L’è ‘n gran bel Proust! Oggi in compagnia di Sara Pintonello.

Continuano le mirabolanti avventure di l’è ‘n gran bel Proust, stamattina facciamo colazione con Sara Pintonello, amica di Giramenti e lettrice. Ecco come Sara si descrive: «Leggo un po’ di tutto (ok, quasi tutto). Ho iniziato coi Segretissimo di mio padre, passando per Topolino, il Corriere dei Piccoli, diversi fumetti e infine i libri per le vacanze scolastiche. Prima leggevo per puro piacere personale, poi, oltre al piacere personale, per occupare parte dei miei viaggi da pendolare. Mi reputo una lettrice a intermittenza, ci sono periodi in cui i libri li mangio e periodi in cui non riesco a leggere più di una pagina al giorno, ma i momenti di pigrizia sono piuttosto rari!». Andiamo quindi a conoscere proustianamente la nostra Sara…

Il Questionario di Proust e Sara Pintonello

Qual è il colmo della miseria?
L’ambiguità.

Dove le piacerebbe vivere?
In uno chalet nell’entroterra Irlandese (contee di Cavan o Kilkenny per esempio).

Il suo ideale di felicità terrena?
Lo chalet di prima direi che potrebbe avvicinarcisi, magari con una scorta vitalizia di Guinness e di libri ovviamente.

Per quali errori ha più indulgenza?
Quelli fatti da chi ha più di ottant’anni, sempre nel limite della legalità.

Qual è il suo personaggio storico preferito?
Millicent Fawcett.

I suoi pittori preferiti?
Mirò, Botticelli, Van Gogh.

I suoi musicisti preferiti?
Skunk Anansie, Musica Nuda, Cacciapaglia, Enya, Dubliners… ce ne sarebbero ancora moltissimi!

I suoi registi preferiti?
Kubrick, Spielberg, Spike Lee, e aggiungerei l’autore e regista teatrale Marco Paolini.

Quale qualità predilige in un uomo?
L’eleganza, e non nel vestire.

Quale qualità predilige in una donna?
La capacità di generare un orgasmo mentale.

Quale sport pratica?
Alleno il mio stomaco quotidianamente.

Sarebbe capace di uccidere qualcuno?
Nella mia mente, ma dal vivo temo di no.

Qual è la sua occupazione preferita?
Viaggiare e conoscere persone e posti nuovi.

Chi le sarebbe piaciuto essere?
Montserrat Caballé o una suffragetta.

Qual è il tratto distintivo del suo carattere?
La pacatezza.

Che cosa apprezza di più nei suoi amici?
La capacità di rialzarsi dopo le delusioni (e di non farne sempre una questione personale come faccio io).

Qual è il suo principale difetto?
Testardaggine.

Qual è la prima cosa che la colpisce in una donna? (“In un uomo” se vi aggrada maggiormente).
Lo sguardo e i capelli.

Qual è il colore che preferisce?
Giallo.

Qual è il suo fiore preferito?
Tulipano.

Quali scrittori preferisce?
Non credo di avere uno scrittore preferito, amo un libro a prescindere da chi l’ha scritto (però potrei elencare una serie di scrittori di cui non ho ancora trovato un libro da amare!).

Quali poeti?
Yeats, Baudelaire.

Quali sono i suoi eroi nella vita reale?
I netturbini.

Quali sono i suoi nomi preferiti?
Amneris. Viola, Manuel.

Che cosa, più di tutto, detesta?
Il mal di testa.

Quale talento naturale le piacerebbe possedere?
L’orecchio assoluto.

Crede nella sopravvivenza dell’anima?
Sì.

Di che morte vorrebbe morire?
Rapida e il più indolore possibile, magari in stile rivoluzione francese… zac!

Amo questo questionario: si finisce sempre in bellezza.
Grazie a Sara Pintonello per essere stata con noi, torniamo sabato prossimo con un nuovo ospite misterioso. Vi ricordo che per far parte della combriccola del gran bel Proust occorre farsi vivi con un commento.

Annunci

Tag:, ,

About Gaia Conventi

Scrivo, ma posso smettere quando voglio.

7 responses to “L’è ‘n gran bel Proust! Oggi in compagnia di Sara Pintonello.”

  1. sandra says :

    Il Bacardi Breezer Lime piace un sacco anche a me quasi come lo spritz, cioè lo spritz in teoria mi piace di più ma in certi postacci lo annacquano e decade nella classifica.

    Mi piace

  2. Simona says :

    Amneris… Ce l’ho!
    E dove li trovi nomi così se non nella mia famiglia (che annovera, tra gli altri, una Otero, una Manon, un Radames, uno Jure e un Euno, con l’accento sulla “e” sennò diventa ” e uno”) 🙂

    Mi piace

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: