro di una pseudo scrittrice è inopportuno e poco maturo per il semplice fatto che tu non lo hai letto.
        Detto questo chiedo di nuovo scusa per i termini poco consoli ed educati che ti ho rivolto, credo che ti farebbe bene passare il tuo tempo libero a date torte piuttosto che a frantumare sogni o almeno non fare solo questo .
        scusa ancora e ti chiedo veramente di valutare il tuo comportamento poco maturo per la tua età ma poi chi sono io ho metà dei tuoi anni tu ne saprai di più di come gira io mondo.
        Kiss Kiss Sue ♥♥

        Mi piace

        • Gaia Conventi says :

          Scuse non accettate, sono spiacente.

          Mi piace

          • susan says :

            Chiedoascusa perché sono educata non perché voglio che siano accettate …
            tu sei banale e non spreco più il mio tempo sei noiosa cambia disco

            Mi piace

            • Gaia Conventi says :

              Vedi che non hai capito? La musica non si ferma qui, e non si ferma perché ti sei stancata di ballare. La querela parte, te la sei chiamata ed è giusto che impari come si sta sul web. Non è un posto dove offendi e poi te ne vai come niente fosse. E io non ho compiuto quaranta e passa anni per farmi insultare da te. Dunque ora siamo nel mondo degli adulti, ad azione corrisponde reazione. Tutto qui. Finché ti va bene tratti tutti a pesci in faccia, poi trovi quella con poca pazienza e ti tocca pagare pegno. Oggi non è la tua giornata ed è tardi per rimediare.

              Mi piace

  13. MLA says :

    Puntini… puntini… puntini everywhere…
    In barba alla grammatica

    Buone ferie Gaia e porta pazienza, son bimbe
    😀

    Mi piace

    • Gaia Conventi says :

      La pazienza è una gran cosa, ma va spesa bene. E le bimbe devono imparare che internet non è il Far West. Poi, semmai, lo insegneranno ai loro genitori. Il passaparola fa miracoli.

      Mi piace

  14. mosco says :

    “Ora però, davvero, tocca metterti in spam.”
    Proprio adesso che ho preso birra e patatine?

    Besos!

    Mi piace

  15. Elena says :

    Che fai? Commenti?
    Sì, commento, dopo aver letto e analizzato tutto ciò che avete postato e scritto nei commenti.
    Sono d’accordo sul fatto che ci sono dei casi davvero intollerabili riguardo l’italiano, soprattutto essendo una pignola io stessa. Anche con amici mi capita di correggere le stupidaggini che dicono, fino a farmi odiare. Solo che, in certi casi, esistono davvero degli errori di distrazione e, comunque, non mi sembra il caso di offendere una ragazzina di 17 anni che vuole realizzare il proprio sogno. Nessuno di noi sa quanto può valere per qualcuno realizzare qualcosa; solo noi stessi.
    Sentirsi attaccati in questo modo non rende semplice l’obiettivo; può distruggere un sogno, e, in base al valore di esso, potrebbe addirittura “distruggere” la persona, demoralizzarla.
    Gli errori di distrazione esistono, ma è per questo che noi tutti rileggiamo ciò che scriviamo e, in caso di necessità, correggiamo. È per questo che esistono gli editori e coloro che revisionano un testo, seppur a pagamento.

    Mi piace

    • Gaia Conventi says :

      Te lo dico con garbo: sei la terza commentatrice che in questi giorni si ferma qui utilizzando una email di comodo. O così pare, visto che online non corrisponde a nessuno. Per me nessuno vale niente, che ti piaccia o meno.
      Detto questo, gestisco un blog di satira editoriale, faccenda del tutto legale. Commento fatti pubblici, mai ho messo mano al cassetto di qualche talento in crescita.
      Se non ti sta bene il blog, prendi e vai. Se invece sei qui perché la ragazzina scrivente è tua amica o parente, ti rendo nota una questione che ai più è già piuttosto evidente: Susan ha fatto più danni all’amichetta sua di quanti io mai potrei farne nei prossimi anni. Tu arrivi qui e rischi di farne altrettanti. Se sta bene a te, figurati se mi faccio problemi io. Stabilito questo, i tuoi prossimi commenti finiscono in moderazione. E tutto il resto è noia.

      Mi piace

      • susan says :

        Non è mia amica e non la conosco trovo banale te e il tuo Blogger per il semplice fatto che è una merdata assurda ed è legare perché è un mio parere un mio pensiero è non credo che una signora che pratica satira si offenda per le parole di una ragazzina … puoi mandate in Spam il commento era solo per farti chiaro che sei patetica seriamente parlando -.- ….. oddio che noia attiri solo vecchi …. pure la mia è satira ahahah tanti ormai gli insulti sono satira per tutti …. ma vai via tu e la querela ahahahah

        Mi piace

        • Gaia Conventi says :

          Susan, piccina, passa un buon ferragosto.
          Al dopo penso io.

          Mi piace

          • Gaia Conventi says :

            Biblioteche che alle 21 sono ancora in piena attività. L’IP non cambia mai, stesso IP in ogni commento. Bene.
            Quel “Blogger” sembra sfuggito al T9 di un cellulare. Wi-Fi di casa? Probabile.
            E non mi offendo alle “parole” di una ragazzina, non mi lascio nemmeno toccare dal fatto che tu ti definisca tale. Ma sono tutte cose che occorre sapere, piccole briciole che ti lasci scappare.
            Io non ho assolutamente niente contro di te, non so nemmeno chi sei – al momento, almeno – ma sto avendo un piccolo problema: un utente mi ha offesa. Potrei lasciar correre, ma dovrei farlo anche coi prossimi. Non sarebbe giusto, e io non sono tipa che fa preferenze. Quindi, avendolo già fatto con chi è arrivato fin qui col tuo stesso atteggiamento, non mi muovo di una virgola. Vuoi commentare? Vuoi sfottere? Fai pure. Se credi che questo sia il tuo momento, il tuo momento di gloria, imparerai crescendo che le batoste arrivano quando le hai scordate.

            Ciao Susan, senza alcun rancore, credimi. È solo che mi sono stufata della gente come te, non da oggi, non da ieri. Ma campa tranquilla, è coi tuoi che dovrai sbrigartela, mica con me.

            Mi piace

      • mosco says :

        arrivano le truppe cammellate

        Mi piace

  16. Elena says :

    Esaminando invece i commenti, in certe cose, Gaia, ti sei contraddetta da sola: pretendi rispetto, ma non lo dai. Questa non è assolutamente un’offesa, ma semplicemente una constatazione.

    Mi piace

    • Gaia Conventi says :

      Evidentemente ti sfugge che la satira non è dare a qualcuno della faccia di culo, con relativa merda nel cervello.
      Se non ci arrivi da sola, fatti aiutare.

      Saluti

      Mi piace

  17. Daniele says :

    Pensavo che Giramenti fosse in vacanza, ma ho trascurato la possibilità di nuovi commenti…
    Credo che qualcuno confonda il diritto di critica con gli insulti, e sì che la differenza non è leggera, nemmeno quando la critica è feroce O.o

    Mi piace

    • Gaia Conventi says :

      La differenza è evidente, non a caso il blog è ancora aperto. E sì che di letterine d’avvocato e di intimidazioni varie…
      Sarà mica per questo che la pazienza mi si è azzerata? 😉

      Mi piace

      • Daniele says :

        Immagino che anche questo caldo non aiuti 😛 se poi ci aggiungi gli utentNONamici che portano la diavolina…

        Mi piace

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: