RECEspiccia: “L’amante senza fissa dimora” di Fruttero & Lucentini

Venezia è il piatto forte, la trama sta nel carrello dei bolliti.

Ho passato le prime cento pagine ad aggiornare il curriculum del protagonista, è bravo in tutto, sa fare tutto, per un attimo ho temuto fosse parente di Mr Grey di Cinquanta sfumature di grigio −, poi mi sono resa conto che della vicenda mi fregava poco e in realtà mi stavo gustando la scrittura fluida degli autori. E sono andata avanti così, leggendo e vagando per Venezia, una Venezia raccontata alla maniera di Fruttero e Lucentini. Mai da cartolina.
Ma quindi il libro è bello o brutto? Io l’ho trovato datato, una storia che ti aspetti di vedere su Rete 4 la domenica pomeriggio. Ma la scrittura no, quella regge ancora benissimo e vale il tempo speso. Se poi vi piacciono le storie d’amore e gli amanti misteriosi, allora avete fatto cappotto.

Annunci

Tag:, , , ,

About Gaia Conventi

Scrivo, ma posso smettere quando voglio.
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: