Tramami ma di tramisti saziami!

È venerdì, giornata di tramisti. Masticateli con cura, tendono a restare sullo stomaco. Avanti il prossimo! Mi servono delle risposte? Certo, ma da uno bravo. Ciao ragazzi, vorrei sapere con dettaglio una cosa. Allora ve lo spiego più chiaramente! Io siccome, non adesso ma in futuro sicuramente, vorrei fare un gioco come del resto come tutti i giochi che vendono negli ipermercati ed altri negozi. Io inizialmente ho pensato che, prima di fare il game che desidero fare, dovevo in un modo o nell’altro diffondere già la notizia, allora la cosa che ho pensato già in precedenza è di scrivere una trama, ma non il racconto di tutto il gioco, ma sostanzialmente le parti piu importanti. Però io, quello che mi sto domandando adesso è se quando diciamo in futuro riuscirò a scriverla tutta, e la presenterò ad una casa editrice per poterla cosi, se piacerà, farla pubblicare, mi domando come farò a farlo il game, perchè appunto io voglio che la trama che scriverò la dovrebbero leggere tutti, e se avrà successo, mi domando se davvero riuscirò a, diciamo farlo il game dentro un azienda e se vorranno farmelo fare e sopprattutto come farò a esprimere le mie idee a questi dell’azienda. La cosa che vi voglio dire è che, se riuscirò o come farò a diciamo a presentare le mie idee perchè ho una certa insicurezza! Potete dirmi come posso agire perchè la sto gia cominciando a scrivere e non vorrei che uscisse solo il libro ma voglio che faccio anche il game! Potete darmi dei consigli e magari anche qualche spiegazione? Già. Tiziano? Scusa il disturbo, ci occorreva toccare ferro… ma se sei impegnato… Eh, è un po’ timido. Ah, saperlo! Per fortuna il tramista ci riprova. Più che una commedia, mi pare una tragedia. Ovviamente un libro sconosciuto, uscito da poco, certo. Infatti il libro è questo: Sì, lo so, state pensando che perculiamo un tramista in prima elementare, e inveceSalve qualcuno di voi ha già publicato Sì, pubblicato con due bi. Garantisce B.B. qualche libro o ci ha provato?perché mi servirebbe un aiutino!? Pronti!, noi siamo quelli dell’aiutino. salve visto che vorrei publicare Grazie Brigitte, ma non scomodarti oltre. Tanto è inutile. un libro mi servirebbe chi ci é già passato 🙂 Eccoci, siamo i sopravvissuti alla pubblicazione. Con due bi. 1 vivo in sicilia conoscete qualche casa editrice in sicilia? 2 come mi dovrei presentare? e tutte le altre domande che non mi vengono in mente ma che voi sapete 😉 Cosa ne dice aristo (segue targa), utente rispondente? Guarda, personalmente scrivo abitualmente (sia in quanto Giornalista, sia come Scrittore) Le maiuscole, mi raccomando. da oltre 25 anni. Premesso che devi aver prodotto un testo gradevole (possibilmente già valutato positivamente da diverse persone di fiducia del tuo entourage) Se non avete un entourage, compratelo su ebay. e già ben impaginato e strutturato possibilmente su “Pennetta USB”, Solo lì e in copia unica, mi raccomando. puoi prima di tutto informarti presso qualche piccola Casa Editrice o Tipografia locali. Se il tuo prodotto sarà giudicato positivamente dal Direttore Editoriale, Della tipografia. allora vi potrete accordare per la stampa del testo. Solitamente, la primissima produzione prevede una compartecipazione economica da parte dell’Autore. Alt! Solitamente un cazzo. Esistono anche case editrici NON a pagamento. La “tiratura” sarà limitata, ed inizialmente riservata al solo territorio provinciale o, se ti andrà bene, regionale. Dipende dalla tipografia, ovviamente. Qualora il tuo libro (di prosa o in poesia) dovesse riscuotere un certo successo locale, allora potrai pensare a scriverne un secondo. Magari! Se così fosse, i tramisti sarebbero in via d’estinzione. Questa volta potrai proporlo via-mail a qualche Casa Editrice operante sull’intero territorio nazionale (ad esempio, la ALBATROS spesso accetta in un apposito settore riservato agli Autori emergenti una collana specifica). In effetti è un consiglio “a pagamento”. Se anche il secondo libro risulterà gradito, E vedrai che l’editore a pagamento gradisce. ossia anche venduto, Con Il Filo??? a livello dell’intero, nostro Stivale … allora potrai pensare a scrivere davvero in modo professionale e sistematico. Ad esempio… Ad esempio, personalmente scrivo tre libri all’anno (in genere Romanzi Brevi, oggi come oggi è meglio non avventurarsi nei cosiddetti grandi tomi), ed ormai è un piacevole ritmo che tengo piacevolmente da molto tempo. Bonne chance !!!! Piacevole, piacevolmente e francesismi vari. Malice, però, non è dello stesso parere. Ciao, sinceramente sono in totale disaccordo con il consiglio precedente. Ci fa piacere. Si nota? Se desideri una pubblicazione seria non devi pagare per pubblicare e le case editrici a pagamento non solo non offrono i servizi delle case editrici “vere” ( distribuzione, divulgazione, promozione ) ma non hanno nessuna credibilità. Non farmi ripostare quella gif, ci siamo già capiti. Son capaci tutti di pubblicare a pagamento o comunque tutti quelli che hanno soldi a disposizione, ma è evidente che non sono i soldi a fare di una persona uno/a scrittore/scrittrice. Evidentissimo, ma vallo a dire ai pagautori! Entra in una libreria e verifica se vedi esposti libri editi da Albatros, non ne troverai nemmeno uno. La Albatros, come tutte le case editrici a pagamento,non opera nessuna selezione di qualità sulle proposte e chiede soldi per stampare le opere di aspiranti scrittori ingenui che hanno l’illusione di fare un investimento e poi si ritrovano a dover vendersi da soli le circa 200 copie che la pseudo casa editrice gli ha stampato. Non si paga per pubblicare in maniera autentica, fidati. Meglio cercare case editrici serie,anche minori, che non chiedono soldi, ma investono sugli autori che hanno selezionato perché credono nella loro opera e fanno il possibile per divulgarla. Questo è l’abc dell’esordiente. Prendete appunti se ancora non vi è chiaro: pagare è da coglioni. In questo sito puoi trovare un elenco molto completo delle case editrici italiane, divise per linea editoriale e tipologia: http://www.writersdream.org. Inoltre non ti devi precludere l’opportunità di inviare il tuo lavoro anche alle case editrici grosse, se hai in mano una buona opera non si sa mai. In Sicilia per esempio avete la Sellerio, che è una casa editrice di tutto rispetto. In bocca al lupo. Ohhh… una volta tanto riusciamo a chiudere in bellezza! Temo d’essere stata troppo precipitosa, e infatti… Vorrei scrivere un libro, su aprite, aiutatemi :)? Eccerto, siora mia, ci mancherebbe! Ciao a tutti, ho 14 anni e vorrei tanto provare a scrivere un qualcosa, non proprio un libro ma qualcosa del genere che comunque somigli molto ad un libro ma più semplice Semplice, ma semplice quanto? io vorrei tanto parlare delle due grandi religioni quella cristiana e musulmana, Ah, ‘na roba semplice, certo. voglio provarci, non si sa mai cosa si può nascondere dietro l’angolo… Ma ditemi, come si fa? Non ho la minima idea… Devo prima leggere qualcosa, che argomenti devo trattare? Lo scrivo al computer, giusto? E quanto ci metto?, aiutatemi voi… :)) ah e secondo voi posso riuscirci? L’utente rispondente ci tiene a dirle che… È come dire “voglio giocare in serie A ma sono donna, ho 80 anni e mi manca una gamba”. Grazie e arrivederci!

Annunci

Tag:, , , ,

About Gaia Conventi

Scrivo, ma posso smettere quando voglio.

23 responses to “Tramami ma di tramisti saziami!”

  1. sandra says :

    Il Giornalista Scrittore che propone Albatros mi ha davvero irritata! Buona giornata Gaia, il caffè era ottimo, la brioche pure, i tramisti sublimi, la scrivania vuota. Un ottimo inizio di venerdì.

    Mi piace

  2. milly says :

    Un Giornalista/Scrittore che scrive forbito, conosce il francese, impagina correttamente i testi e li mette in una “Pennetta USB”, usa metafore come “Stivale”… e, alla fine, propone una CE a pagamento?
    Mah!

    Gaia, le immagini che metti di “contorno” ai tramisti mi fanno morire.
    Buon WE.
    Milly

    Mi piace

  3. Mario Borghi says :

    In poche parole non si sa se sono peggio i consigli o le domande.
    Ho comunque scoperto graze a te che la “ALBATROS spesso accetta in un apposito settore riservato agli Autori emergenti una collana specifica”. Non guardiamo la punta del dito, ma la Luna, ossia non guardiamo la sintassi di questo giornalai… ehm giornalista, ma concentriamoci piuttosto sulla spendida opportunità che concede la Albatros!

    Mi piace

  4. Alessandro Madeddu says :

    Un diluvio di tuttologi, e c’è pure la teologa adolescente! che bello 😀

    Mi piace

  5. minty77 says :

    La cosa che vi voglio dire è che, se riuscirò o come farò a diciamo a presentare le mie idee

    Giusta domanda: se scrive/parla così, non ha speranze… °_°

    Questa volta potrai proporlo via-mail a qualche Casa Editrice operante sull’intero territorio nazionale (ad esempio, la ALBATROS

    AAAAAAAAAAAAAAHHHHHHHHHHHHHHHHHHHHHHHHHH! UCCIDETELOOOO!
    (E per fortuna è intervenuta Malice. Un altro applauso a Malice, prego!)

    La risposta alla bambina che vuole scrivere dei massimi sistemi è epica! 😀

    Mi piace

    • Gaia Conventi says :

      Abbiamo bisogno di gente così, utenti rispondenti che non la mandano a dire.
      Fossi figlia del sultano del Brunei, li assolderei tutti per stare sul web a cacciare legnate ai tramisti. 😀

      Mi piace

  6. mozart2006 says :

    Finalmente i tramisti. Un ritorno col botto, la Divinità Commedia è da incorniciare!!! A proposito, ho ordinato Giallo di Zucca su IBS. Tra breve, sarò il proselita tedesco del Verbo della cofana 🙂 Omaggi.

    Mi piace

  7. Daniele says :

    Confessa, Gaia, Malice è il tuo alter ego su Yahoo Answer : P

    Mi piace

  8. diait says :

    Bao Luo – UN M I T O

    Mi piace

  9. sedcetta says :

    In primo luogo vorrei saperne di più sul gioco. Insomma, non c’ho capito niente, e dire che ho provato a leggere con attenzione. Poi ringrazio Gaia per aver dato più spazio agli utenti rispondenti, finalmente. Perché ci sono tramisti eccezionali anche tra di loro, e noi non ce li vogliamo perdere.

    Mi piace

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: