Archivio | Libri e buoi… RSS for this section

“Giallo di zucca”: in caso di raccomandata…

Giallo di zucca

Sento il trillare del vecchio campanello di casa Girondi, uno di quegli spaccatimpani anni quaranta che la zia si ostina a tenere com’è, “che ormai siamo abituati a quel baccano e ci piace tanto” sostiene lei. A quest’ora può essere il postino, ma quello suona con più grazia, che scomodare i Girondi per consegnare una raccomandata è sempre una faccenda complicata. In quei casi la zia si sporge dalla finestra e chiede chi la manda, se è roba brutta, se ci sono soldi da pagare…

Continua a leggere…

“Giallo di zucca”: i tre bacini…

Giallo di zucca

Riesco faticosamente a districarmi dal suo abbraccio, Pierfi è tipo da tre bacini per volta, poi scorda d’averti baciato e ricomincia. Una serie di tre, poi un’altra. Io ho l’abitudine di tenere uno spazio vitale piuttosto ampio attorno a me, un po’ come fanno i giapponesi, i lebbrosi e i dandy. Tutti ‘sti baci e abbracci mi stanno antipatici da sempre, ma voglio evitare di sentirmi dire «Tal chì, l’è rivà al zitadin!». Lo sfottò sta per “ecco, è arrivato il cittadino”.

Non scordiamoci che Ferrara è un paesone e si veste da città solo quando arriva Abbado al Comunale, per il resto dell’anno ci tiene ad avere la sua aria paciosa e un tantino provinciale, ma guai a farglielo notare. Ferrara è come una bella donna, ne vanno citati solo i pregi… tutte le belle donne sono un tantino permalose!

“Giallo di zucca”: Luchino.

Giallo di zucca

Quando scatta il tiro del portone dabbasso, passano alcuni secondi e poi si sente il tonfo degli scarponi da trekking del Pierfi, è solito slacciarli per poi levarli calciando l’aria. Una volta la zia teneva nell’androne un enorme ficus, letteralmente decapitato dal Pierfi durante una di questa sue performance. Poi l’arrampicata veloce, merito delle gambe lunghissime di mio cugino e l’urlo «Luchino!» appena varcata la porta della cucina.

Mio cugino Pierfi, che subito saluto apostrofando «Pierfilippo!», sa bene che trovo odioso il mio nome, un dispetto che mi porto appresso fin dal giorno del battesimo.

Continua a leggere…

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: