E il Babbo Natale sadico vi regala i tramisti!

A Natale siamo tutti più buoni, ma oggi è venerdì e vi toccano comunque i tramisti. E ricordate che questo è il male minore: stanno per partire gli sfiancanti festeggiamenti coi parenti, e il problema non sarà affrontare il menù.

Sto scrivendo, ma tutti i caratteri mi fanno ******,

non so quale si usa di solito per scrivere libri, voi sapete qualcosa?
Ad esempio i libri di Rick Riordan hanno un carattere bello, quelli di fabio volo no!
Comunque grazie 😀

E invece, cara tramista, Giramenti ha qui – pronto per il prossimo pranzo con scambio di libridemmerda – l’unico libro di Fabio Volo dal grande carattere e dai caratteri fighissimi.

Eccolo qui, ma mica è il solito libro di Fabio Volo. Naaa… questo è speciale…

E adesso dite che non è una figata. Finalmente Mondadori ha deciso che basta il pensiero.

Il tramista lo sa che certe cose non si fanno, e infatti opta per l’anonimato.

Così come preferisce restare anonimo l’utente rispondente. Ma allora, capiamoci, sarà legale fotocopiare libri e venderli come ebook?

Il tramista richiedente ringrazia. Peccato che ora non sia più molto anonimo. Difatti lui è un tramista: o si è tramisti o si è furbi.

Lei è Federica, dodici anni di puro tramismo. Cara Federica, cosa vorresti ricevere a Natale?

Io vorrei il cast di teen wolf tutti i libri di shadowhunters ma anche un pò di pace nel mondo..

Solo un po’ e sempre se Babbo Natale non è troppo occupato a procurarle il resto.

Tutto fa brodo e tutto fa cultura!

Infatti è rimasto quel «seno», ma serve a far su clienti rispondenti.

Perchè non riesco a scrivere le lettere aguzze?

E non riesci nemmeno a scrivere correttamente “perché”, a voler fare i precisini. Ma dicci di te e del tuo disagio…

V, Y, W, K, anche la I grande, o la A a inizio frase. Non qui, ma quando scrivo i miei racconti, non ci devono essere quelle sillabe.

Aguzza i tuoi ricordi di grammatica. Sillabe, già, come no.

Potrebbero anche esserci, non è che sono ossessionata, però se non ci sono è meglio, mi rovinano l’estetica. E devo fare i salti mortali per trovare le parole giuste, i sinonimi e omettere delle forme verbali. Se devo leggere qualcosa scritto da altri, non ho questo problema. Che posso fare? So che così quello che scrivo è dimezzato, è meno di quello che potrebbe essere. Però non ci riesco, mi sembra di rovinare il testo con quelle lettere.

Cara lei… Però non devi dirlo a noi, lo devi raccontare al tuo medico. E temo non si limiterà a darti un Moment.

Ah, che cosa romantica…

E ora parliamo di compiti copiati, una delle grandi piaghe di Yahoo Answers – l’altra è chiedere pdf piratati di romanzi per bimbiminkia, con o senza vampiri.

La tramista Giorgia – dopo aver beatamente scopiazzato un compito – si fa pigliare dal rimorso. O meglio, si fa prendere dal terrore d’essere sbugiardata:

Ho paura che mi scopra la profe!!?

Che avrà mai combinato la piccola Giorgia?

Ieri ho consegnato una scheda del libro alla mia profe di italiano
Non avendo letto il libro ho copiato il riassunto da internet



Ora rileggendolo ho notato che un po’ si capisce che non è fatto da me
Premetto che sono in 1ª superiore e quindi la profe non sa come scrivo nei temi



Secondo voi mi scopre? Se si cosa devo fare?

Vediamo cosa dicono gli utenti rispondenti.

Camilla racconta: l’altro giorno una mia amica ha copiatoil tema da tre siti diversi e la volta dopo la prof.ssa è arrivata con le fotocopie di quei siti.Alla fine le ha messo un meritatissimo 2
L’amica di Camilla – un vero geGNo del crimine disorganizzato – ha addirittura mixato tre siti differenti. E nonostante tutto… figura di melma! Anche l’utente Quarantasei ha il suo bel da dire: La mia prof scopriva subito tutti perché andava a trovare i test su internet e poi quando erano uguale ce li portava pure stampati
Quindi, cara Giorgia, pare proprio che gli insegnanti non siano così scemi. E, tornando alla domanda tramistica Secondo voi mi scopre? Se si cosa devo fare?, ti tana di sicuro. Ti conviene scusarti, promettere di non farlo mai più e tenerti quel votaccio infame – che meriti – senza fare tante storie.

Ohhh… come sono contenta quando vi danno una tranvata in fronte, cari i miei tramisti. Ché qui il Babbo Natale è sadico, ma io molto di più.

Annunci

Tag:, ,

About Gaia Conventi

Scrivo, ma posso smettere quando voglio.

14 responses to “E il Babbo Natale sadico vi regala i tramisti!”

  1. mozart2006 says :

    La tramista Giorgia prenderà un brutto voto. I genitori faranno ricorso al TAR 😀

    Mi piace

  2. Fabio says :

    Ahahah! FA-VO-LO-SI! E buon Natale cari tramisti!
    E buon Natale anche a te, che ci delizi ogni venerdì 😉

    Mi piace

    • Gaia Conventi says :

      Babbo Natale si presta perfettamente ai disagi tramistici. Lo Spirito del Natale mi farà causa. 😉

      Buon Natale, per me è sempre un grande piacere sciuparlo agli amici. E di venerdì mi riesce più semplice. 😀

      Mi piace

  3. Daniele says :

    Un bel tramismo classico: tra
    – compiti farlocchi (dicevano che copiare era la scelta più facile… oggi per copiare tocca studiare i temi svolti sul web e riscriverli, o si viene sgamati)
    – quella che vuole in casa il cast del telefilm coi licantropi bellocci
    – domande prive di senso (non mi vengono le lettere aguzze… per Natale chiederò uno spigolo, il mio l’ho rotto!)
    ce n’è per tutti ^_^

    Bello il libro di Bolo: è una copia fallata o son tutti così? 🙂

    Mi piace

  4. sandra says :

    Bellissima puntata!
    Tramismo in ufficio (il mio purtroppo)
    Collega che dice di essere stata giornalista (controllato nell’albo: non c’è)
    “Mio figlio deve leggere un libro (che impresa!!!) ma figuratevi ha già fin troppi compiti, allora gli ho detto – diamoci una mano te lo leggo io – ma poi non ho avuto tempo. Ci vorrebbero dei libri che li ascolti.”
    Io: “esistono si chiamano audiolibri.”
    Seguono domande sul funzionamento degli audiolibri.

    Mi piace

  5. sandra says :

    Ehi che Natale palloso mi aspetta! Anche senza che girino l’ufficio le balls girano lo stesso. Oggi ero in ferie! Godimento.

    Mi piace

    • Gaia Conventi says :

      Lo sai che a Natale puoi anche darti malata, vero? O nasconderti in cantina dicendo che sei ai Caraibi… Sono tattiche che funzionano. Poi per le foto vacanziere basta photoshop. 😉

      Mi piace

  6. mosco says :

    Quello lì è l’unico libro di fabio bolo degno di essere comprato

    (uno me lo sono letto, tutto, parlo con cognizione di causa)

    non vi faccio gli auguri, mi sento poco natalizia per ora. Vedremo in seguito 😛

    Mi piace

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: