Impressioni libresche veloci veloci di una lettrice in fermoblog: “Piccole cronache” di Carlo M. Cipolla (introduzione di Giovanni Vigo)

Carlo Cipolla ha collaborato dal 1985 al 1989 col Corriere della Sera e dal 1989 al 1997 col Sole24ore, scrivendo più o meno una cinquantina d’articoli. Piccole cronache ne raccoglie diciotto, dividendoli in due parti, la prima dedicata a fatti economici – da Carlo Magno che inventa il “denaro pesante” (240 denari corrispondevano a una libbra d’argento, poi la libbra si è fatta libra e quindi lira) all’invenzione del debito pubblico da parte dei Comuni medievali italiani –, mentre la seconda parte racconta invenzioni e curiosità storiche.

Diverse cose presenti in questo libro si rifanno ad altri testi di Cipolla, quindi a un lettore attento non sfuggirà il già visto e già sentito. Resta comunque una gradevolissima lettura ma, dato il costo dei libercoli di Cipolla – un centinaio di pagine a dieci euro, qui si è allungato il brodo con le immagini patinate a metà del volume –, direi che potete risparmiare su questo e leggervi gli altri. Così, a occhio e croce, e tenendo presente che Cipolla non lo si trova in sconto nemmeno su ebay.

P.S. Sì, lo so che siete andati a controllare a quanto è venduto Cipolla su ebay… ma dovete aggiungere il costo della spedizione.

Advertisements

Tag:, , ,

About Gaia Conventi

Scrivo, ma posso smettere quando voglio.

9 responses to “Impressioni libresche veloci veloci di una lettrice in fermoblog: “Piccole cronache” di Carlo M. Cipolla (introduzione di Giovanni Vigo)”

  1. Daniele says :

    Forse, al cavalier Cipolla donerebbe di più il formato libriccino della Mattioli 1885, almeno per raccogliere un numero limitato di articoli.

    Mi piace

  2. newwhitebear says :

    Non male il costo. Adesso capisco per la casa editrice è in vendita!

    Mi piace

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: