Archive | Libri sì RSS for this section

“Il flauto rovescio. Controstoria della letteratura italiana” di Marco Cimmino.

Se a questo librone di ottocento pagine meno sbrisga vogliamo trovare un difetto, tocca dire che pesa quasi un chilo e leggerlo a letto rasenta il suicidio. Se poi lo si regge – e legge – finché non cascano gli occhi, si rischia la deviazione del setto nasale. Dunque vi invito a tenerne conto, perché è un libro piuttosto interessante, ma qualcuno direbbe che non lo è abbastanza da rimetterci il profilo.
Ovviamente tale ginnastica da polsi non ha fermato l’ingordigia libresca di cui soffro: una mano a reggere il volume, una a tenere il segno delle note a fine capitolo – leggete le note! –, matita in bocca, gatto dormiente sotto l’ascella destra… «Attention… trois, deux, un…» e pareva di stare a Giochi senza frontiere.

Continua a leggere…

“I magnifici set” di Giovanni Todaro.

In questo manuale scoprirete clamorosi segreti custoditi dal cinema mondiale dalle origini ai giorni nostri, ma soprattutto potrete confezionare una serie di viaggi attraverso luoghi meravigliosi che sono stati set di film indimenticabili (o dimenticabili). Un’escursione appassionante attraverso cinque continenti e centinaia di locandine all’insegna di un cineturismo senza confini. Così recita il sito dell’editore, scordandosi di dire che le locandine non sono a colori. E in bianco e nero risultano un pochino tristi.

Continua a leggere…

Iscriviti

Ricevi al tuo indirizzo email tutti i nuovi post del sito.

Unisciti agli altri 4.326 follower

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: