Archivio | Gaggiao meravigliao RSS per la sezione

Art attaccati ar tram: Natale in carta e colla (5 di 5)

E dopo l’alberello, il Babbo Natale, gli addobbi e la Natività… ta dan!, ultima puntata.

Amici, compagni, compatrioti!, siamo arrivati alla fine della fiera. Ormai è Natale, fa niente se questo post vi arriva in differita – mentre lo scrivo è il 7 di novembre – e io mi sento natalizia quanto un ombrellone a Rimini. È comunque Natale e abbiamo l’ultimo Art attaccati ar tram che farà contenti grandi e piccini. Voi, in caso, fate finta di divertirvi.

Continua a leggere…

Art attaccati ar tram: Natale in carta e colla (3 di 5)

A metà di questo avventuroso Art attaccati ar tram – qui la prima puntataqui la secondavivi e vegeti e ancora intenzionati a fare quelli che con ‘ste minchiate si divertono, ecco la terza proposta in carta e colla: tutta una serie di addobbi, uno più sefò dell’altro, per il vostro alberello.
Che vuol dire sefò? Sta per kitsch, tocca sempre spiegarvi tutto.

Continua a leggere…

Art attaccati ar tram: Natale in carta e colla (2 di 5)

Se siete sopravvissuti alla prima puntata e ancora seguite il blog, allora possiamo passare al secondo Art attaccati ar tram. Oggi impareremo – ehm, no, voi imparerete… io non mi ci metto nemmeno – a costruire un magnifico Babbo Natale.

Continua a leggere…

Art attaccati ar tram: Natale in carta e colla (1 di 5)

Parte oggi il nostro progetto natalizio Art attaccati ar tram, una rubrica in carta e colla per far contenti i bambini, scontenti i genitori – via, levatevi da quel Facebook, date retta ai pargoli! – e farla in barba alla crisi.

Ehm… e che roba sarebbe? Tranquilli è legale, si tratta solo di costruire mostruose cosette natalizie senza spenderci un euro. Ma la stampa, l’inchiostro, la colla? Potete scroccare tutto in ufficio. Se poi vi licenziano, avrete più tempo per confezionare i prossimi paper toys.

Continua a leggere…

Gaggiao meravigliao: a caccia d’insetti! (Ma tu guarda che bel passatempo…).

Sentito che musica? Visto che roba? Il pathos si taglia col coltello e l’insetto si aspira con la lampada insettifora. Un film horror che può essere vostro a soli trenta euro meno sbrisga, grazie a D-mail.

Continua a leggere…

Gaggiao meravigliao: ladri avvertiti e morosa sparita.

Calzini nascondi soldi – a dieci euro meno sbrisga, su D-mail –, «il posto più impensabile (e sicuro) in cui nascondere i soldi in viaggio». E ora lo so io, lo sapete voi, e lo sanno pure ladri e borseggiatori.

Continua a leggere…

Gaggiao meravigliao: da Pisa con furore e friccicore.

La nostra Carlotta – gentilissima utentessa commentante – ci aveva parlato di questo souvenir, roba adatta a noi. A noi collezionisti di brutture. L’avevamo quindi pregata – in ginocchio, sui ceci, con Toto Cutugno in cuffia – d’inviarci prova fotografica della sua scoperta.

Continua a leggere…

Gaggiao meravigliao: un sacco bello!

Le scoperte fatte per caso sono sempre le migliori, soprattutto quelle fatte di sabato sera, a casa di amici…

Ta dan!

Che sarà? Be’, sono lieta di presentarvelo: questo sacco è la roba più comoda su cui mi sia mai stesa. Anzi, di più, su cui mi sia mai lanciata.

Continua a leggere…

Gaggiao meravigliao: biscotti moderni!

Marzo dispettoso, giornate di pioggia, online la gente patisce e mormora, la noia incombe come un vigile sulle auto in doppia fila. C’è bisogno di dare una svolta alla quotidianità. Facciamo i biscotti! Sano passatempo per grandi e piccini, sfoggio di forme e formine, ingredienti pigliati al volo dagli scaffali della cucina. Vecchi e giovani attorno al tavolo, dai, dai, facciamo ‘sto cazzo di biscotti!

Continua a leggere…

La tastiera scocciata, l’orba per abitudine e il gaggiao più adatto.

La mia tastiera sta perdendo lettere come io sto perdendo colpi. Al momento ho rimediato a metà del fastidio, con lo scotch di carta e il pennarello indelebile. E mai, dico mai, usare il pennarello bianco sulla tastiera nera! Sulla plastica dura due ore, sulle dita dura due giorni.

Quando vi diranno che una tastiera nera sfina, sta bene su tutto ed è molto cool, chiedetevi se ci vedete abbastanza bene per farci amicizia. Se siete orbi, preferite il bianco. Ma anche la tastiera bianca crea qualche disagio.

Continua a leggere…

Iscriviti

Ricevi al tuo indirizzo email tutti i nuovi post del sito.

Unisciti agli altri 4.452 follower

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: