Linkedin e l’allegra cumpa dei linkedisti

Questa foto arriva direttamente da Linkedin e credo renda l’idea di come ci siamo ridotti. Sul social dedicato ai professionisti troviamo due manuali Hoepli – il rivoltamento tombale di Ulrico Hoepli potrebbe creare spifferi, fate attenzione – che invitano alla fama imperitura: su Youtube e grazie ai contatti di Linkedin. Insomma, professionisti coi fiocchi. Ma non voglio togliervi ogni speranza di gloria, c’è anche gente che si è arricchita col lotto. Primi tra tutti quelli di Lottomatica, società che lo gestisce.

Ma dicevamo dei contatti Linkedin, e dunque è il caso di parlarvi delle persone che potrei conoscere, che sarebbe il caso io conoscessi e che, tutto sommato, potrebbero essermi utili quanto un terno secco. Partiamo da quelli che ho deciso di chiamare i Nessuna Azienda, nome e cognome.

Di ricamo, di cucina, di sci. Tutto fa scuola.

Strano, chi non vorrebbe assumere un intellettuale?

Praticamente un disoccupato presso se stesso. Lui come tanti altri, tipo i prossimi professionisti…

È il suo brand e lo brandeggia in proprio.

Il vero Gennarino Coccolino di mestiere fa il Gennarino Coccolino presso se stesso, e guai a dargli torto.

Legge, pensa e scrive. Il Nobel è certo.

Questa signora fa molte più cose, a lei di Nobel ne diamo due.

Sono indecisa tra l’errore di stumpa e la genialata.

Qui non è colpa del T9, ci sono davvero due punti esclamativi e la spaziatura – prima e dopo le virgole – alla razzo di rane. Lasciamolo aspirare, se è robba bbuona vedremo presto i risultati.

Tra i presso se stessi ci mancava giusto lo stuntman, che immagino buttarsi dal letto al divano per fare pratica.

Ecco, appunto, se il mestiere dello stuntman vi sembrava affascinante, non vi eravate ancora imbattuti nello schiavo. Un curriculum invidiabile.

Per fortuna ci sono anche mestieri più sostenibili, tipo il giornalista non professionale presso in proprio.

Ovviamente trova anche il tempo per fare lo scrittore.
Più impegnato di lui c’è invece…

Lo scrittore, geometra, apicultore. Che fa cose affascinanti, ma forse non quanto il tanguero.

Lui lascia anche il numero di cellulare, ché presso se stesso comincia a sentirsi un po’ solo.

Tra le professioni degne di nota anche quella del monaco, che magari sta attendendo la chiamata su Linkedin. Il suo principale è l’unico che può dire di lavorare presso se stesso, e direi che gli riesce da Dio.

L’assaggiatore di olio sta tra le persone che conoscono un tale che conosce un talaltro che potrei conoscere. Secondo la teoria dei sei gradi di separazione, io e l’assaggiatore d’olio potremmo aver fatto il militare a Cuneo.

Questo giovanotto sta lavorando per la community che verrà, quindi in questo momento è disoccupato ma ottimista.

Chiudiamo la puntata con l’architetto che sbaglia a scegliere la foto profilo. Sì, certo, è un male trascurabile, ma uno pensa sempre che un architetto dovrebbe avere un certo colpo d’occhio, un’innata attenzione ai dettagli, e invece… Invece abbiamo l’architetto di Guerre Stellari a Topolinia.

Advertisements

Tag:,

About Gaia Conventi

Scrivo, ma posso smettere quando voglio.

7 responses to “Linkedin e l’allegra cumpa dei linkedisti”

  1. minty77 says :

    La foto dell’architetto mi ricorda molto come giravo io in seconda elementare… coi capelli legati a codini! 😄 Ma come ha fatto a non rendersi conto? 😛

    ***http://www.zerochan.net/462494

    Mi piace

  2. newwhitebear says :

    continua a setacciare. Nella tua rete rimangono impigliati i pesci pagliacci. Divertente carrelalta con la ciliegina in fondo.

    Mi piace

  3. mosco says :

    vedo gente, faccio cose presso me stesso

    Mi piace

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: