Archivio | Telescherno RSS per la sezione

Masterpiece, il programma che accende gli scrittori in tv… e lascia a voi il piacere di spegnere.

Potrebbe essere il Giochi senza frontiere con l’X Factor o La prova dell’editor in salsa Amici (in editoria servono sempre). Potrebbe essere molte cose ma dovremo attendere novembre per saperne di più. E magari per avere materiale da cacciare su Giramenti.

Continua a leggere…

Reclami alla réclame: trip tricotico.

Dove ti giri, spunta una bruttura. E io non ero pronta, lo ammetto, proprio non mi aspettavo la chioma con le scarpe, le gambette che sfuggono alla nuvola pelosa, i barbapapà con la messa in piega. Ecco perché ho voluto controllare sul sito di ‘sta benedetta marca…

Continua a leggere…

Balocchi e profumi: quando cala la festa, cala lo spot.

Ti rendi conto che calano le feste quando gli spot dei profumi iniziano a darti tregua.

Lo spot profumiere è una sorta di olezzante macelleria che appende ai ganci ragazze scosciate e ometti a pancia tartarugata. Tutto questo nudo e crudo solo per venderti una confezione spaziale con sopra stampigliato il nome di qualcuno: uno stilista, una marca modaiola, il nome di chi solitamente ti vuole vestire ma col profumo ti vuole svestita. O svestito, ché l’elisir di lunga profumazione non è solo roba da donne.

Continua a leggere…

Ahi ahi ahi, siora Parodi… mi è caduta sul pigiama!

http://i.imgur.com/Ja633.png

Lettera di lamentazioni a DagoSpia, pare che la Benedettina Parodi – sorella di Cristina Parodi e Roberto Parodi, moglie di Fabio Caressa – abbia portato in tv anche la cognata Giovanna, «che, tra una frullata e l’altra, presentava la sua collezione di pigiami et similia».

Ahi!, siora Benedettina, adesso dovrà portare in trasmissione pure zie e nonne. Vorrà mica fare delle differenze?

Sfott the spot: Licia Colò, il Kinder e il koala pensionato.

Lo spot Kinder con Ciuffo è una delle cose più odiose che siano mai passate in tv. Nel mio personale disordine di gradimento, Ciuffo batte persino le pubblicità progresso, anche quella coi neon rosa dello spot sull’aids. C’è gente convinta che quel brutto male lì dia problemi con l’Enel, sarebbe il caso di spiegarsi meglio, sennò il progresso lo si scova solo in bolletta.

Insomma, io quando vedo Ciuffo e le due teste cotonate, capisco perché lo spot è ambientato in un simulatore di volo a Fiumicino: bisognava pettinare le due tizie in assenza di gravità.

Continua a leggere…

Natalino Balasso: “Il Scritore” (video 3)

Il scritore e i italliani al estero.

Ravanando in vecchi post – Sfott the spot: Gigi Buffon e il metodo Stanislavskij

A novembre 2011 ho dedicato un pregevole articolo alle doti interpretative del portierone nazionale. Poi al poveretto è successo molto altro, ma scommetto che lui manco se lo ricorda!

Gigi Buffon è quel tale che fa il portiere, di lui non so altro. Beh, no, non è vero… so che appare in un sacco di spot e sono ancora qui che mi chiedo perché.

Continua a leggere…

Natalino Balasso: “Il Scritore” (video 2)

Il scritore rivela nuovi segreti dela sua arte scritoria e invita i aspiranti scritori a l’umiltà e la mansuetudine.

Sfott the spot: Pantene, la Canalis e la chioma di tolla (per non dire della marmotta!).

Perché avere capelli di tolla quando puoi avere una chioma fluente? Te l’ha ordinato il dottore? La chioma leonina non va più di moda? Hai perso i capelli perdendo il fidanzato?
Non si sa, e nemmeno si sa perché Pantene abbia eletto la Canalis – velina, morosa di Vieri, morosa di Clooney, negli States ha fatto la comparsa in Puttano in saldo – a testa più adatta a farci uscire di testa: se Elisabetta Canalis usa Pantene e ha una capigliatura lessata, posso pormi domande scomode sul prodotto?

Continua a leggere…

Iscriviti

Ricevi al tuo indirizzo email tutti i nuovi post del sito.

Unisciti agli altri 4.450 follower

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: